Condominio Web: Il portale N.1 sul condominio
120634 utenti
Registrati
chiudi
Inviaci un quesito

L'amministratore che affigge nell'androne i nomi dei condomini morosi si becca una condanna per diffamazione

Reato esporre l'elenco dei condomini morosi.
Cass., Sez. V Penale, sentenza n. 4364 del 29/01/2013 

Integra il delitto di diffamazione il comunicato redatto all'esito di un'assemblea condominiale, con il quale alcuni condomini siano indicati come morosi nel pagamento delle quote condominiali e vengano conseguentemente esclusi dalla fruizione di alcuni servizi, qualora esso sia affisso in un luogo accessibile, non già ai soli condomini dell'edificio per i quali può sussistere un interesse giuridicamente apprezzabile alla conoscenza di tali fatti, ma ad un numero indeterminato di altri soggetti.
Nell'occasione, gli Ermellini hanno ricordato «se davvero la prospettiva dell'amministratore fosse stata quella dell'informazione celere rispetto all'imminente interruzione del servizio attraverso modalità comunicative potenzialmente percepibili da terzi estranei al condominio, egli avrebbe dovuto calibrare il contenuto dell'informazione a tale esigenza, evitando di menzionare anche l'identità dei condomini morosi».

Fattispecie in cui l'amministratore è stato condannato per aver affisso nell'atrio condominiale l'elenco dei condomini morosi, specificando che a causa loro ci sarebbe stato l' imminente distacco della fornitura idrica)

Cerca: morosi diffamazione amministratore

Commenta la notizia, interagisci...
Francesco Schiavariello
Francesco Schiavariello 10-07-2015 14:49:18

Lo stabile relativo al mio appartamento è aderente (da ambo i lati) ad altri due fabbricati ed è separato dagli stessi da due appositi giunti di dilatazione. Le strutture portanti in c.a. dei tre fabbricati sono autonome. I tre fabbricati hanno in comune gli impianti di riscaldamento, idrico, fognante e giardino. L'impresa realizzò, a tutela delle strutture dei palazzi, una intercapedine che corre lungo tutto il perimetro del lotto dei tre fabbricati ed è completamente percorribile. Al piano interrato di ciascun fabbricato, ove sono allogati box-depositi, esistono tre distinti accessi a tale intercapedine. Per eliminare copiose infiltrazioni d'acqua piovana provenienti dal giardino, che interessano solo le strutture portanti di uno solo dei tre fabbricati, sono necessari urgenti lavori. Domando : Le relative spese devono gravare solo sui condòmini del fabbricato interessato oppure su tutti i condomini delle unità dei tre fabbricati ?

rispondi
Michele
Michele 10-02-2016 08:46:42

abito al piano rialzato e dal pavimento proviene un freddo cane , sotto ci sono garage dove ce tanto vento come posso risolvere senza sconvolgere la casa attendo una risposta.

rispondi
Nicola
Nicola 10-01-2017 11:10:28

Buongiorno,
tratto il problema di un appartamento posto al piano rialzato con quasi tutta la sagoma ricadente sull'androne condominiale e locali tecnici,tranne la camera da letto che insite su un garage di proprietà di altro condomino.
All'interno del locale tecnico c'è un foro a terra di dimensioni 50x50cm colmo di acqua con annegata dentro una pompa di sentina.L'amm.re riferisce che si tratta di una vera e propria falda acquifera sotto il fabbricato e non appena si innalza il livello dell'acqua si attiva la pompa che espelle l'acqua all'esterno.
Tale situazione genera muffa (simile polvere bianca) sui muri dell'androne e l' appartamento, avendo un solaio scarsamente protetto e coibentato,risulta freddissimo(5/10gradi)e umido.Ho proposto di intervenire coibentando tutto il solaio con un cappotto interno,è possibile?
Si può estendere l'intervento anche al solaio del garage del condomino?
Ps.il fabbricato ha circa 20 anni.
Grazie mille

rispondi
Oscar
Oscar 13-12-2017 10:59:15

Ho un box auto interrato e durante l'anno mi si presentano risailte capillari di acqua rentento umido ma non bagnsto il box, cosa che dopo 3/4giorni può scomparire e ripresentarsi di nuovo, il palazzo ha 5 anni, già ho avuto un contenzioso con la ditta costruttruce e vinta per altri motivi legati all'allagamento da sopra avendo realizzato dei giardini pensili senza guaina, poi con l'intervento del legale li hanno sistemati, tornando al problema capillare di risalita devo far contattare il Condominio dal mio legale per far risolvere questo increscioso problema? Anche se non è solo il mio di box na agli altri non interessa il problema per adesso. Attendo vostra risposta.

Evangelista Oscar

rispondi
Massimo
Massimo 30-05-2020 10:52:44

buongiorno,volevo chiedere sono amministratore del condominio dove abito, un condomino,lamenta infiltrazione di risalita dal sottosuolo di umidita' nel proprio appartamento. Tengo a precisare che il sottosuolo e adibito a cantinole di proprietà delle iacp e date in locazione ai proprietari tra cui anche la condomina che lamenta il danno. chiedevo: nel caso di specie il ripristino e la risoluzione del problema a chi va addebitato?? grazie

rispondi
Lucia
Lucia 09-09-2020 23:33:55

Salve,
Nel mio giardino di proprietà sono presenti 2 tombini dove vengono confluiti tutti gli scarichi del condominio. Da un recente sopralluogo che ho fatto fare,per via della puzza che sentivo,si evince che la fogna è rotta. Inoltre, ho gravi ed evidenti danni da Umidità di risalita. Il condominio deve risarcire?

rispondi
Annulla

  1. in evidenza

Dello stesso argomento