Vai al contenuto
Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
Atena59

Amministratore che non fa rispettare regole condominiali

Buongiorno,

Vivo da 11 anni al penultimo piano in un condominio e fino a qualche mese fa in tutta tranquillità. L’anno scorso è stato venduto l’attico e i nuovi giovani proprietari hanno iniziato la totale ristrutturazione dell’appartamento. Hanno affidato il progetto di ristrutturazione al figlio del nostro amministratore condominiale e la direzione dei lavori all’amministratore stesso. I nuovi vicini hanno creato un bagno sopra la nostra camera da letto e ogni volta che tirano lo sciacquone è come se ci venisse una cascata d’acqua in testa. Si sente tutto perfino lo scopino che pulisce il WC. Ora mio marito ed io viviamo secondo le loro esigenze biologiche. Ma non è tutto: la signora passa l’aspirapolvere alle 22:30, cammina con i tacchi e nonostante il divieto del regolamento condominiale, batte i suoi tappeti sopra la mia biancheria stesa. Non entro poi nel merito dei due bambini che corrono a tutta birra fino alle 23:30 sette giorni su sette. Ora hanno anche montato sul terrazzo una struttura in ferro per creare un dehors o veranda senza chiedere nessun permesso all’assemblea condominiale. Hanno perfino montato una telecamera di video sorveglianza sul pianerottolo condominiale sulla parete ad uso comune ma dopo le mie proteste e minaccia di denuncia contro violazione della privacy l’hanno smontata. Al suo posto hanno arredato il suddetto pianerottolo condominiale con una madia, uno specchio e dei vari oggetti.

Ho fatto presente tutto ciò al nostro amministratore ma fa orecchie da mercante e non interviene. Credo che richiamare questi nuovi proprietari gli crei difficoltà perché gli stessi hanno pagato sia lui che suo figlio per l’opera prestata. Siamo frustrati e esasperati dalla continua maleducazione dei nuovi vicini ma anche dalla loro arroganza nel non rispettare più punti del regolamento del condominio.

Cosa mi suggerite di fare? Per il bagno sopra la nostra testa mi sono rivolta ad un legale ma pare che non ci sia molto da fare.

Grazie dell’attenzione

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ti avvali già di un legale...

Prova insieme a lui di capire se le varie problematiche considerate tutte insieme possano costituire una più solida base di lamentela fattibile, e finalizzabile alla modifica degli attuali equilibri esistenti fra voi ed i vostri soprastanti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

L’unica cosa che dal tuo resoconto posso suggerirti di fare è di scrivere una raccomandata all’amministratore, che è il custode delle parti comuni, richiamandolo alle sue responsabilità e imponendogli di obbligare quel condòmino a rimuovere immediatamente la madia lo specchio e i vari suppellettili che sono stati piazzati sul pianerottolo. Si tratta di un uso illecito di parti comuni, anche se il pianerottolo dell’ultimo piano serve soltanto a loro. Il codice civile consente di utilizzare e modificare le parti comuni per ottenerne un uso più intenso (art. 1102 cc), ma cambiarne la destinazione d’uso e appropriarsi di dette parti per un uso esclusivo, come in questo caso è vietato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Procedi come scritto di Bilbetto, aggiungendo che se non fà rispettare il regolamento di condominio ti rivolgerai ad un legale.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

buon giorno, io ho una situazione simile ad atena59, solo che i disturbatori abitano al piano di sotto e non sono proprietari e nemmeno in affitto , gli è stata assegnata una casa popolare io invece sono proprietaria, non sono italiani e non hanno nessuna intenzione di seguire il regolamento condominiale, credo non l'abbiano mai letto, visto che portano lo stendino nelle parti comuni dove si passa e si cammina, e urlano e sbraitano sotto la camera dove dormo anche oltre la mezzanotte a volte, che loro hanno adibito a sala e li portano tutti gli ospiti , vi è inoltre un andare e venire di gente , di cui non se ne conosce la provenienza e le generalità, che spesso ospitano anche per la notte, ora loro mi disturbano molto ovviamente nei momenti in cui vorrei risposare e dormire, ma vi è anche il problema che entrano persone nello stabile condominiale, ora mi chiedevo cosa dovrei fare se parlarne con altri condomini (soprattutto per l'andare e venire di gente) parlarne con l'assegnatario della casa (iacp, acer eccc..) o con l'amministratore..?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Provi a verificare se le modifiche interne dell'appartamento sono state regolarmente autorizzate. Infatti spesso quando si procede a ristrutturazione, pur modificando la ripartizione interna degli spazi, difficilmente se ne fa una corretta denuncia ai fini di ottenerne il provvedimento autorizzativo del comune. Infatti, non essendoci quasi mai accertamenti, si fa tutto "abusivamente". In linea teorica anche lo spostamento di una porta di pochi centimetri richiederebbe l'autorizzazione.. potrebbe far leva su ciò (qualora i nuovi padroni non avessero ottemperato) per poter addivenire ad una soluzione pacifica.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
buon giorno, io ho una situazione simile ad atena59, solo che i disturbatori abitano al piano di sotto e non sono proprietari e nemmeno in affitto , gli è stata assegnata una casa popolare io invece sono proprietaria, non sono italiani e non hanno nessuna intenzione di seguire il regolamento condominiale, credo non l'abbiano mai letto, visto che portano lo stendino nelle parti comuni dove si passa e si cammina, e urlano e sbraitano sotto la camera dove dormo anche oltre la mezzanotte a volte, che loro hanno adibito a sala e li portano tutti gli ospiti , vi è inoltre un andare e venire di gente , di cui non se ne conosce la provenienza e le generalità, che spesso ospitano anche per la notte, ora loro mi disturbano molto ovviamente nei momenti in cui vorrei risposare e dormire, ma vi è anche il problema che entrano persone nello stabile condominiale, ora mi chiedevo cosa dovrei fare se parlarne con altri condomini (soprattutto per l'andare e venire di gente) parlarne con l'assegnatario della casa (iacp, acer eccc..) o con l'amministratore..?

