Condominio Web: Il portale N.1 sul condominio
106981 utenti
Registrati
Il portale N.1 sul Condominio
Ristrutturazione e propagazione di polveri nell’aria, il condomino non può chiedere i danni
Problema condominiale? Inviaci un quesito

Ristrutturazione e propagazione di polveri nell’aria, il condomino non può chiedere i danni

Lavori di ristrutturazione e propagazione di polveri nell’aria, il condomino non può chiedere i danni se la lesione dell’interesse non è grave

 

Sono intrusioni minime nella sfera personale che scaturiscono dalla convivenza e che ciascuno è obbligato a tollerare.
Infatti per la risarcibilità del danno non patrimoniale causato dalla presenza di polvere nel condominio dovuta a lavori edili è necessario che la lesione dell’interesse sia grave, nel senso che l’offesa superi una soglia minima di tollerabilità, in quanto il dovere di solidarietà impone a ciascuno di tollerare le minime intrusioni nella propria sfera personale inevitabilmente scaturenti dalla convivenza.

Cerca: polveri propagazione ristrutturazione

Commenta la notizia, interagisci...
Rexdan
Rexdan lunedì 03 agosto 2015 alle ore 17:31

buongiorno a tutti io vorrei rendervi partecipi di quello che succede in un condominio nel quale io ho un appartamento e che purtroppo x ragioni varie non utilizzo spesso ma le poche volte che ne faccio uso mi mangio il fegato x che' siamo una 50 ina di famiglie suddivise in vari stabili e difronte ha noi ci abitano due famiglie che nei mesi estivi da giugno a fine agosto fanno giocare i loro figli e amici neanche tanto piccoli 13

    in evidenza

Dello stesso argomento