Vai al contenuto
GrimildeM

Accettazione indennizzi globale fabbricati, a chi spetta?

Buon giorno,

nel maggio di quest'anno ho avuto dei danni al mio appartamento per la rottura di un tubo del riscaldamento condominiale, con rottura di parte del pavimento.

Ad oggi non ho ancora visto un centesimo, ma il bello e' che chiamando direttamente la compagnia assicuratrice mi hanno detto che avevano mandato avanti una pratica per las quale a me spettavano mille euro.

Questo indennizzo , che attribuiva a me mille euro, al condomio x euro e al vicino di casa y euro (scusate non ricordo le cifre esatte), e' stata rifiutata dall'amministratore SENZA NEMMENO INTERPELLARCI.

Ora io dopo quasi 3 mesi ho ancora il pavimento al grezzo...

Per altro l'amministratore sapeva che l'appartamento era vuoto e avevamo intenzione di affittarlo.

le mie domande sono:

 

1.Puo' l'amministratore senza interpellare i diretti interessati rifiutare i risarcimenti, o possono farlo i consiglieri? Pare che questa cifra fosse 'indivisibile' nel senso che doveva essere acettata in toto e non a pezzi, cioe' PARE che io non potessi accettare i mille euro e il condominio rifiutare la sua parte etc mah!!..a me sembra molto strano cmq..

2. posso chiedere i danni da mancato guadagno al condominio?Il danno e' in salotto che e' il pezzo forte dell'appartamento quindi non abbiamo potuto procedere a cercare un inquilino/affittarlo con gli affitti brevi perche' si tratta x altro di un parquette e la riparazione prevedeva la lamatura e l'asciugatura con 3 giorni di stanza vuota...

 

Qualcuno mis a aiutare cortesemente?

Grazie

Secondo l'amministratore la cifra era troppo bassa e afferma che non fosse possibile accettare solo la mia parte.

Io lo trovo assurdo.

La mia domanda e' se l'amministratore puo' rifiutare indennizzi a nome dei condomini senza nemmeno chiedere cosa ne pensano?

Io con quei mille euro avrei potuto fare risistemare il parquet e affittare la casa.

Adesso chi mi risarcisce?

L'agenzia degli affitti brevi era interessata all'appartamento per Expo

L'amministratore avrà avuto i suoi buoni motivi per rifiutare un risarcimento così basso ....

 

Se la tua parte di rimborso danni era comunque superiore ai mille Euro dichiarati dall'assicurazione, chi te la doveva rimborsare la parte eccedente?

 

La stessa cosa vale per gli altri interessati al rimborso.

 

L'amministratore si è comportato in modo adeguato alla vicenda, per non penalizzare il condominio, con esborsi extra risarcimento assicurativo.

 

Non puoi avanzare alcuna pretesa di risarcimento.

 

Se avevi necessità di affittare l'appartamento, potevi benissimo far fare i lavori e concordare con l'impresa il pagamento dilazionato fino al pagamento da parte dell'assicurazione, o ancora meglio, anticipare tu stesso la somma, tanto hai la sicurezza di recuperare quanto ti spetta.

 

Come vedi, avevi i mezzi per non risultare penalizzato, una richiesta di "danni" all'amministratore ti verrebbe sicuramente rigettata in qualsiasi sede.

 

(probabilmente l'assicurazione non procede a rimborsi "parziali", per non avere aperti contenziosi futuri)

Scusi, ma cosa sta dicendo?

 

Se l'assicurazione avesse accordato una cifra troppo bassa COME LA FACEVO FARE LA CONTROPERIZIA una volta che avevo fatto rifare il pavimento?Con le foto da cui non si vede granchè?

Poi vorrei sapere come e' possibile che l'amministratore che NON e' titolare della polizza possa prendere decisioni in merito senza nemmeno informare i diretti interessati?

Per altro se non lo chiamavo io il 7 agosto , qua dopo 3 mesi nessuno ha visto il becco di un quattrino e nessuno sa cosa stia facendo in merito l'amministratore..ci saranno delle tempistiche legali? per le rc auto e' di 10 giorni...

Meno male che io ho la tutela legale e non spendo un centesimo per portare in tribunale amministratore/condominio o chicchessia..devo solo capire chi e' non ha seguito le regole...

 

ps: poi chi glielo dice che avessi i soldi x farlo fare?

E nel caso li avessi avuti..devo rimetterci IO economicamente per i danni causati dal condominio?

Ma stiamo scherzando o che?va bene che siamo in italia...

Normalmente l'amministratore viene contattato dal perito assicurativo per la valutazione del danno. Se riguarda le parti comuni decide l'amministratore; se riguarda parti private l'amministratore gira la perizia al privato per l'accettazione o meno. Nel caso il privato non accetti l'amministratore non firma nulla e chiede una nuova perizia, che primarie assicurazioni, fanno fare al perito di altro studio peritale. Poi si tirano assieme le conclusioni: privato, amministratore, assicurazione. Nel caso di danno a parti comuni e private il perito valuta sempre nel dettaglio ma comunica all'amministratore solo il totale. La tempistica varia da studio peritale ad altro ma, per cifre modeste, siamo intorno a un paio di mesi. Altrimenti rimane il legale.

Scusi, ma cosa sta dicendo?

 

Se l'assicurazione avesse accordato una cifra troppo bassa COME LA FACEVO FARE LA CONTROPERIZIA una volta che avevo fatto rifare il pavimento?Con le foto da cui non si vede granchè?

Poi vorrei sapere come e' possibile che l'amministratore che NON e' titolare della polizza possa prendere decisioni in merito senza nemmeno informare i diretti interessati?

Per altro se non lo chiamavo io il 7 agosto , qua dopo 3 mesi nessuno ha visto il becco di un quattrino e nessuno sa cosa stia facendo in merito l'amministratore..ci saranno delle tempistiche legali? per le rc auto e' di 10 giorni...

Meno male che io ho la tutela legale e non spendo un centesimo per portare in tribunale amministratore/condominio o chicchessia..devo solo capire chi e' non ha seguito le regole...

 

ps: poi chi glielo dice che avessi i soldi x farlo fare?

E nel caso li avessi avuti..devo rimetterci IO economicamente per i danni causati dal condominio?

Ma stiamo scherzando o che?va bene che siamo in italia...

Guarda che noi ti stiamo dando solo "consigli gratuiti", solo tu decidi secondo il tuo interesse.

 

Ti ricordo solo che non sei solo tu che dovevi essere rimborsato, vi erano altre persone e l'assicurazione probabilmente voleva chiudere il contenzioso, non pagare solo uno dei danneggiati.

 

Visto che hai la tutela legale gratuita, datti da fare e comincia con la "mediazione obbligatoria", te la caverai con 5-600€ ....

Salve, ricordo per qualcuno che le difese per la categoria ma non per tutti, si devono fare se si è certi delle procedure. Ribadisco quanto già riportato, l' amministratore nelle parti private se non autorizzato NON PUÒ E NON DEVE FIRMARE NULLA se si può definire una persona corretta.Saluti.

×