Vai al contenuto
Emme Elle

Amministratore dimissionario e bilancio incompleto.

Ricevo dall'amministratore dimissionario di un condominio l'ultimo bilancio non approvato ma anche incompleto. E' incompleto quello che ha consegnato ai condomini e che non hanno approvato, ed anche quelli degli anni precedenti.

In calce ai bilanci manca il calcolo che definisce il "Saldo finale" che si può desumere solo alla fine della ripartizione. Non è grave ma non favorisce certo la chiarezza.

La cosa che a me sembra più grave è però che ai condomini non è mai stato comunicato che lo stato patrimoniale di ogni bilancio passato non pareggia.

In pratica vi sono circa € 10.000 in più in banca. Questi soldi non si sa da dove arrivino perchè manca ogni registrazione che li giustifichi. Non si sa se negli anni precedenti erano di più o di meno. Non si sa se questi soldi sono serviti a coprire errori o cosa.

Certamente è meglio che ci siano piuttosto che manchino, ma non posso avviare nuovi bilanci con queste premesse. Troverò una soluzione legittima, ma intanto cosa possono imputare i condomini al vecchio amministratore?

Grazie per i consigli.

...Troverò una soluzione legittima, ma intanto cosa possono imputare i condomini al vecchio amministratore?

Grazie per i consigli.

Se non si sa da dove arrivano questi soldi l'unica cosa che potete imputare all'amministratore è di aver utilizzato il conto corrente condominiale per far stazionare i suoi soldi personali.

Visto che ormai ne siete venuti a conoscenza, prima di citarlo per aver compiuto un'operazione che esulava dal suo mandato provvedete URGENTEMENTE a restituirgli i dieceimila euro prima che qualcuno possa accusare anche il condominio di occultamento di denaro. 😉

Caro Leonardo, credo che tu abbia risposto un po' affrettatamente. Se i soldi ci sono, sono sul conto del condominio ed i condomini non andranno certo a darli ad un amministratore che è stato contestato. Se sono suoi sarà lui a doverlo dimostrare.

Il fatto grave però è che non vi è mai stato un controllo (che compete all'amministratore) e che i condomini non erano consapevoli di questa situazione e peggio ancora che questa situazione è frutto di errori che si sono trascinati tra vari amministratori in vari anni.

Sei convinto che tutto ciò possa andare a discapito del condominio tanto da "accusarlo di occultamento"

Caro Leonardo, credo che tu abbia risposto un po' affrettatamente. Se i soldi ci sono, sono sul conto del condominio ed i condomini non andranno certo a darli ad un amministratore che è stato contestato. Se sono suoi sarà lui a doverlo dimostrare.

Il fatto grave però è che non vi è mai stato un controllo (che compete all'amministratore) e che i condomini non erano consapevoli di questa situazione e peggio ancora che questa situazione è frutto di errori che si sono trascinati tra vari amministratori in vari anni.

Sei convinto che tutto ciò possa andare a discapito del condominio tanto da "accusarlo di occultamento"

Ovvio che la mia fosse una provocazione piuttosto che una risposta frettolosa...

ad esempio (altra provocazione) l'amministratore potrebbe aver usato il c/c condominiale per nascondere suoi guadagni in nero...

 

Se l'amministratore prima del passaggio di consegne avesse prelevato i diecimila euro consegnando solo quanto risultante dalla liquidità contabile che avresti fatto?

Se siete curiosi di sapere la fonte di quei diecimila euro non vi resta che ricostruire la contabilità a ritroso fino a trovare il bandolo della matassa.

Visto che non ci sono situazioni patriminiali, controllate soprattutto che non ci siano creditori.

Oltre ai fornitori non pagati, anche i condòmini con saldi attivi non liquidati sono creditori nei confronti del condominio

E' difficile secondo me ""caricarti"" il condominio contabilmente parlando. Stai parlando di un passaggio di consegne incompleto, difficile da ricostruire. io farei così: convocherei l'assemblea descrivendo minuziosamente il fatto o i fatti e documenti alla mano previo ordine del giorno il più chiaro possibile, farei votare all'assemblea stessa il da farsi.

...Troverò una soluzione legittima, ma intanto cosa possono imputare i condomini al vecchio amministratore?...

Senza prove non si può imputare nulla; lascia decidere all'assemblea se nominare un revisore dei conti che controlli tutta la contabilità oppure metterci una pietra sopra, tirare una linea e partire da zero.

Se tu ouò essere utile, ecco cosa deliberò il nostro condominio quando scoprì gli "altarini" del vecchio amministratore ma decise di chiuderla lì senza avventurarsi in azioni legali:

 

"...L’assemblea, dopo aver visionato i relativi giustificativi di spesa, avendo riscontrato la mancanza di alcuni validi documenti di spesa, all’unanimità non approva i consuntivi in oggetto e si riserva la facoltà di rivalsa nei confronti dell’amministratore uscente, Sig. ******* in caso di eventuali sanzioni al condominio.

L’assemblea, comunque, all’unanimità prende atto della situazione di cassa e dei riparti presentati dal nuovo amministratore pubblicati anche sul sito web del condominio e delibera che questi costituiscono i riparti effettivi da liquidare ed il punto di partenza per il successivo rendiconto...."

Grazie. Chiarissimo. Ascoltando i consiglieri ed anche in verità suggerito da me, avrei intenzione di rifare il bilancio, sistemando alcuni macro errori recenti (che non sono ancora stati soggetti ad approvazione) ed il risultato, ancora ampiamente attivo lo azzererei proponendo la costituzione di un fondo di riserva. Tale fondo, lasciato inutilizzato per uno o due anni, garantirebbe il condominio da possibili, ma remote ... richieste di terzi.

Cosa ne pensi?

Grazie. Chiarissimo. Ascoltando i consiglieri ed anche in verità suggerito da me, avrei intenzione di rifare il bilancio, sistemando alcuni macro errori recenti (che non sono ancora stati soggetti ad approvazione) ed il risultato, ancora ampiamente attivo lo azzererei proponendo la costituzione di un fondo di riserva. Tale fondo, lasciato inutilizzato per uno o due anni, garantirebbe il condominio da possibili, ma remote ... richieste di terzi.

Cosa ne pensi?

Puoi fare un misto tra la mia delibera e quel che vuoi fare e cioè NON APPROVARE il consuntivo fino alla data del passaggio di consegne e far deliberare all'assemblea di accettare il riparto da te eseguito che però anzichè essere distribuito sarà congelato in apposto conto fino a.... oppure finchè l'assemblea non deciderà in merito.

×