Vai al contenuto
Luc

Amministratore condominio non convoca assemblea di chiusura bilancio e riconferma

Buongiorno, nel mio condominio l'amministratore non ha mai convocato ne consegnato i dati di bilancio del 2012 ne del 2013 e tantomento la sua riconferma, gli altri condomini tentennano a prendere iniziative, cosa è possibile fare?

Grazie

A norma del 1130 se i condomini richiedono la convocazione e lui non lo fa potete riunirvi e deliberare. Inoltre la non approvazione del rendiconto è un motivo grave per la sua revoca.

 

Ai sensi del 2043 cc. inoltre sono esperibili le azioni per eventuale risarcimento dei danni derivanti da tale situazione

 

Se l'assemblea non raggiunge il quorum necessario per la sua revoca, anche il singolo condomino potrà adire l'autorità giudizia e poi rifarsi sul condominio per le spese legali.

Salve Luc . La nuova legge impone che l'amministratore faccia l'assemblea entro 180 giorni dalla fine dell'anno precedente con consultivo di chiusura dell'anno, preventivo e nomina amministratrice

Buongiorno, nel mio condominio l'amministratore non ha mai convocato ne consegnato i dati di bilancio del 2012 ne del 2013 e tantomento la sua riconferma, gli altri condomini tentennano a prendere iniziative, cosa è possibile fare?

Grazie

Non so se sono trascorsi i 180 giorni dalla chiusura della gestione 2013, per il 2012 certamente, ma in quell'anno non era in vigore l'attuale normativa (ossia quella dei 180 giorni), comunque potete sollecitare l'amministratore in questa maniera ed avvalervi dell'art. 66 Dacc (almeno 2 condomini rappresentanti almeno 1/6 del valore del condominio pari o superiore a 166.66p mlm) richiedendo all'amministratore in carica un'assemblea straordinaria (meglio con lettera RR) con all'OdG p.es. “nomina amm.re” e quant'altro desiderate deliberare, se lui non stabilisce una data per questa assemblea entro 10 gg (dalla ricezione) gli stessi richiedenti potranno convocarla con lo stesso OdG richiesto, inviando una lettera RR, o fax, o Pec, oppure lettera consegnata a mano a tutti i proprietari invitandoli all’assemblea che si terrà in data “gg.mm.aa.” comunicando anche la 2° convocazione che si terrà almeno un giorno dopo e non oltre 10 gg dalla prima, specificando anche luoghi e ore e OdG (lo stesso richiesto), la comunicazione deve giungere almeno 5 gg prima della 1° riunione. Cercate per tempo un bravo amministratore e assicuratevi di ottenere in assemblea la maggioranza del 2°c. Art. 1136. cc 1° e 2° convocazione - maggioranza delle teste dei partecipanti all'assemblea rappresentanti almeno la metà del valore dell'edificio (500 mlm)
×