Condominio Web: Il portale N.1 sul condominio
114123 utenti
Registrati
Il portale N.1 sul Condominio
Riparazione del tetto condominiale, se il condominio è composto da blocchi di edifici separati la spesa va suddivisa  tra i condomini del singolo edificio
Inviaci un quesito

Riparazione del tetto condominiale, se il condominio è composto da blocchi di edifici separati la spesa va suddivisa tra i condomini del singolo edificio

La riparazione di un tetto nel caso di un condominio composto da blocchi di edifici separati,

 

Nel caso di un condominio composto da blocchi di edifici separati, ciascuno dotato di un proprio tetto, la spesa per la riparazione di un tetto a carico di tutti i condomini e non solo di quelli del singolo edificio, segue un criterio di riparto contrastante con quello dettato dall’art. 1123, Comma 3, cod. civ. con la conseguenza che deve essere approvata all’unanimità e non a semplice maggioranza;

Nella sentenza si legge:

Occorre considerare che, come già evidenziato, la decisione impugnata ha dichiarato la nullità della delibera del 1985 in forza di due distinte ed autonome argomentazioni, capaci ciascuna di esse di sorreggere la conclusione accolta: l’una rappresentata dalla considerazione che l’ assemblea aveva deliberato su un bene non comune a tutti i condomini, per essere il condominio composto da blocchi di edifici distinti, e l’altra costituita dalla accertata violazione del criterio dell’unanimità, necessario, anche nel caso in cui il bene in questione sia da qualificarsi comune, laddove l’assemblea condominiale intenda adottare un criterio di ripartizione della spesa diverso da quello posto dall’art. 1123 cod

Cerca: tetto composto blocchi

Commenta la notizia, interagisci...
Antonello 47
Antonello 47 22-11-2018 17:40:53

Piu di quattro mesi fà ,il ns condominio ha dato mandato all'amministratore per l'acquisto di un ascensore,teniamo presente ,tutto in regola,amministratore,direzione lavori ,c7c bancario ,codice fiscale,etc etc,l'accordo di vendita,30% all'ordine,40% per la preparazione ( mai visto una cosa cosi ) totale,70 % ( circa ventimila euro ) senza aver visto neanche una vite,ai primi di settembre si inizia il montaggio,eseguzione più di un mese,consegna ,dopo una setimana iniziano problemi,gli sporteli ---aprono-chidono ---un bel paio di volteproblemi di ruggine sul tetto della cabina,passerele di sbarco,macchiate,etc etc,in definitiva,più male che bene,fatto subito avvisato la societa ,--stia tranquillo ,poi interveremo,----ascensore blocato con una persona chiusa dentro,una settimana bloccato,in definitiva avvisati tramite,tlf,email che il saldo delle fatture avverra quando sarano risolti tutti i problemi,siamo in questa situazione da circa 40/45 giorni,cosa dobbiamo fare per costringere questa società al rispetto del contratto?,e anche per poter saldare il rimanente 30% del saldo,grazie se qualcuno mi risponde

rispondi
Avv. Alessandro Gallucci
Avv. Alessandro Gallucci 26-11-2018 14:44:53

Io credo che la cosa migliore da fare in questi casi e chiedere all'amministratore di convocare un'assemblea per decidere la nomina di un legale che, carte alla mano, decida l'azione migliore da perseguire e contemporaneamente chiedere allo stesso amministratore di inviare all'impresa una lettera di diffida ad operare in conformità al contratto. Ciò chiaramente, ove sia possibile farlo.

**Leggi il mio best seller

L'amministratore di condominio:
il controllo del suo operato, tutti gli strumenti a disposizione

rispondi
Antonello 47
Antonello 47 15-12-2018 17:15:56

Buonasera Avvocato Gallucci
Mi scusi se la disturbo nuovamente,il giorno 12/12/2018,la società del post precedente, si e presentata per mettere in ordine il ns ascensore,forse perché dovevano prendere ancora il 30% come saldo fattura,grande discussione con questa società,anche perché i lavori non sono stati terminati,ce la struttura ( e tutta vetri ) con la cabina sporca,fa pietà e pena ,va be,in definitiva,noi alla consegna si e firmato un contratto per la manutenzione ordinaria annuale,questo contratto purtroppo e biennale,il ns condominio,visto come si sono comportati vorremo annullare il contratto in oggetto non volendo più ne sentire ne vedere questa società,e possibile fare una disdetta?
Le sarei gratto di una sua eventuale risposta in merito,le porgo i più cordiali saluti con gli Auguri di buone feste

Distinti Saluti

Antonello Palmas

rispondi
Avv. Alessandro Gallucci
Avv. Alessandro Gallucci 18-12-2018 16:52:55

Sig. Palmas, in linea teorica voi potreste avere diritto di disdetta è richiesta danni, ma la teoria indicata da me è cosa diversa dalla concreta possibilità che vi può essere indicata da un legale incaricato dall'assemblea, carte alla mano, di valutare tutta la situazione.

rispondi
Antonello 47
Antonello 47 18-12-2018 17:54:50

Grazie avvocato della sua risposta,dopo le feste vedremo come comportarci.
Da parte mia,le invio i piu cordiali saluti,e un AUGURIO DI BUONE FESTE
Antonello Palmas

rispondi
Annulla

    in evidenza

Dello stesso argomento


Bonus mobili «liberi». Mancano le «coperture».

Bonus Mobili congelato finché non verrà approntata la relazione tecnica del Governo. L'eliminazione del vincolo di spesa per l'acquisto di arredi ed elettrodomestici, che sembrava essere andata in porto,