Vai al contenuto
Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
marina a.

Ammanchi precedente amministrazione

Buongiorno. Il nuovo amministratore del mio condominio ci ha informato (a circa un anno dalla sua nomina e non prima per mancanza del passaggio registri) che vari condomini (tra cui io) risultano essere morosi per notevoli somme.

Alla precedente amministrazione ho fornito per ben due volte la documentazione necessaria a regolarizzare la registrazione di pagamenti effettuati ed evidentemente mai registrati. Ad oggi la situazione è questa: il nuovo amministratore sostiene che, pur avendo in mano i bonifici di pagamento o i bollettini delle somme mancanti, dovremmo essere noi, ingiustamente morosi, a reclamare presso la vecchia amministrazione e a provvedere perchè la stessa sani la situazione contabile una volta per tutte. Lui comunque provvederà ad emettere dei solleciti di pagamento anche nostri confronti.

E' giusta questa procedura? Nei compiti del nuovo amministratore non rientra il chiarimento di questa faccenda?

Grazie

Marina

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Se sei in regola con i pagamenti non dovresti preoccuparti. Il neo amm.re dovrebbe inviare una lettera all' ex per chiarimenti in caso non produce effetto non resta altro che denunciare tutto alle autorità preposte. Per fare ciò dovete essere in possesso di documenti chiari, quali : estratti c/c, ricevute di pagamento e quant'altro. Ma di questo aspetto sicuramente nel forum potrebbe essere di stimolo qualche più esperto in materia.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Si, le copie dei pagamenti effettuati le riconsegnerò per l'ennesima volta, il punto è che lui sostiene che, nonostante questo, non dovrà essere la sua amministrazione a pretendere la mia "sistemazione" contabile ma che dovrò occuparmene personalmente e privatamente. Io ho già inviato una richiesta scritta al vecchio amministratore per avere spiegazioni e sono in attesa di risposta ma mi sembra assurdo che l'accertamento e la soluzione di queste anomalie riguardanti comunque il condominio esulino dalle sue competenze.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Si, le copie dei pagamenti effettuati le riconsegnerò per l'ennesima volta, il punto è che lui sostiene che, nonostante questo, non dovrà essere la sua amministrazione a pretendere la mia "sistemazione" contabile ma che dovrò occuparmene personalmente e privatamente. Io ho già inviato una richiesta scritta al vecchio amministratore per avere spiegazioni e sono in attesa di risposta ma mi sembra assurdo che l'accertamento e la soluzione di queste anomalie riguardanti comunque il condominio esulino dalle sue competenze.

il vecchio amministratore è ormai estraneo.

ha consegnato la documentazione e il nuovo amministratore l'ha accettata.

 

ora è lui che amministra e deve essere lui a mettere a posto ciò che non va: onori e oneri ...

 

che verifichi assieme a te il registro di contabilità e l'estratto conto del periodo dei tuoi versamenti, e con le tue ricevute ricostruirete la tua situazione a partire da un bilancio nel quale la situazione era quella reale.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

A quanto pare il suo comportamento è da menefreghismo, inviagli un fax scrivendo che rientra tra i suoi obblighi e attendi risposta . Nel frattempo non pagare se ti accorgi che paghi più del dovuto non solo chiederai spiegazioni ma gli dirai che lo denuncerai . In questi casi meglio farsi seguire da un' associazione di categoria. Ricordati che le corrispondenze vanno sempre per iscritto stabilendo un periodo massimo di giorni.... da te proposte per le risposte.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Si, le copie dei pagamenti effettuati le riconsegnerò per l'ennesima volta, il punto è che lui sostiene che, nonostante questo, non dovrà essere la sua amministrazione a pretendere la mia "sistemazione" contabile ma che dovrò occuparmene personalmente e privatamente. Io ho già inviato una richiesta scritta al vecchio amministratore per avere spiegazioni e sono in attesa di risposta ma mi sembra assurdo che l'accertamento e la soluzione di queste anomalie riguardanti comunque il condominio esulino dalle sue competenze.

Il tuo rapporto è con il condominio e con l'amministratore pro-tempore.

Se i tuoi versamenti al condominio risultano regolari ma non sono stati registrati come entrate nella cassa del condominio, è il condominio ad essere stato danneggiato e non tu che hai regolarmente ottemperato ai pagamenti.

 

Se l'amministratore dice che non è affar suo preoccuparsi dei tuoi pagamenti antecedenti alla sua nomina, perchè poi diventa affar suo voler incassare da te quote precedenti alla sua nomina?

 

Il nuovo amministratore deve risolvere con il vecchio ma comunque non potrà mai pretendere da te un doppio pagamento se tu puoi dimostrare di aver pagato.

Se hai ricevute bancarie non c'è problema ma se hai quietanze firmate dall'ex amministratore per pagamenti da te fatti in contanti tienile ben strette e consegna solo delle copie, magari anche autenticate dall'impiegato Ufficiale del Comune, ma non dare mai gli originali.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Grazie a tutti, mi siete stati molto utili. Buona giornata.

Marina

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
×