Vai al contenuto
kido22

Affitto in nero - con l'affitto in nero si devono pagare le rate condominiali?

con l'affitto in nero si devono pagare le rate condominiali?e e gli aumenti d'affitto annualmente?

L'affitto in nero pone sia il locatore che il conduttore fuori dalla legalità...

L'affitto in nero pone sia il locatore che il conduttore fuori dalla legalità...

parlo di affitto in nero,all'oscuro del conduttore.perciò in definitivà vorrei delle risposte.

Fammi capire....perchè la domanda com'è posta non è assolutamente chiara....deduco da altri tuoi post che tu sei il conduttore, e credevi che il contratto fosse regolarmente registrato.....poichè hai scoperto che non lo è, io non pagherei alcun aumento annuale, mentre le spese condominiali riguardano beni e servizi che tu consumi e non hanno a che vedere con la regolarità o meno del contratto.

parlo di affitto in nero,all'oscuro del conduttore.perciò in definitivà vorrei delle risposte.

Non ho capito la domanda. Prova a esplicitare più dettagiatamente tenendo presente che il "nero" è non è mai ammesso.

Non ho capito la domanda. Prova a esplicitare più dettagiatamente tenendo presente che il "nero" è non è mai ammesso.

è arrivata una carta dell'ade,con scritto che non risulta nella dichiarazione dei reditti del 2011 e 2012 il contratto di locazione,oggi sono andato all' ade,mi hanno detto che il contratto stipulato dal 2005 non risulta stato registrato.perciò vorrei sapere se il locatore poteva aumentare l'affitto annulamente.in tutto questo il locatore ogni anno mi dava la cedola (f23),e il mio avvocato mi ha detto che questa è una prova a mio favore.che io ero all'oscuro di tutto.

è arrivata una carta dell'ade,con scritto che non risulta nella dichiarazione dei reditti del 2011 e 2012 il contratto di locazione,oggi sono andato all' ade,mi hanno detto che il contratto stipulato dal 2005 non risulta stato registrato.perciò vorrei sapere se il locatore poteva aumentare l'affitto annulamente.in tutto questo il locatore ogni anno mi dava la cedola (f23),e il mio avvocato mi ha detto che questa è una prova a mio favore.che io ero all'oscuro di tutto.

Ma questa carta della ADE è arrivata a te conduttore?

Se è così mi sembra un po' strano.....

E, poi, che senso avrebbe da parte del proprietario effettuare il pagamento con F23 della tassa di registro annuale se questo contratto non sarebbe mai stato registrato secondo quanto tu asserisci?

Sempre se non ho capito male io.

Ciao

E, poi, che senso avrebbe da parte del proprietario effettuare il pagamento con F23 della tassa di registro annuale se questo contratto non sarebbe mai stato registrato secondo quanto tu asserisci?

Anche perchè nell'f23 deve obbligatoriamente essere riportato il numero di registrazione del contratto, altrimenti neanche è possibile effettuare il pagamento

Ciao Mario si su questo non ci piove, anche se in sostanza non è cambiato un gran che rispetto a prima infatti giustamente sottolinei il solito ovvio, naturale ed inevitabile concetto :

 

"Il vero problema sarà la prova: diventa infatti difficilissimo, per il conduttore, dimostrare di aver dato al padrone di casa la “maggiorazione” sul canone indicato in contanti se il passaggio del denaro è avvenuto in contanti e quindi senza un documento che tracci tale pagamento"

 

Che poi, almeno secondo il mio parere, di problema proprio non si tratta perché se l'inquilino, chiunque esso sia, prima di entrare dentro una abitazione deve voler pretendere la redazione e la registrazione del contratto tutto ciò non avviene.

Se non si registra, il primo complice dell'evasione è proprio l'inquilino in quanto se accetta tale proposta è perché strappa un canone inferiore rispetto a quello di mercato.

Non fa una grinza, è così e sarà sempre così.

Sono gli stessi inquilini, soprattutto oggi, a proporlo inizialmente.

Se tizio proprietario chiede 100, il potenziale inquilino caio chiede uno sconto perché troppo, proponendo di non registrare e poter pagare 50/60, ecco che il gioco è presto fatto.

 

Sono le tasse che gravano sugli immobili a dover scendere. Basterebbe un sostanziale sconto sull'imu per chi affitta e vedi come emerge tutto.

Fin quando ci sarà questa tassazione è inevitabile che avvenga ciò, perché poi sarebbe sia il proprietario sia l'inquilino a voler sempre registrare.

