Vai al contenuto
marcolxvii

Accettazioni indicazioni inviate all'assemblea via EMAIL

Salve,

non potendo partecipare all'assemblea condominiale ho inviato all'amministratore una email con le risposte a ciascun punto dell'ordine del giorno, compreso l'approvazione o meno dei vari punti.

 

L'amministratore mi ha detto che tale modalità di partecipazione all'assemblea non è valida ed i miei voti non sono stati tenuti in considerazione.

 

E' veramente così?

 

Saluti

 

Marco

Alla riunione eri praticamente assente visto che non c'eri fisicamente né, tanto meno, presente per delega.

L'amministratore doveva necessariamente rispondere in questo modo.

si ma ho manifestato le mie intenzioni diciamo così, di voto. Del resto le email hanno valore legale. Perchè non poterla prendere in considerazione?

perché il voto si esprime in assemblea con presenza fisica o presenza per delega . (punto)

scusa Giovanni, ho capito. Ma riformulo la mia domanda: da un punto di vista giuridico, ci sono dei casi dove la giurisprudenza ha contemplato come valida la partecipazione ad una assemblea condominiale non di persona ne mediante delega ma con affermazione della propria volontà giunta via email all'amministratore?

No.................il voto si esprime solo in assemblea o essendo presenti fisicamente o presenti avendo delegato .

magari potevi scrivere all'amministratore: DELEGO pippo (condomino) a votare per me secondo queste indicazioni: "..."

in una assemblea in cui si decideva il distacco dalla caldaia centralizzata ed in servizio "stentato" a tre condomini ho chiesto (su suggerimento di ben tre amministratori presenti) la delega via telefono ... ottenuta siamo andati avanti e tutto và bene da anni.

 

Personalmente spesso spedisco il foglio con la delega ed i singoli voti ... ora tuttavia mi sembra vi sia un limite alle deleghe.

×