Ti suggerisco di parlarne in prima battuta all'amministratore e successivamente in assemblea, chiedendo all'amministratore di aggiungere un apposito punto all'ordine del giorno. In presenza di regolamento condominiale ciascun "abitante" del fabbricato è tenuto al suo rispetto e la non ottemperanza dello stesso potrebbe comportare una delibera assemblea di azione legale. Una raccomandata inviata all'ACER in cui minacciate il ricorso al tribunale per vedere rispettati i vostri diritti di condòmini potrebbe muovere un po' le acque.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Ti suggerisco di parlarne in prima battuta all'amministratore e successivamente in assemblea, chiedendo all'amministratore di aggiungere un apposito punto all'ordine del giorno. In presenza di regolamento condominiale ciascun "abitante" del fabbricato è tenuto al suo rispetto e la non ottemperanza dello stesso potrebbe comportare una delibera assemblea di azione legale. Una raccomandata inviata all'ACER in cui minacciate il ricorso al tribunale per vedere rispettati i vostri diritti di condòmini potrebbe muovere un po' le acque.

grazie per il consiglio... saluti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Ti suggerisco di parlarne in prima battuta all'amministratore e successivamente in assemblea, chiedendo all'amministratore di aggiungere un apposito punto all'ordine del giorno. In presenza di regolamento condominiale ciascun "abitante" del fabbricato è tenuto al suo rispetto e la non ottemperanza dello stesso potrebbe comportare una delibera assemblea di azione legale. Una raccomandata inviata all'ACER in cui minacciate il ricorso al tribunale per vedere rispettati i vostri diritti di condòmini potrebbe muovere un po' le acque.

solo una ultima domanda...se per caso andassi all'acer per prima cosa (visto che il mio amministratore è in ferie per 15 gg) a comunicare quel che succede ..sarebbe un errore dal suo punto di vista?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

No. È una semplice lamentela di un condòmino che abita nello stesso fabbricato. Suggerisco però di farlo con qualche prova in mano, giusto per avvalorare la sua tesi e, magari, con qualche firma di altri condòmini che si lamentano dello stesso problema.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
No. È una semplice lamentela di un condòmino che abita nello stesso fabbricato. Suggerisco però di farlo con qualche prova in mano, giusto per avvalorare la sua tesi e, magari, con qualche firma di altri condòmini che si lamentano dello stesso problema.

be gli altri condomini possono solo confermare il via vai al limite, ma per il rumore credo di no ...in quello il disturbo è solo mio ...grazie ancora dei consigli

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

tanto per fare chiarezza:

 

l'amm.ore non ha nessun potere coercitivo contro immissione

 

odorose, rumorose ecc

 

al massimo puo' inviare una lettera ai condomini chiedendo il rispetto del regolamento

 

ma se questi non ci sentono (passano l'aspirapolvere alle 5 del mattino o altri milioni di casi simili) dovete andare voi privatamente dal legale

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

grazie del suggerimento. Ho richiesto in Comune l'accesso agli atti dei vicini proprio per sottoporli ad un geometra per verificare se hanno tutte le autorizzazioni. L'amministratore è a conoscenza di tutto ma non agisce nei loro confronti perché loro si sono avvalsi di lui per la ristrutturazione. Non pensa che questo sia un conflitto s'interessi?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
grazie del suggerimento. Ho richiesto in Comune l'accesso agli atti dei vicini proprio per sottoporli ad un geometra per verificare se hanno tutte le autorizzazioni. L'amministratore è a conoscenza di tutto ma non agisce nei loro confronti perché loro si sono avvalsi di lui per la ristrutturazione. Non pensa che questo sia un conflitto s'interessi?

be allora nel tuo caso andare dall'amministratore è inutile , e si forse è come dici tu.., e cmq piu che conflitto di interessi, mi sembra una cosa un po scorretta...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

un condomino ha trasformato la sua cantina al piano terra (lui si trova al terzo) in un appartamentino monocamera di 14 mq. che affitta a chiunque. Il fatto grave è che per l'allaccio alla rete fognaria si è attaccato subdolamente ai raccordi condominiali che transitano proprio sopra il mio posto auto allinterno del garage. L'amministratore ha l'obbligo di far effettuare un'ispezione presso tale appartamento al fine di eliminare questo allaccio abusivio? Grazie anche per la risposta di un esperto amministratore.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Inserisci un quesito anche tu

Devi registrarti per inserire quesiti o rispondere al forum

Crea un account

Iscriviti adesso per accedere al forum. È facile!

Registrati gratis

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
×