Comunque al di la di tutto questo ragionamento i contratti vanno sempre registrati se non altro per evitare problematiche future.

 

Senza andare O.T. da kido22 mi sembra che ciò che chiede sia un po' ingarbugliato.

Ciao

Ma questa carta della ADE è arrivata a te conduttore?

Se è così mi sembra un po' strano.....

E, poi, che senso avrebbe da parte del proprietario effettuare il pagamento con F23 della tassa di registro annuale se questo contratto non sarebbe mai stato registrato secondo quanto tu asserisci?

Sempre se non ho capito male io.

Ciao

mi è arrivata perché risultava quancosa di strano nel 730.io sono andato per risolvere la cosa,e mi hanno detto che il contratto con è registrato da 9/10 anni,per il modello f23 mi hanno detto che si dev epagare comunque.l'ade mi ha detto che il locatore ogni 4 anni deve fare la proroga.ma io non rischio nulla perchè ho la garanzia di aver pagato il mod.f23.perciò vorrei sapere il locatore mi deve risarcire qualcosa di danni?dal 2005 al 2014 mi ha aumentato l'affitto di 60€.affitto che non poteva aumentare,e in piùin 10 anni mi ha mandato lo sfratto,con soldi spesi anch eper il suo avvocato.

PS:vorrei sapere se mi deve restituire la somma degli aumenti,che non poteva fare per legge.

mi è arrivata perché risultava quancosa di strano nel 730.io sono andato per risolvere la cosa,e mi hanno detto che il contratto con è registrato da 9/10 anni,per il modello f23 mi hanno detto che si dev epagare comunque.l'ade mi ha detto che il locatore ogni 4 anni deve fare la proroga.ma io non rischio nulla perchè ho la garanzia di aver pagato il mod.f23.perciò vorrei sapere il locatore mi deve risarcire qualcosa di danni?dal 2005 al 2014 mi ha aumentato l'affitto di 60€.affitto che non poteva aumentare,e in piùin 10 anni mi ha mandato lo sfratto,con soldi spesi anch eper il suo avvocato.

PS:vorrei sapere se mi deve restituire la somma degli aumenti,che non poteva fare per legge.

Perdonami Kido22 ma da come hai esposto i fatti mi rimane difficile darti una risposta, almeno io non sono in grado.

Tu capisci che il primo dubbio viene riguardo gli f23 pagati.

Questi si pagano (in genere lo fa il proprietario ma nullaosta se lo fa l'inquilino) in presenza di un contratto registrato.

Se quest'ultimo non è stato registrato dimmi te che senso ha?

Poi vanno valutate tante altre cose.

Ciao

Perdonami Kido22 ma da come hai esposto i fatti mi rimane difficile darti una risposta, almeno io non sono in grado.

Tu capisci che il primo dubbio viene riguardo gli f23 pagati.

Questi si pagano (in genere lo fa il proprietario ma nullaosta se lo fa l'inquilino) in presenza di un contratto registrato.

Se quest'ultimo non è stato registrato dimmi te che senso ha?

Poi vanno valutate tante altre cose.

Ciao

il mod.f23 lo paga metta il locatore e metta il conduttore.l'ade mi ha detto che il mod.f23 si doveva pagare lo stesso,anche senza registrazione(su questa cosa ho dei seri dubbi,non ne trovo il senso).

lasciamo perdere quello che ho detto.Il locatore senza registrazione deve pagare dei danni al conduttore?provato che il conduttore non ha colpe.

il mod.f23 lo paga metta il locatore e metta il conduttore.l'ade mi ha detto che il mod.f23 si doveva pagare lo stesso,anche senza registrazione(su questa cosa ho dei seri dubbi,non ne trovo il senso).

lasciamo perdere quello che ho detto.Il locatore senza registrazione deve pagare dei danni al conduttore?provato che il conduttore non ha colpe.

Mi dispiace Kido22, personalmente, non ho capito e non sono in grado di darti una risposta.

Ciao

non capisco cosa c'è da non capire,io avevo un contratto di locazione registrato nel 2001,che risulta registrato fino al 2005.Dal 2005 in poi fino al 2014 non risulta fatta la proroga ogni 4 anni,in tutti questi anni ho pagato il mod f23,e il proprietario mi ha aumentato l'affitto di 60€ in 9 anni,(con l'adeguamento istat).mi ha spedito pure 3 sfratti in 9 anni,che non poteva fare,visto il fatto del contratto.perciò in tutto questo lui mi deve dare qualche cosa di danni?e gli aumenti li poteva fare?

