Vai al contenuto
nobunaga1984

Aiuto vicini con cani al piano superiore

Salve,

Avrei bisogno del vostro aiuto per capire se c'è un modo per risolvere il mio problema. Viviamo al piano terra di un piccolo complesso di 8 appartamenti. Ognuno di noi ha il proprio ingresso indipendente dal quale ci si accede da un corridoio in comune. Accanto al mio c'è quello del vicino che sta al piano superiore. Lui ha quindi un sotto scala di circa 4-5mq.

Da circa un anno possiede due pitbull. Fino a quando erano piccoli non c'era alcun problema anzi ci tengo a precisare che sono un'amante degli animali, li ho sempre avuti e so come vanno trattati.

Adesso, sono grandi e non li fa uscire mai ma tiene la porta sempre aperta dell'appartamento e questi fanno sali e scendi e bisogni di continuo. Purtroppo credo tolga solamente la cacca una volta al giorno o anche meno mentre la pipì non la lava mai. Vi ricordo che i cani sono due e di grossa taglia quindi provate ad immaginare il “campo minato” che mi si propone davanti. Gli abbiamo già detto che a parer nostro sia giusto che questi cani li facessero uscire ogni tanto e che i bisogni li facessero fuori. Per farvi capire che a parte un muretto di 1,50 mt che ci separa c'è una distanza tra la mia porta e i loro bisogni di meno di 2mt.

Noi fuori non possiamo proprio stare, c'è una puzza terribile di urina e feci.

Come dobbiamo comportarci?

Tra le altre cose questi cani adesso cominciano ad affacciarsi dai muretti quasi a volerli scavalcare e un po’ cominciamo a preoccuparci.

Fino ad ora abbiamo ci siamo sforzati di resistere ma no ne possiamo più.

Inoltre, in casa sono sempre scatenati e a noi ci trema letteralmente casa. Considerate che su l'appartamento è di 50 mq e pesano 50 kg ciascuno. Per fortuna non sono proprietari ma affittuari.

Che provvedimenti possiamo prendere?

ps: il padrone di casa ha detto che la cosa non gli interessa

Grazie mille per la risposta, quindi riepilogando è vero che è possibile tenere cani in condominio ma si devono rispettare anche queste semplici direttive:

Bisogna, infine, rammentare che:

- gli animali non possono essere lasciati liberi di circolare negli spazi comuni senza le dovute cautele sopra indicate;

- i proprietari degli animali debbono comportarsi in modo tale da non ledere o nuocere alla quiete e all'igiene degli altri conviventi dello stabile;

- il condominio, in caso di rumori molesti o di odori sgradevoli per i quali è necessario chiedere la cessazione della turbativa per violazione delle norme sulle immissioni intollerabili ex articolo 844 del Codice civile, può richiedere l'allontanamento dell'animale dall'abitazione in base all'articolo 700 del Codice di procedura civile;

- nel caso di immissioni rumorose è possibile ipotizzare, purché ne sussistano le condizioni, il reato di "disturbo del riposto delle persone" (articolo 659 del Codice civile) (l'elemento essenziale di tale fattispecie di reato è, però, l'idoneità del fatto ad arrecare disturbo ad un numero indeterminato di persone e non già l'effettivo disturbo alle stesse);

- gli animali non possono essere abbandonati per lungo tempo sul balcone o nelle abitazioni perché si potrebbe ipotizzare il reato di "omessa custodia" (articolo 672 del Codice penale).

 

 

a questo punto mi chiedo, a chi posso rivolgermi per risolvere il problema visto che fino a stamani non avevano tolto la bellezza di 7 ca....te?

×