Vai al contenuto
Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
Panoramix

Amministratore assente e comunicazioni inesistenti (comprese quelle sulle rate!)

Salve a tutti, vorrei sottoporvi il mio problema.

Ho acquistato casa a dicembre 2016 in un piccolo condominio, da gennaio 2017 ci sono andato a vivere.

Da quella data, nonostante io avessi avvisato l'amministratore del cambio di proprietà della casa, non ho mai ricevuto nessuna comunicazione dall'amministratore.

Non ho mai ricevuto informazioni sul pagamento delle rate condominiali (nonostante io avessi sollecitato due-tre volte l'amministratore a delucidarmi), fatto sta che in un anno non ho mai pagato il condominio. Oltre questo, in un anno non è mai stata indetta una riunione condominiale (e ci sarebbero problemi di cui parlare). Quando ho sentito telefonicamente l'amministratore, per lo più dopo tanti tentativi a vuoto, mi ha tranquillizzato in maniera sbrigativa dicendo che mi avrebbe fatto sapere. Gli altri condomini sono quasi tutti affittuari, i pochi proprietari con cui sono riuscito a parlare fanno spallucce.

Come dovrei comportarmi?

A questo punto credo che l'amministratore mi manderà in futuro una cartella con tutti gli arretrati di un anno e più (già immagino la mazzata), ma sarebbe corretta una cosa simile?? Esiste qualcosa che potrei fare per arginare questa situazione e cautelarmi?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

..."nonostante io avessi avvisato l'amministratore del cambio di proprietà della casa, non ho mai ricevuto nessuna comunicazione dall'amministratore." In che modo, con quale modalità, hai avvertito l'amministratore che tu sei il nuovo proprietario di quell'appartamento ???

Mai presentato (ovviamente dopo averlo compilato e firmato) il documento per l'anagrafica condominiale ??? Non è sufficiente telefonare all'Amministratore per fargli sapere che tu sei... il nuovo proprietario dell'appartamento dell'interno... in Via..... Serve una prova scritta quindi.. fatti consegnare il foglio da compilare, firmare e riconsegnare.

 

Inoltre, se l'amministratore non convoca assemblee... non presenta resoconti.. insomma se non ottempera ai suoi doveri c'è sempre la possibilità di farlo revocare... Anche giudiziariamente ricorrendo ad un legale e quindi ad un giudice...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Salve a tutti, vorrei sottoporvi il mio problema.

Ho acquistato casa a dicembre 2016 in un piccolo condominio, da gennaio 2017 ci sono andato a vivere.

Da quella data, nonostante io avessi avvisato l'amministratore del cambio di proprietà della casa, non ho mai ricevuto nessuna comunicazione dall'amministratore.

Non ho mai ricevuto informazioni sul pagamento delle rate condominiali (nonostante io avessi sollecitato due-tre volte l'amministratore a delucidarmi), fatto sta che in un anno non ho mai pagato il condominio. Oltre questo, in un anno non è mai stata indetta una riunione condominiale (e ci sarebbero problemi di cui parlare). Quando ho sentito telefonicamente l'amministratore, per lo più dopo tanti tentativi a vuoto, mi ha tranquillizzato in maniera sbrigativa dicendo che mi avrebbe fatto sapere. Gli altri condomini sono quasi tutti affittuari, i pochi proprietari con cui sono riuscito a parlare fanno spallucce.

Come dovrei comportarmi?

A questo punto credo che l'amministratore mi manderà in futuro una cartella con tutti gli arretrati di un anno e più (già immagino la mazzata), ma sarebbe corretta una cosa simile?? Esiste qualcosa che potrei fare per arginare questa situazione e cautelarmi?

Gli affittuari non sono condomini .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Non si sa, e forse non lo sai neppure tu se un preventivo per l'anno 2017 è stato approvato, comunque questo amministratore non è che stia amministrando molto bene il condominio, l'hai avvisato del cambio della proprietà mi auguro a norma, comunicando i dati del tuo codice fiscale e della residenza o domicilio, ed i dati catastali dell'unità immobiliare, ma anche se non erano completi l'amministratore avrebbe dovuto richiederti i dati mancanti previsti dall'art. cc 1130 punto 7.

Ed è molto stano che nonostante i tuoi solleciti non abbia richiesto dei pagamenti sul preventivo (sempre che sia stato approvato), comunque per tranquillizzarti, tu comunque dovrai le spese di tua competenza, quando tutto sarà regolarizzato con delibera di approvazione del preventivo e consuntivo per l'anno 2017, probabilmente la mazzata ci sarà ma tutto dovrà essere dimostrato con pezze giustificative e delibere di approvazione e relative partizioni regolari come previsto dal cc o dal RdC contrattuale (se esiste)

 

Un consiglio, sarebbe opportuno sostituire questo amministratore molto lento nella richiesta delle quote relative alle unità immobiliari.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Grazie a tutti per i consigli e le informazioni.

In effetti io non ho compilato nulla di scritto per comunicare il cambio di proprietà ma solo telefonicamente.

Il fatto è che l'agente immobiliare che aveva curato l'acquisto della casa mi aveva assicurato che si sarebbe fatto carico di dare comunicazione all'amministratore del cambio di proprietà, e in effetti quando, dopo un po' di tempo, ho contattato l'amministratore, egli mi ha detto di essere già a conoscenza della cosa.

Non sapevo dovessi compilare un documento, vi ringrazio per questa info.

Credo che a breve ricontatterò l'amministratore chiedendogli un appuntamento per cercare di sbrogliare questa ed altre questioni!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

hai l'indirizzo dell'amm.ore? mandagli una raccomandata dicendo che ti invii l'anagrafica e il preventivo rate da versare

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Inserisci un quesito anche tu

Devi registrarti per inserire quesiti o rispondere al forum

Crea un account

Iscriviti adesso per accedere al forum. È facile!

Registrati gratis

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
×