PS:dall'anno scorso ho stipulato un nuovo contratto,ma questo non c'entra.

non capisco cosa c'è da non capire,io avevo un contratto di locazione registrato nel 2001,che risulta registrato fino al 2005.Dal 2005 in poi fino al 2014 non risulta fatta la proroga ogni 4 anni,in tutti questi anni ho pagato il mod f23,e il proprietario mi ha aumentato l'affitto di 60€ in 9 anni,(con l'adeguamento istat).mi ha spedito pure 3 sfratti in 9 anni,che non poteva fare,visto il fatto del contratto.perciò in tutto questo lui mi deve dare qualche cosa di danni?e gli aumenti li poteva fare?

PS:dall'anno scorso ho stipulato un nuovo contratto,ma questo non c'entra.

Ah be allora se le cose stanno così è come se te la sei comprata questa casa....pensa un po' te 3 sfratti in 9 anni...........chiedi pure i danni......!!!!!!!!!

Un po' di decenza..........

Buongiorno, se annualmente è stato versato il 2% non potrebbe essere che il locatore ha sbagliato il codice sul versamento dell'anno del rinnovo e non si è ricordato di inviare copia all'ADE ed il contratto invece c'è sempre visto che ha potuto agire per gli sfratti?

Lui gli ha dato ordine al suo commercialista in questi anni.io gli ho detto che deve fare la proroga ogni 4 anni,mi ha risposto che di questa proroga non ne sa nulla.è convinto che il contratto si rinnova ogni 4 anni e basta.perciò in tutto questo lui mi deve rimborsare tutti gli aumenti fatti in questi anni?

Lui gli ha dato ordine al suo commercialista in questi anni.io gli ho detto che deve fare la proroga ogni 4 anni,mi ha risposto che di questa proroga non ne sa nulla.è convinto che il contratto si rinnova ogni 4 anni e basta.perciò in tutto questo lui mi deve rimborsare tutti gli aumenti fatti in questi anni?

Per poter ottenere quello che chiedi gli devi fare causa, chiama un avvocato, lo paghi, vai davanti ad un giudice, e aspetti che lui decide.

Lui gli ha dato ordine al suo commercialista in questi anni.io gli ho detto che deve fare la proroga ogni 4 anni,mi ha risposto che di questa proroga non ne sa nulla.è convinto che il contratto si rinnova ogni 4 anni e basta.perciò in tutto questo lui mi deve rimborsare tutti gli aumenti fatti in questi anni?

Secondo me non ti spetta nessun rimborso perchè non ti è stato richiesto alcun aumento di canone, ne in nero, ne in bianco.

Ti è stato richiesto solo l'aumento ISTAT previsto nel contratto 4+4 che, non essendo stato disdettato alla scadenza ne dal proprietario ne dal conduttore, si è rinnovato TACITAMENTE ALLE STESSE CONDIZIONI di 4 anni in 4 anni fino alla stipula del nuovo contratto fatto lo scorso anno.

Prova dell'esistenza del contratto rinnovato tacitamente ne è proprio il versamento annuale dell'imposta di registro con F23 in cui, probabilmente, è riportato il riferimento al numero di registrazione del primo contratto.

 

La risposta di un avvocato ad un caso simile al tuo la trovi al link di seguito:

http://avvocatoblog.it/contratti/rinnovo-tacito-del-contratto-di-locazione-e-recesso-del-conduttore/

Secondo me non ti spetta nessun rimborso perchè non ti è stato richiesto alcun aumento di canone, ne in nero, ne in bianco.

Ti è stato richiesto solo l'aumento ISTAT previsto nel contratto 4+4 che, non essendo stato disdettato alla scadenza ne dal proprietario ne dal conduttore, si è rinnovato TACITAMENTE ALLE STESSE CONDIZIONI di 4 anni in 4 anni fino alla stipula del nuovo contratto fatto lo scorso anno.

Prova dell'esistenza del contratto rinnovato tacitamente ne è proprio il versamento annuale dell'imposta di registro con F23 in cui, probabilmente, è riportato il riferimento al numero di registrazione del primo contratto.

