Condominio Web: Il portale N.1 sul condominio
122717 utenti
Registrati
chiudi
Inviaci un quesito

E.ON: un modello di business responsabile e sostenibile che produce risultati concreti

E.ON: un modello di business responsabile e sostenibile che produce risultati concreti
E.on 

E.ON, gruppo energetico internazionale a capitale privato, è tra i più grandi operatori al mondo. Con sede a Essen, in Germania attualmente conta circa 78.000 dipendenti e 50 milioni di clienti a livello globale. Il Gruppo ha completamente innovato le proprie attività con l’obiettivo di guidare la transizione energetica con un modello pienamente allineato con il nuovo mondo dell’energia - decentralizzato, sostenibile, interconnesso.

L’obiettivo di E.ON è rendere l‘energia pulita e il suo consumo intelligente, favorire la digitalizzazione, attraverso reti sempre più smart, e promuovere l’autonomia energetica. E vuole farlo insieme ai propri partner coinvolgendoli in una community consapevole in grado di generare un cambiamento diffuso e trasversale, il tutto coniugando anche esigenze di risparmio economico e razionalizzazione dei consumi.

Tra i partner coinvolti, E.ON è presente da più di 10 anni nel settore condomini con partnership molto forti con le principali associazioni di Amministratori di condominio, fornendo energia elettrica alle parti comuni e gas centralizzato e promuovendo l’importanza di avere dei condomini green e sostenibili, grazie all’efficientamento energetico degli stabili.

La conoscenza e gli studi che E.ON porta avanti nel settore condominiale permette di offrire prodotti e servizi personalizzati, studiati appositamente sulle esigenze degli Amministratori di condominio.

Le offerte di energia elettrica sono certificate da garanzie d'origine che attestano la provenienza in via esclusiva da fonti rinnovabili. Oggi, quasi la totalità dei condomini viene fornito con energia verde e certificata.

Inoltre le offerte sono completamente sostenibili: ogni condominio che sottoscrive un contratto E.ON per la fornitura di gas naturale vedrà piantumati cinque alberi in boschi dedicati. Si tratta del progetto Boschi E.ON, tra i principali progetti di sostenibilità ambientale portati avanti dall’azienda e che ha permesso la piantumazione di oltre 100.000 alberi, includendo anche le forniture di gas al segmento condominiale. In questo modo, anche i condomini contribuiscono a ridurre le emissioni di CO2, dimostrando come la condivisione di un impegno può dare vita a risultati significativi e tangibili.

E.ON immagina un mondo in cui tutti siano partner nell’energia, un mondo in cui essere sempre connessi e informati, dove i consumi sono più efficienti e si può dar vita a un futuro migliore e sostenibile. Per realizzare la propria missione e contribuire alla transizione verso un sistema energetico più green, E.ON basa il proprio modello di business sulla sostenibilità, con un approccio olistico che parte dall’interno dell’azienda guidandone l’attività e l’operato delle persone e si rivolge all’esterno, per creare un’alleanza con consumatori e cittadini, coinvolgendoli in una community consapevole, che condivide idee e buone pratiche, in grado di generare un cambiamento diffuso e trasversale.

La sostenibilità è per E.ON un key driver di trasformazione del futuro, fondamentale per rispondere alle aspettative della società agendo con responsabilità sociale e nel rispetto delle risorse naturali.

Tre gli obiettivi principali di E.ON in questo ambito: ridurre l’impatto ambientale attraverso la decarbonizzazione, aumentare l’efficienza energetica, contribuendo alla riduzione della carbon footprint, e rendere l’energia verde la fonte primaria in tutti i settori. Tramite il proprio operato, il Gruppo vuole prevenire l’emissione di 100 milioni di tonnellate di anidride carbonica ogni anno.

E.ON stessa si è prefissa ambiziosi target di riduzione della CO2: meno 100% di emissioni dirette entro il 2040 e di indirette entro il 2050. Per affrontare i consistenti investimenti necessari al raggiungimento di questi obiettivi, E.ON ha emesso green bond per un volume complessivo pari a 4,6 miliardi di euro.

I risultati dell’impegno di E.ON nello sviluppo di un modello di business più responsabile e sostenibile.

Recentemente E.ON Italia ha pubblicato la prima edizione del Profilo di Sostenibilità che racconta i principali traguardi economici, ambientali e sociali conseguiti nel 2020 dall’azienda e identifica le priorità da cui partire per progettare e programmare le principali iniziative in termini di sostenibilità ambientale e sociale, non solo dei prossimi mesi, ma anche dei prossimi anni.

