Vai al contenuto
woobinda68

Amministratore fornisce informazioni false

Salve,

 

esiste qualcosa per contrastare (o allontanare) un amministratore che pur di giungere ai propri scopi diffonde false informazioni ai condomini?

Nella fattispecie, pur di non eseguire determinati lavori atti al contenimento del consumo energetico (cappotto) sta facendo cattiva informazione con i condomini dichiarando che:

-non abbiamo diritto alla detrazione fiscale, etc etc..

-che fare il cappotto comporta l'aumento di muffa in casa

-che ci sono molti casi in cui i pannelli si staccano con ingenti danni e ulteriori spese

-il possibile distacco di pannelli o il danneggiamento dell’estetica dell’edificio

 

Il fatto è che mette pure nero su bianco, e gran parte dei condomini che avevano qualche dubbio legato ai costi ora lo stanno appoggiando pienamente.

Oggi ho sentito agenzia delle entrate spiegando il tutto e mi hanno confermato che abbiamo tutti i diritti alla detrazione, minima del 50% se non raggiungiamo determinati standard, oppure al 65% se li raggiungiamo.

 

L'amministratore ci dice che sono solo chiacchiere e insiste sulla sua strada, mettendo tutto nero su bianco e diffondendo ai condomini.. i quali, molti, credono ora a lui.

Cosa possiamo fare??

Di seguito parte del testo che ha scritto e diffuso a tutti i condomini:

 

>>>> i problemi fiscali sono rappresentati dal fatto che un cappotto da 8 cm non si può dedurre come agevolazione risparmio energetico e non si può poi dedurre nemmeno come ristrutturazione edilizia in quanto la ristrutturazione riguarda la riparazione di qualcosa già esistente che si è logorato. Il materiale isolante e il lavoro inerente vengono sicuramente contestati dall’Agenzia delle Entrate in quanto non vanno a sostituire un cappotto già esistente e quindi non si tratta di ristrutturazione. Va ulteriormente a compromettere la parte che poteva essere detratta come ristrutturazione, in quanto la detrazione viene contestata in toto. La dichiarazione per la detrazione all’Agenzia delle Entrate la faremo noi come xxxxxxxx e va da sé che non ci prendiamo in carico cartelle di Equitalia intestate al condominio che sicuramente arriveranno. Infatti la procedura per la detrazione è la seguente: l’amministratore, nel mese di febbraio dell’anno successivo al pagamento del lavoro, invia una dichiarazione ad ogni condomino che attesta la detraibilità della spesa ripartita al singolo riguardante i lavori in questione e possono essere detratti in agevolazione tra le due ipotesi. Se poi i lavori non potevano essere detratti arriva una multa colossale al condominio il quale gira la responsabilità all’amministratore che li ha dichiarati detraibili.

Quindi le parole di consulenti che parlano ma non si assumono la responsabilità in questo caso non servono a nulla, ma servono certezze perché si tratta di multe pesanti.

Nell'incontro tenuto con alcuni condomini si è proprio parlato di altri edifici dove dopo l’installazione del cappotto sono emersi muffa e altri problemi, come il distacco di pannelli o il danneggiamento dell’estetica dell’edificio. Per non parlare della responsabilità tributaria la quale naturalmente nessuno vuole accollarsi.

Inizia con il far leggere ai condòmini la guida dell'Agenzia delle entrate riguardo le detrazioni fiscali che si possono ottenere...

 

--link_rimosso--

 

per gli altri argomenti, puoi trovare tutte le informazioni in rete..

Usa Google.. inserisci "cappotto termico e detrazioni fiscali" e trovi il materiale che ti serve.

Lo stampi e lo fai leggere ai condòmini.

Poi voglio vedere cosa dice l'amministratore..

Usa Google.. inserisci "cappotto termico e detrazioni fiscali" e trovi il materiale che ti serve.

Lo stampi e lo fai leggere ai condòmini.

Poi voglio vedere cosa dice l'amministratore..

il fatto è che lui dice che il cappotto NON rientra in ristrutturazione ma in innovazione.. in quanto non esistente (non stiamo ristrutturando un cappotto esistente, dice lui)

noi per problemi di spazio non vogliamo farlo troppo spesso e non raggiungiamo gli elementi di legge per richiedere il contributo 65% per risparmio energetico ma solo per quello 50% di ristrutturazione.. e nella guida indicata non è ben definito il ns caso..

--link_rimosso--

Si ma qui dice che si puo puntare sulla detrazione 50% SE l'importo supera i 60000€..

 

Inoltre, l'amministratore (condomino contrario al cappotto.. guarda un po') dice che quello che dice internet e consulenti sono solo chiacchiere...

 

Situazione MOLTO difficile..

e non riusciamo a mandarlo via (siamo in troppi e pochi partecipano alle assemblee)

Guarda non sò più cos'altro aggiungere a quanto detto.. l'isolamento termico mediante cappotto rientra tra le ipotesi per ottenere l'agevolazione fiscale.

Ti posto un'altro link:

--link_rimosso--

×