 

La risposta di un avvocato ad un caso simile al tuo la trovi al link di seguito:

http://avvocatoblog.it/contratti/rinnovo-tacito-del-contratto-di-locazione-e-recesso-del-conduttore/

lui l'aumento l'ha fatto convinto che era aumento dell'istat,ma nn era cosi,ogni tanto mi faceva l'aumento,era convinto che in 10 anni l'affitto mi doveva aumentare di 160€,io pagavo 340€,lui era convinto di 500€,invece il mio affitto doveva essere di 427€ fino a l'anno scorso.infatti dopo non ha fatto nulla.

lui l'aumento l'ha fatto convinto che era aumento dell'istat,ma nn era cosi,ogni tanto mi faceva l'aumento,era convinto che in 10 anni l'affitto mi doveva aumentare di 160€,io pagavo 340€,lui era convinto di 500€,invece il mio affitto doveva essere di 427€ fino a l'anno scorso.infatti dopo non ha fatto nulla.

Se tu pensi di aver ragione (io penso proprio di no) devi andare da un avvocato il quale farà causa e, quando sarà il momento verrà emessa una sentenza che dirà chi ha torto o ragione.

Tu, ora, puoi dire qualunque cosa gli puoi chiedere questo e quell'altro ma, senza una sentenza, le tue parole se le porta via il vento.

Intanto devi continuare a pagare il dovuto altrimenti ovviamente subirai lo sfratto per morosità, anche fosse il 5°, il 6°.....ecc.....ecc.......

Se tu pensi di aver ragione (io penso proprio di no) devi andare da un avvocato il quale farà causa e, quando sarà il momento verrà emessa una sentenza che dirà chi ha torto o ragione.

Tu, ora, puoi dire qualunque cosa gli puoi chiedere questo e quell'altro ma, senza una sentenza, le tue parole se le porta via il vento.

Intanto devi continuare a pagare il dovuto altrimenti ovviamente subirai lo sfratto per morosità, anche fosse il 5°, il 6°.....ecc.....ecc.......

mi vuoi dire che sono nel torto su tutta la questione?

lui l'aumento l'ha fatto convinto che era aumento dell'istat,ma nn era cosi,ogni tanto mi faceva l'aumento,era convinto che in 10 anni l'affitto mi doveva aumentare di 160€,io pagavo 340€,lui era convinto di 500€,invece il mio affitto doveva essere di 427€ fino a l'anno scorso.infatti dopo non ha fatto nulla.

L'aumento ISTAT scatta dall'anno di stipula del contratto (2001) e non dal 2004.

Se sei partito nel 2001 con un canone di €. 340,00 e sei arrivato nel 2014 ad un canone di €. 427,00, secondo me sei nella normalità.

Da un calcolo sommario e approssimato fatto da me, forse dovresti restituire tu qualche euro.

Puoi fare tu stesso i calcoli a questo link:

http://www.rivaluta.it/rivalutazionemonetaria/p20078101047251247.htm

 

Se però credi che ti sia dovuto qualcosa, oltre a seguire il consiglio di Brico, c'è un altro passaggio da seguire prima di andare dall'avvocato perchè dall'avvocato ci devi andare con dati certi:

Per prima cosa vai da un commercialista di tua fiducia con copia del contratto di locazione stipulato nel 2001 e copia di tutte le ricevute di versamento, ti fai fare i conteggi precisi e poi vai dall'avvocato a fagli mandare una lettera di diffida con richiesta di quanto indicato dal commercialista.

Se il proprietario se ne infischia della lettera del tuo avvocato, dovrai dargli mandato per citare il proprietario in Tribunale.

L'aumento ISTAT scatta dall'anno di stipula del contratto (2001) e non dal 2004.

Se sei partito nel 2001 con un canone di €. 340,00 e sei arrivato nel 2014 ad un canone di €. 427,00, secondo me sei nella normalità.

Da un calcolo sommario e approssimato fatto da me, forse dovresti restituire tu qualche euro.

Puoi fare tu stesso i calcoli a questo link:

http://www.rivaluta.it/rivalutazionemonetaria/p20078101047251247.htm

 

Se però credi che ti sia dovuto qualcosa, oltre a seguire il consiglio di Brico, c'è un altro passaggio da seguire prima di andare dall'avvocato perchè dall'avvocato ci devi andare con dati certi:

Per prima cosa vai da un commercialista di tua fiducia con copia del contratto di locazione stipulato nel 2001 e copia di tutte le ricevute di versamento, ti fai fare i conteggi precisi e poi vai dall'avvocato a fagli mandare una lettera di diffida con richiesta di quanto indicato dal commercialista.

Se il proprietario se ne infischia della lettera del tuo avvocato, dovrai dargli mandato per citare il proprietario in Tribunale.

la mia domanda è che lui questi aumenti non li poteva fare,per il contratto non registrato.

×