Nel documento E.ON spiega anche come l’azienda si sia allineata all’Agenda 2030 delle Nazioni Unite e individua 4 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile prioritari, al cui raggiungimento l’azienda può contribuire in modo significativo grazie alle sue attività:

  • Obiettivo n.7 - energia pulita ed accessibile
  • Obiettivo n.11 - città e comunità sostenibili
  • Obiettivo n.12 - consumo e produzione responsabili
  • Obiettivo n.13 - lotta contro il cambiamento climatico

Nel Profilo di Sostenibilità sono evidenziati i risultati ottenuti nel 2020 grazie al proprio modello di business sostenibile:

  • Nel 2020 E.ON ha evitato la produzione di emissioni indirette per oltre 400.548 tonnellate di CO2 grazie alle nostre soluzioni come ad esempio Future Energy Home e le nostre offerte Green. Il nostro obiettivo per il 2021 è risparmiare oltre 500.000 tonnellate di CO2.
  • Oltre 900.000 sono i clienti residenziali e business a cui E.ON fornisce soluzioni energetiche che consentono di agire insieme per costruire un futuro sostenibile di mettersi in gioco come comunità, per sviluppare un potenziale di progresso illimitato.
  • Oltre 640.000 MWh di energia elettrica sono stati forniti nel 2020 al segmento residenziale.
  • 306.000 tonnellate di CO2 sono le emissioni evitate grazie all’energia verde erogata nel 2020, incluse quelle derivanti dall’installazione di impianti fotovoltaici domestici.
  • 4.500 sono gli impianti fotovoltaici residenziali installati negli ultimi 3 anni, di cui 1.700 solo nel 2020. Singolarmente possono arrivare a coprire il 75% del fabbisogno energetico annuale medio di una famiglia.
  • 73 edifici a emissioni quasi-zero (NZEB) sono stati realizzati dal 2018: una concreta applicazione della “Future Energy Home” attraverso la Casa X- Lam, realizzata da E.ON attraverso la combinazione di tutte le soluzioni volte a ridurre il costo e l’impatto ambientale della vita domestica dei clienti.
  • 60.000 tonnellate di CO2 sono state risparmiate nel 2020 grazie agli impianti di cogenerazione attivi, che diventeranno 100.000 entro il 2022, quando entreranno a regime gli impianti attualmente in fase di costruzione. I progetti integrati che E.ON realizza per le grandi aziende con cui lavora garantiscono un risparmio annuo sui costi energetici mediamente compreso tra il 20% e il 40%, grazie alla combinazione delle tecnologie più all’avanguardia.
  • Il 60% di chi ha utilizzato l’energia di E.ON ha scelto nel 2020 di ricevere la bolletta in formato elettronico, con un grande risparmio di carta, men- tre più di 148.000 clienti hanno utilizzato i servizi online. In ambito business, invece, oltre 19.000 imprese hanno sfruttato il servizio di smart metering per monitorare i propri consumi energetici in modo intelligente.

Tra i principali progetti di sostenibilità ambientale e sociale portati avanti dall’azienda oltre al progetto Boschi citato in precedenza, si evidenzia il progetto educativo promosso da E.ON per le scuole #Odiamoglisprechi che, nell’edizione 2020, ha coinvolto 4.500 alunni di 180 classi delle scuole primarie e secondarie di primo grado in un percorso di educazione civica a supporto dei programmi scolastici.

Per l’edizione 2021 prosegue l’impegno di E.ON volto a promuovere la sostenibilità tra le nuove generazioni e quest’anno l’azienda, tra le numerose iniziative a favore delle scuole, ha scelto di donare a 15 istituti il dispositivo “Arianna” ideato da Wiseair, Start-up italiana sorta nel 2019 la cui mission è quella di consentire a tutti nel mondo di respirare aria pulita. Il dispositivo è in grado di rilevare e analizzare la qualità dell’aria urbana, così da poter monitorare la qualità dell’aria esterna rilevando il particolato atmosferico PM1, PM2.5, PM4 e PM10, la temperatura e la relativa umidità. Dati, una volta raccolti ed elaborati, serviranno agli alunni e di riflesso alle famiglie, per rendersi conto di come l’adozione di comportamenti virtuosi nello svolgimento delle azioni della vita quotidiana.

Energy4Blue è invece il progetto di sostenibilità che vuole contribuire alla tutela dell’ecosistema marino e alla lotta contro l’inquinamento degli oceani. Nato nel 2019, nei primi due anni ha contribuito a ripulire circa 300km di spiagge italiane dai rifiuti e dalla plastica al fianco di Legambiente, recentemente prosegue la missione insieme a UNESCO sostenendo il progetto Decennio del Mare, creato dalle Nazioni Unite e dalla Commissione Oceanografica Intergovernativa dell’UNESCO. E.ON contribuirà in particolare alle iniziative per il ripristino della Posidonia oceanica, pianta marina che ha un ruolo fondamentale per l’ecosistema e la produzione di ossigeno, attraverso il nuovo progetto Save The Wave.

Sempre all’interno del progetto Energy4Blue, dal 2020 E.ON ha attivato una collaborazione con Filicudi Wildlife Conservation, associazione no profit impegnata nello studio e conservazione delle risorse marine dell'Arcipelago Eoliano, con una forte attenzione verso le popolazioni di cetacei e tartarughe marine, grazie a un programma integrato di azioni concrete sul territorio e un Pronto Soccorso proprio per la cura delle Tartarughe Marine.

Scopri di più
https://www.eon-energia.com/eon-business/condominio.html

Cerca: eon energia sostenibile

Commenta la notizia, interagisci...
Annulla

  1. in evidenza

Dello stesso argomento