Condominio Web: Il portale N.1 sul condominio
120937 utenti
Registrati
chiudi
Inviaci un quesito

“Attenti al cane' non salva i padroni, condannati per lesioni colpose nonostante cartello

Il cartello 'attenti al cane' non salva i padroni di casa
Cass. sez. IV Penale, 47354/2005 

Tenere il proprio cane legato alla catena agganciata a un palo con la scritta” attenti al cane” non salva i gestori di un locale aperto al pubblico, proprietari dell’animale, dalla condanna penale e dal risarcimento danni nel caso in cui l’animale azzanni chi gli passa troppo vicino.

Lo stabilisce la Corte di Cassazione, che ha reso definitiva la condanna per lesioni colpose gravi nei confronti dei titolari di un locale pubblico in Alto Adige, ''per avere, omettendo di dotare il loro cane pastore bergamasco di museruola e di catena di lunghezza tale da non consentirgli di aggredire i visitatori in area non protetta, concorso a cagionare alla minore Marta S. lesioni al volto di durata superiore ai 40 giorni e con sfregio permanente del viso, alla medesima procurate dai morsi del loro cane''.

La Quarta sezione penale della Suprema Corte, dichiarando 'inammissibile' il ricorso contro il provvedimento d’appello che li multava per 200 euro per lesioni colpose gravi ai danni causati a una bambina morsa dal loro cane, ha reso definitiva la condanna penale.

È stato sottolinenato che sul ''punto relativo al cartello di segnalazione della presenza del cane, è stato persuasivamente spiegato che non poteva ad esso attribuirsi la rilevanza decisiva voluta dalla difesa, perchè il cartello era collocato sul paletto stesso al quale l'animale era assicurato con catena'' per cui ''l'avvertimento giungeva a conoscenza degli avventori, compresi i genitori dei bambini, non già all'ingresso del locale aperto al pubblico, ma quando si approssimavano alla zona della stalla, luogo di attrazione specie per i più teneri di età''.

Per la Cassazione i gestori-proprietari sono responsabili nella misura del 60% essendo il 40% a carico dei genitori che non avevano ben vigilato sul minore, inoltre dovranno pure pagare duemila euro di spese processuali sostenute dai genitori della minore aggredita dal cane.

Cerca: lesioni cartello cane

Commenta la notizia, interagisci...
Annulla

  1. in evidenza

Dello stesso argomento