Vai al contenuto
oad80

Affittare prima casa mantenendo la residenza !

Salve,

Vorrei sapere se possibile affittare una prima casa con contratti inferiori a 30 giorni mantenendo invariata la residenza.

Mi spiego meglio, per necessità lavorative trascorro la maggior parte del tempo fuori dalla mia abitazione, sarei quindi intenzionato a trovare la soluzione migliore per affittare casa sensa impegnarla a lungo, mantenendoci dunque la residenza e mantenendo invariate le agevolazioni fiscali di cui usufruisco.

Grazie mille !

La residenza la puoi conservare se andrai ad affittare solo una porzione della tua casa.

Ai fini delle agevolazioni fiscali prima casa è sufficiente conservare la residenza nel medesimo comune ove è ubicata la prima casa oggetto di agevolazioni fiscali.

Grazie per la risposta!

Quindi mi sembra di aver capito che se affitto casa devo per forza togliere la residenza a meno che non stipulo un affitto parziale ?

Cioè per una persona che magari vuole affittarla per un solo e saltuario breve periodo (lavoro, visite ecc) non esiste altro modo ?

E se magari l'affittuario ha le stesse necessità e non vuole portarci la residenza ?

Grazie ancora !

La residenza dovrai toglierla se in detta casa non vi dimorerai piu' .

Non puoi lasciarla per convenienza fiscale .

 

La residenza non e' il posto dove conviene tenerla per questioni fiscali ma il luogo ove si dimora abitualmente .

ok, quindi quindi lasciando stare le convenienze fiscali e considerando che la mia dimora abituale rimane la mia abitazione, nei brevi periodi della mia assenza potrei affittare l'appartamento giusto ?

Mi sfugge qualcosa ?

no, eventualmente potresti affittare una porzione di casa . (gia' in questo caso a qualcuno si drizzano le antenne ,se affitti tutta casa mantenendo la residenza direi che qualcuno si attiva per un accertamento 🙂

Ma scusami... viste le tue esigenze è proprio l'affitto parziale della casa la tua soluzione perfetta.

Per te conservi l'uso esclusivo di una camera, al cliente occasione l'uso esclusivo della restante porzione della casa, con servizi in comune uso (bagno, cucina, ingresso).

Con una stesura contrattuale ben fatta, non avrai problemi né col cliente occasionale né verso l'erario. Ed anche se trattasi di locazioni di durata inferiore ai 30 gg. e senza obbligo di registrazione, proprio per non aver alcun problema con alcuno è sempre bene predisporre un contratto scritto, perché un domani verso chiccessia potrai sempre esibire documentazione a sostegno delle tue argomentazioni: "carta canta, verba volant" cosa più giusta non fu mai detta!

Scusate ma sono rientrato solo ora nel forum! Grazie mille per le risposte, faro sicuramente un affitto parziale! la questione che più mi preoccupava era la ripetibilità degli stessi, cioè affitto oggi e riaffitto la prossima settimana!

Ma credo da quello che ho capito che si può fare senza alcun problema!

Buongiorno, scusate l'intrusione, non sapevo che anche per le abitazioni fosse possibile sottoscrivere un contratto inferiore a 30 giorni. Però mi sorge spontanea una domanda, che tipo di contratto viene ad essere applicato in questo CASO? un affitto di un immobile parziale come viene ad essere considerato? Uso foresteria?

Buongiorno, sono nuovo nel forum, buongiorno a tutti, vedo le risposte e mi sorge un dubbio.

Il "contratto turistico" è da registrarsi?.

 

Grazie e cordiali saluti.

×