Vai al contenuto
elis56

Accaparramento di deleghe

Da qualche parte ho letto un forum al riguardo ma non lo ritrovo piu'.

 

Partendo dal art. 67 dacc come puo' salvaguardarsi il diritto di farsi delegare se un condomino ha proprieta' poniamo per 250 millesimi.

Puo' comunque farsi delegare anche se il limite e' fissato per l'appunto a 200 mil ? Il delegato prescelto potra' presentare solo una delega (quella di 250 mil).

 

I dettami del art 67 dacc sono allora da interpretarsi in modo esclusivo : se presenti deleghe per piu' di 1/5 dei condomini NON PUOI superare 200 mil, ma se presenti una delega sola di 500 mil e' accettabile, e' cosi ?

Da qualche parte ho letto un forum al riguardo ma non lo ritrovo piu'.

 

Partendo dal art. 67 dacc come puo' salvaguardarsi il diritto di farsi delegare se un condomino ha proprieta' poniamo per 250 millesimi.

Puo' comunque farsi delegare anche se il limite e' fissato per l'appunto a 200 mil ? Il delegato prescelto potra' presentare solo una delega (quella di 250 mil).

 

I dettami del art 67 dacc sono allora da interpretarsi in modo esclusivo : se presenti deleghe per piu' di 1/5 dei condomini NON PUOI superare 200 mil, ma se presenti una delega sola di 500 mil e' accettabile, e' cosi ?

Beninteso che i condomini devono essere più di venti 20.

Ci sono diversi pareri, a quanto ne so ancora non c'è nessuna pronuncia in merito, alcuni dicono che la delega può essere concessa anche se supera i 200 mlm mentre altre fonti dicono che non è possibile, una di queste è il Sole24 ore;

 

Non è stato però considerato che il condòmino portatore da solo di più di 200 millesimi sarà costretto a partecipare personalmente a tutte le assemblee perché nessuno potrà raccogliere la sua delega.

Cristiano Dell'Oste - Il Sole 24 Ore - leggi su http://24o.it/sqERH

Non è stato però considerato che il condòmino portatore da solo di più di 200 millesimi sarà costretto a partecipare personalmente a tutte le assemblee perché nessuno potrà raccogliere la sua delega.

E' ovvio che questa interpretazione viola il principio, secondo me sacrosanto, a farsi rappresentare da un delegato (condominio + 20 u.i.) come cita l'

Art. 67

. Ogni condomino può intervenire all'assemblea anche a mezzo di rappresentante.

Tu credi che se si concretizzasse il caso o che l'RdC stabilisse questo principio si potrebbe incorrere in qualche guaio ?

Art 67 disp. att. c. c. e' inderogabile .

 

Ovvero tutti i condomini (nessuno escluso)possono farsi rappresentare .

Appunto !

 

Percio' se ho + di 200 millesimi ho comunque diritto alla rappresentanza ma il delegato, di fatto, con la mia delega ha esaurito il plafond disponiible

Tu credi che se si concretizzasse il caso o che l'RdC stabilisse questo principio si potrebbe incorrere in qualche guaio ?
Come ti avevo detto ci sono diversi pareri, se cerchi in rete sotto la voce "condominio deleghe limite 200 millesimi", troverai altri pareri, perciò attendiamo qualche sentenza chiarificatrice, ne abbiamo parlato tante volte ed a lungo in questo forum di questo fatto, al termine delle lunghe chiacchierate abbiamo deciso di non polemizzare più altrimenti il topic non terminava più.
×