Vai al contenuto
Peppe87

Aggiunta nuovo conduttore contratto di locazione

Buonasera,

 

io e mio fratello siamo conduttori di un appartamento registrato con contratto di locazione 4+4 con opzione per la cedolare secca.

La mia ragazza si è trasferita da poco in questo appartamento (è studentessa) e vorrei aggiungerla come nuova conduttrice nel contratto.

Ho chiesto delucidazioni al proprietario, che mi ha chiesto la registrazione di un nuovo contratto e un aumento di 100€ al mese all'affitto; in alternativa ha proposto di lasciare il tutto com'è senza registrarla.

Tralasciando i commenti per il proprietario...Io ho necessità di registrarla in tempi brevi perchè a fine mese ha necessità di fare domanda della borsa di studio e l'università le chiede obbligatoriamente il contratto di cui però lei non risulta.

 

In rete ho letto che basterebbe:

 

- Una dichiarazione, posta in duplice copia e con marca da bollo di 14,62 per ogni copia, nella quale si specifica l'aggiunta di altri conduttori

-Un modello F23 con codice tributo 109T e importo di 67 euro nel quale si indica, come tipologia dell'atto: Variazione in contratto di locazione. A tale atto dovrà aggiungere gli estremi del contratto stesso.

 

Tecnicamente non avrei bisogno del proprietario per la pratica ma non vorrei incorrere a problemi senza avere il suo consenso.

 

Questa è una materia a me sconosciuta e non so come muovermi in questa situazione. Cosa mi consigliate?

 

Grazie,

 

Giuseppe

Tecnicamente non avrei bisogno del proprietario per la pratica ma non vorrei incorrere a problemi senza avere il suo consenso.

Sbagliato. Lo puoi fare solo se espressamente previsto a contratto o se il locatore da il suo assenso. L'Agenzia registrerebbe si il subentro, in realtà non sarebbe un subentro ma un'aggiunta di un ulteriore conduttore, (non controllano niente, loro registrano qualsiasi cosa basta pagare) ma commettereste a tutti gli effetti un illecito.

D'altra parte, neanche il proprietario può chiedere un ritocco al canone di locazione, per poterlo fare dovreste chiudere il contratto in essere e farne un'altro con le nuove condizioni.

Infatti lui chiede di rifare il contratto. Non è mio diritto poter aggiungere un nuovo conduttore sul contratto esistente ?

In rete hai letto informazioni datate e superate: le marche da utilizzare ora sono da 16 €.; il modello da utilizzare non è più l'F23 ma l'F24 Elide.

 

Venendo alla problematica sottoposta, concordo con Jerry: meglio chiudere il contratto in essere e farne un altro alle nuove condizioni.

Il contratto in essere, a mezzo della c.d. integrazione, potrebbe esser oggetto di variazioni contrattuali... ma il canone d'affitto non è modificabile e per la tua la tua ragazza non è né conveniente né utile entrare "a nero" : ecco perché serve un nuovo contratto.

 

E poi siete in cedolare secca ! Non vi costa praticamente nulla rifare il contratto.

Solo modelli RLI per registrare la chiusura del contratto in essere, e registrare il nuovo contratto alle nuove condizioni pattuite.

Il problema rimane che il proprietario ci vuole imporre un aumento con il nuovo contratto, ingiustamente aggiungerei. Vista questa situazione di stallo di entrambe le parti credo che il miglior modo di sistemare la vicenda sia chiedere l'intervento di un avvocato. Grazie ad entrambi.

Non c'è nulla da sistemare; è che voi non trovate l'accordo e quindi per ora tutto rimane come previsto nel contratto in essere.

Tecnicamente, per far entrare nella lozione qualcun altra, come già detto, serve il consenso preventivo dei contraenti: se il consenso di una sola parte manca, la locazione prosegue con gli attuali attori, altrimenti chi ne ha interesse disdice (cioè tu e tuo fratello). Altre soluzioni, neanche un avvocato, le riuscirà a trovare.

 

La tua ragazza potrebbe entrare come vostra (tu e di tuo fratello) subaffittaria: in questo caso il proprietario sarebbe tagliato fuori, e voi due dovreste registrare un nuovo contratto con te e tuo fratello come locatori e la tua ragazza come conduttrice. lei diventerebbe responsabile verso voi due fratelli, e voi due fratelli sareste responsabili per tutti e tre verso il proprietario.

Ma il vostro contratto in essere ammette o vieta il subaffitto ? Se lo ammette siete a posto, se lo vieta siete punto a capo, e se volete conservare quella sistemazione non avrete altra alternativa disponibile se non procedere alla stesura di un nuovo contratto.

p.s.: i nuovi contratti si fanno essenzialmente per due motivi - 1) modificare patti comportamentali - 2) aumentare il canone di locazione.

×