Vai al contenuto
VolleyPeter

Affitto in casa di amici di famiglia

Buongiorno

 

come scritto in un thread, che non trovo più, ci stiamo trasferendo in casa di amici di famiglia.

Volevo per l'appunto dei consigli e dei ragguagli sul contratto 3+2 e la famosa formula della cedolare secca.

 

Inoltre vorrei capire come funziona questa cosa dell' ADE e come la devo gestire.

 

1) Noi vorremmo far partire il contratto da gennaio, cosa dobbiamo fare?

2) come scaricare dalle tasse i miei pagamenti?

3) cosa non devo dimenticare di fare?

4) come registrare all'ADE e fare tutto con minuziosa regolarità?

5) abbiamo concordato un prezzo complessivo di spese condominiali, come va specificato?

6) non potendo fare ricevute per i pagamenti, c'è una prassi da seguire?

7) per le utenze, cosa mi conviene fare?, la voltura so che ha costi molto elevati, conviene mantenere il suo contratto e pago lui oppure conviene fare la voltura?

8) per la residenza come faccio? mi reco semplicemente all'anagrafe e dichiaro lo spostamento?

 

Grazie

(scusate le mille domande) 😂

Salve. faccio un UP a questo thread solo per richiedere vostri feedback.

Dobbiamo fare il contratto a breve e vorrei un consiglio, grazie

1) Stipulare in forma scritta un contratto e registrarlo all'ADE entro 30 giorni. Puoi anche stipularlo adesso con decorrenza 01/01/2015

2) Semplicemente dandone copia al commercialista o al CAF. Provvederanno loro ad effettuare lo sgravio.

3) Di leggere con attenzione il contratto, stabilire per bene quali spese sono a tuo carico e quali a carico del locatore, provvedere alla compilazione dell'attestato di prestazione energetica (il proprietario) ed inserire la relativa clausola nel contratto.

4) Per registrare il contratto all'ade si deve compilare il modello RLI e consegnarlo all'ADE (di persona o anche per via telematica)

5) va specificato se forfettario oppure "salvo conguaglio"; nel primo caso paghi solo la cifra stabilita e basta, nel secondo caso pagherai le spese effettive sostenute con eventuale conguaglio (sia in positivo che in negativo).

6) Per quale motivo non ci sono ricevute dei pagamenti??? se paghi in contanti la ricevuta è un tuo diritto ed è dovere del locatore emetterla. Si può omettere solo se paghi con mezzi tracciabili (bonifico bancario, vaglia postale e/o assegno).

7) le utenze conviene che le intesti tu, la voltura non ha costi così elevati come quella relativa ad un nuovo contratto; poi sono scelte personali mantenere o meno come intestatario il locatore. Comunque per legge il contratto di fornitura deve essere intestato alla persona che occupa a vario titolo l'immobile.

8) Si vai al comune e comunichi la tua nuova residenza. Successivamente verranno i vigili ad effettuare il sopralluogo di verifica

Grazie Spartakus.

noi abbiamo stabilito 750€ tutto incluso. è un amico di famiglia ripeto, e mi fa questo favore sapendo che è questo il budget che posso spendere mensilmente.

al commercialista devo fornire le varie ricevute? oppure basta il contratto che ho in mano? non crea problemi il fatto che ho un canone fisso di 750€ mensili tutto incluso? cioè non deve calcolarsi poi tutte le varie spese come mondezza condominio ecc ecc?

 

ultima domanda (per ora) esiste un modulo per il contratto o basta una scrittura nostra privata? grazie ancora

Due aspetti fondamentali che non hai compreso.

 

Il contratto di locazione non sarà due righette scritte in forma privata. In commercio ci sono moduli di contratto prestampati, oppure ne stilate uno di vostra iniziativa, ma dentro devono esserci ricompresi tutti i patti contrattuali. Il contratto va registrato obbligatoriamente presso AdE. I dati di registrazione del contratto li dovrai indicare nella tua dichiarazione dei redditi.

 

Non è che perché vai in affitto sarai in diritto di detrarre tutte le spese che sosterrai, anzi.... La realtà è che ti sarà riconosciuta una detrazione compresa fra 150 e 900 €. annui tenuto conto del tuo reddito, della tipologia contrattuale firmata, della tua eta e del tuo status. Le spese condominiali non le detrarrai mai: è così per tutti !

http://www.tasse-fisco.com/dichiarazione-dei-redditi-730-o-unico/detrazione-affitto-canoni-costi-locazione-unico/6092/

Aggiungo: è bene separare il canone di locazione dalle spese di condominio.

Ciò al fine di evitare eventuali sanzioni nei tuoi confronti,visto che porterai in detrazione i canoni, ed evitare che il locatore paghi più imposte di quelle che deve.

Quindi occorerrà fissare ad esempio: canone locazione mensile pari a 700,00€

quota condominio mensile pari a € 50,00 (forfettario o salvo conguaglio decidete voi..)

Il contratto di locazione non sarà due righette scritte in forma privata. In commercio ci sono moduli di contratto prestampati, oppure ne stilate uno di vostra iniziativa, ma dentro devono esserci ricompresi tutti i patti contrattuali
Quindi occorerrà fissare ad esempio: canone locazione mensile pari a 700,00€

quota condominio mensile pari a € 50,00 (forfettario o salvo conguaglio decidete voi..)

Quello che avete consigliato è giusto e molto utile. Però l'utente VolleyPeter ha detto di voler utilizzare un contratto a canone concordato (3+2) per cui deve attenersi a quanto contenuto nel modello di contratto scritto e firmato durante gli accordi territoriali tra il comune e le varie categorie (inquilini-proprietari). Nel caso non fosse disponibile ci si deve attenere a quanto previsto per legge.

Questo sia per quanto riguarda le clausole contenute, sia la ripartizione delle spese.

ho compreso quasi tutto.

Ho compreso dell'Ade, Ho compreso del forfettario, se concesso dalla mia regione, direi di fare 650 € + 100€ di spese forfettarie (più o meno è questo l'importo).

non ho compreso dove vanno a finire gli extra, ovvero tassa mondezza e tutte le altre tasse minori (credo ce ne siano diverse), rientrano per caso nel forfettario di 100€?

 

punto numero 2, dove trovo un prestampatato valido a Roma, forma contrattuale 3+2. grazie di nuovo

ho compreso quasi tutto.

 

non ho compreso dove vanno a finire gli extra, ovvero tassa mondezza e tutte le altre tasse minori (credo ce ne siano diverse), rientrano per caso nel forfettario di 100€?

 

se sono extra non fanno parte delle spese di condominio per il quale mi sembra che vuoi propendere per l'importo forfettario di 100€....la tassa rifiuti è in ogni caso a carico tuo...

×