Vai al contenuto
biagio64

Albo amministratori.

Salve ! Quali sono le ragioni per cui non è possibile creare un albo di amministratori anche per tutelare la compagine condominiale in caso di controversie. Con l'attuazione di un albo ci sarebbero anche sanzioni disciplinari come in tutti i settori lavorativi. Grazie.Distinti saluti.

Probabilmente, ma è una mia idea, non si vuol creare l'albo degli amministratori perchè non lo vogliono proprio gli amministratori.

Salve! Purtroppo nelle varie riunioni ci sono tantissime persone che si fanno addolcire da qualche amministratore. Il motivo e sempre lo stesso. Hanno il coltello dalla parte del manico. Ci obbligano ad agire vie legali spendendo soldi che nessuno ci darà mai. Non c'è volonta neanche dalle varie di associazioni che tutelano i condomini.grazie.

L'albo... magari! Purtroppo la famigerata legge di riforma avrebbe dovuto avere il compito di regolamentare la professione a tutela dei condomini ma anche dei "professionisti" quelli seri che hanno dato all'attività di amministratore di condominio un impronta basata sulla correttezza e sulla corretta gestione. Come tutte le cose all'Italiana la legge 220/2012 (redatta da profani della materia)non ha fatto altro che aggiungere in capo all'amministratore oneri e obblighi e responsabilità lasciando inalterata la tutela in capo ai singoli condomini i quali si troveranno solo "gravata" la voce compenso da oneri aggiuntivi. L'albo poi? non se ne parla neppure, siamo professionisti iscritti alle associazioni di categoria e se segnali una scorrettezza le associazioni si tappano le orecchie per non perdere quell'amministratore in più che è pur sempre "un numero" in più per dimostrare grandi numeri di iscritti. La qualità è fornita da chi crede in quello che fa... per il resto anche in caso si ammanchi considerevoli il rischio che si corre è "l'appropriazione indebita" ... quasi a conferma che non vale forse neanche la pena lavorare onestamente.

×