Vai al contenuto
nanda

Abusi edilizi in villette a schiera

vivo in una villetta a schiera priva di condominio , la nuova acquirente ha fatto lavori megagalattici chiudendosi balconi e allargando stanze su area adibita al suo giardino ma ciò che mi ha dato molto fastidio è che mi ha alzato un muro divisorio tra i giardini dove prima non vi era nulla e là dove, poi, vi era la ringhiera ha costruito un muro interno lasciando dalla mia parte il mattone grezzo. Ho interpellato tutte le forze dell'ordine: polizia , carabinieri e vigili urbani dell'ufficio tecnico comunale ma nulla si è mosso se non la vicina incurante di tutto la quaòe ha continuato le sue modifiche che rovinano l'estetica delle case. Cosa fare subire o demolire?

Gli ampliamenti nella sua proprietà sono una cosa che riguarda il Comune, ma se hai smosso anche i vigili urbani senza apparente risultato i casi sono due: o gli ampliamenti che la tua vicina ha realizzato hanno avuto l'approvazione dell'ufficio tecnico o la tua vicina è molto amica di qualcuno ben immanicato. Hai diritto di chiedere all'ufficio tecnico comunale se i lavori sono stati fatti con i crismi della regolarità o meno. Per quanto riguarda il muro la questione è regolata da una serie di articoli del Codice Civile. Ciascuno ha diritto di alzare un muro sul proprio confine per un'altezza sino a tre metri, a meno che i regolamenti locali non prescrivano un'altezza inferiore. Siccome la tua vicina, a quanto dici, ha realizzato il muro interamente sulla sua proprietà, essa è perfettamente nei suoi diritti. Sempre ai sensi del Codice Civile tu puoi costringerla alla comunione forzosa del muro, pagandole la metà delle spese da ella sostenute e la metà del valore del terreno su cui sorge il muro. Amplieresti la tua proprietà di qualche metro quadrato, il muro diventerebbe anche tuo e potresti a questo punto decidere per una finitura di tuo gradimento per la parte rivolta verso la tua proprietà. Sull'estetica il solo competente a decidere è un giudice, al quale ti puoi rivolgere. Attenzione che se il giudice deciderà che l'estetica del complesso di appartamenti a schiera non è compromessa avrai gettato dei soldi inutilmente. Soppesa attentamente i pro e i contro e, nel caso, agisci di conseguenza con un'azione legale. Saluti.

Aggiungo, tra i pro della comunione forzosa del muro, che se in futuro avrai la necessità di possedere un ulteriore box auto, o una tettoia, o una casetta per riporre gli attrezzi, potrai realizzarli in aderenza al muro, essendo diventato anche tuo. Saluti.

Ho interpellato tutte le forze dell'ordine: polizia , carabinieri e vigili urbani dell'ufficio tecnico comunale ma nulla si è mosso..........ha continuato le sue modifiche che rovinano l'estetica delle case.

Per aver interpellato cosa intendi ? .....contatto / comunicazione verbale ?

In questi casi devi presentare FORMALE esposto, prendendo carta e penna (o ai giorni nostri carta e tastiera) e descrivere dettagliatamente gli interventi che ritieni "basivi" poi tale esposto, nel quale ovviamente avrai fornito i tuoi estremi (ossia non deve essere anonimo):

- Per il comune / vigili lo vai a protocollare ed una copia la presenti all'ufficio tecnico.

- Per la polizia / carabinieri l'esposito lo parti a mano nella locale sede, ed ha valenza di formale denuncia.

Solo con queste azioni gli organi competenti potranno agire di conseguenza.

 

PRIMA di tutto questo ti dovresti accertare che gli interventi che ritieni "abusivi" si stiano realizzando senza aver presentato pratica edilizia di rito.

Per il resto valgono i consigli/suggerimenti che ti hanno già dato in precedenza.

×