Vai al contenuto
websimo

13 anni difficili

... buon giorno a tutto il forum... come sempre quando ci sono problemi si cerca in rete qualche informazione che possa aiutarci.. noi (io e mia moglie) abbiamo trovato questo forum che sembra molto interessante....

 

Raccontare quante ne abbiamo passate in questo condominio sarà lungo, ma cercherò di sintetizzare:

 

Condominio degli anni settanta con una bella facciata ed un bel giardino... gli appartamenti si presentavano in ordine ma vivendoci abbiamo riscontrato i seguenti difetti:

Isolamento acustico inesistente, tanto da sentir soffiare il naso i vicini e poter partecipare (volendo) ad una qualsiasi discussione tenuta negli appartamenti limitrofi.

 

Umidità dal pavimento dato che sotto abbiamo le cantine (in inverno abbiamo sempre dovuto utilizzare un paio di stufette elettriche per compensare il riscaldamento condiminiale).

 

Le stesse stufette ci obbligavano a tenere tutti gli altri elettrodomestici spenti per non far saltare il vetusto impianto elettrico.

 

nonostante le stufette in inverno e il continuo aereare le stanze, in piu muri son presenti vaste aree ricoperte di muffa.

 

 

 

 

il condominio era di proprietà di una sola persona, al momento in cui siamo arrivati aveva 81 anni e gestiva tutto ancora lei... per molti anni abbiamo subito la supponenza di chi sembrava ci facesse un favore ad affittarci la casa ma essendo giovani e squattrinati non avevamo scelta e siamo rimasti qui.

 

in questi 13 anni abbiamo subito:

 

 

 

4 furti poiché tutto il giardino del condominio era privo di illuminazione (praticamente un bosco) con cadenza annuale un paio di furti nel condominio.

 

vessazioni varie della proprietaria che ci accusava di cattivi comportamenti (tipo buttare sigarette dal balcone quando noi non fumiamo)

 

da tre anni hanno eliminato il vecchio scaldabagno a gas per sostituirlo con un "modernissimo" boiler che ha fatto lievitare le spese di energia elettrica di circa €100 mensili

 

pulizie condominiali e manutenzione del giardino fatte dalla badante della propietaria pagata non si sa bene come e quanto.

 

i precedenti condomini che hanno abitato l'appartamento sopra il nostro hanno una causa in corso con me e mia moglie per aggressione nei nostri confronti (in quel periodo la proprietà era diventata improvvisamente gentile... forse perché gli stessi condomini non pagavano l'affitto ed avevano fatto causa alla proprietà per mille i difetti strutturali dell'appartamento)

 

avendo venduto alcuni degli appartamenti la propietà ha nominato il figlio come amministratore ma ad oggi non abbiamo ricevuto nessuna comunicazione a riguardo.

 

 

Dopo questo BREVE (ce ne sarebbe ancora da raccontare) preambolo, necessario ad inquadrare la situazione ecco la domanda:

 

 

da ieri nell'appartamento sopra il nostro che è stato venduto, hanno iniziato dei lavori di ristrutturazione straordinaria senza un minimo preavviso ne comunicazione.

 

visto che il sottoscritto lavora di notte ed i lavori iniziano alle 08:00 del mattino abbiamo deciso di andarcene ma non vorremmo dare i 6 mesi di preavviso.

 

Cosa dobbiamo/possiamo fare?

Poco. Un vecchio stabile non può avere la giusta insonorizzazione perché all'epoca non c'erano leggi specifiche in materia. L'umidità è da vedere esattamente da dove viene, le cantine sottostanti credo che c'entrino poco.

 

L'ora di inizio dei lavori di ristrutturazione è perfettamente compatibile con la vita di condominio: dal luned' al sabato c'è poco da recriminare.

 

Siete in affitto? Fate prima a cambiare casa.

 

Saluti

 

Giuseppina

è quello che vogliamo fare... ma non vogliamo restare qui per sei mesi con i martelli pneumatici in testa... data che la totale mancanza di insonorizzazione del soffitto. :-)

guarda che i martelli pneumatici si sentirebbero anche da una camera imbottita stile vecchio manicomio!

 

L'unica cosa che puoi fare è concordare con la proprietà che la ditta concentri i lavori più rumorosi tutti all'inizio ... sarà il male di sopportare il rumore x qualche giorno! Quando ho fatto i lavori in casa mia (in condominio) ho fatto così, per evitare il più possibile i problemi ai condomini. Ma ero proprietaria e direttore lavori ...

 

Giuseppina

la propietà non ha nemmeno comunicato di aver messo in vendita gli appartamenti, e le ultima comunicazione dalla stessa è stato un sms che mi avvertiva alle 09:00 del mattino che alle 10:00 sarebbe arrivato l'idraulico ad installare i contacolorie sui caloriferi.

 

Non vedo ne margine di trattativa ne volontà di comunicare, ma il solito atteggiamento prevaricatorio.

 

Io ho una attività commerciale a chi usufruisce dei miei servizi è per me importante.... probabilmente chi affitta appartamenti ha un punto di vista molto diverso dal mio.

probabilmente chi affitta appartamenti ha un punto di vista molto diverso dal mio.

 

Bè a quanto pare non solo li affitta ma riesce anche a venderli in quelle condizioni. Tanto di cappello.

Fai capire alla proprietaria che non riesci a dormire a causa dei lavori e se non riposi non lavori e quindi non puoi pagarla.

Quindi devi andartene prima di 6 mesi.

×