Condominio Web: Il portale N.1 sul condominio
112097 utenti
Registrati
Il portale N.1 sul Condominio
Efficienza energetica: una leva per la transizione
Problema condominiale? Inviaci un quesito

Efficienza energetica: una leva per la transizione

Entro il 2050 il Cane a sei zampe intende ridurre dell'80% le emissioni nette di gas ad effetto serra dei propri prodotti energetici perseguendo gli obiettivi dell'accordo di Parigi.

 

L'Europa punta ad essere un continente a impatto climatico zero entro il 2050 grazie a un importante taglio delle emissioni di gas serra, una politica che prevede ingenti investimenti pubblici e privati in questo senso (stimati in circa 300 miliardi di euro l'anno).

L'iniziativa del settore privato é quindi fondamentale per dare concretezza alla strategia europea. Al centro del cambiamento i colossi dell'energia come Eni, da tempo impegnata nella trasformazione del proprio business grazie alla propria strategia di lungo termine.

Entro il 2050 il Cane a sei zampe intende ridurre dell'80% le emissioni nette di gas ad effetto serra dei propri prodotti energetici perseguendo gli obiettivi dell'accordo di Parigi e andando oltre la soglia del 70% indicata dall'Agenzia Internazionale dell'Energia.

Questa strategia di neutralità carbonica prevede un ruolo importante anche per le attività retail: l'obiettivo è quello di raggiungere quota 20 milioni di contratti di fornitura al 2050.

In questa direzione, è centrale il ruolo di Eni gas e luce, azienda 100% controllata da Eni, che sta rafforzando la sua offerta attraverso partnership, acquisizioni e nuove soluzioni finalizzate a offrire una gamma di prodotti ad alta efficienza energetica.

In linea con la strategia di decarbonizzazione e transizione energetica di Eni, Eni gas e luce intende accompagnare i suoi clienti a fare un uso migliore dell'energia, per usarne meno, proponendosi come un vero e proprio energy advisor specializzato.

Rinnovabili e fotovoltaico: la proposta di Evolvere.

Il piano di Eni gas e luce per facilitare il nuovo ruolo del prosumer, persone che da semplici consumatori si trasformano in produttori di energia, comincia con Evolvere.

Società leader in Italia nella generazione distribuita degli impianti fotovoltaici, è stata acquistata a gennaio 2020 per il 70%. Inoltre, Evolvere ha recentemente ottenuto la certificazione di B Corp.

Le Certified B Corporation, o appunto B Corp, sono quelle aziende che rispettano volontariamente i più alti standard di scopo, responsabilità e trasparenza, usando i risultati di business come forza produttiva per risolvere problemi ambientali e sociali.

L'offerta della Società comprende la vendita, l'installazione e la manutenzione degli impianti fotovoltaici e di sistemi di accumulo con potenze fino a 20 kW, per clienti residenziali e business.

Gli impianti di Evolvere hanno consentito di risparmiare al Pianeta fino ad oggi 120 milioni di kg di CO2, numeri che possono solo aumentare grazie a un servizio sempre più tecnologico e personalizzabile. ll mercato degli impianti fotovoltaici di piccola taglia in Italia è previsto in forte crescita nei prossimi 4 anni, con una media di 290 MW all'anno di nuova potenza installata, potendo contare su un bacino potenziale di quasi 9 milioni di case mono o bifamiliari, al netto dei quasi 800.000 prosumer (produttori e consumatori di energia) già in essere.

A loro Evolvere propone l'installazione di sistemi di accumulo per massimizzare l'autoconsumo e valorizzare la cessione di flessibilità alla rete, nonché servizi avanzati di monitoraggio della produzione dell'impianto fotovoltaico in essere.

Il sostegno dello Stato grazie al Decreto Rilancio.

Anche il Paese ha messo a disposizione degli italiani una serie di agevolazioni economiche e fiscali per accelerare l'affermazione di una quotidianità che sia più consapevole e sostenibile, soprattutto in ambito energetico.

Il 17 luglio il Decreto Rilancio è diventato legge, ed è un'opportunità per rilanciare l'Italia nella sua totalità, dalle imprese alle abitazioni, dopo la crisi causata dal lock-down.

Agli articoli 119 e 121 si stabilisce la possibilità di portare in detrazione fino al 110% alcune spese per interventi di efficientamento energetico (Ecobonus), riduzione di rischio antisismico (Sismabonus), installazione di impianti fotovoltaici e di colonnine di ricarica di veicoli elettrici.

Scopri di più su enigaseluce.com

Cerca: eni gas energia

Commenta la notizia, interagisci...
Annulla

    in evidenza

Dello stesso argomento