Condominio Web: Il portale N.1 sul condominio
113313 utenti
Registrati
Il portale N.1 sul Condominio
Sono nulli gli accertamenti fondati su documenti acquisiti presso l'abitazione-studio del professionista
Problema condominiale? Inviaci un quesito

Sono nulli gli accertamenti fondati su documenti acquisiti presso l'abitazione-studio del professionista

Non può essere sottoposta a perquisizione la casa-studio del professionista

 

La Commissione tributaria regionale del Lazio ha accolto il ricorso della società contro un avviso di irrogazione sanzioni per infedele dichiarazione, ritenendo illegittima l'acquisizione della documentazione su cui la rettifica si fonda, Decreto del Presidente della Repubblica n. 633 del 1972, ex articolo 52, in quanto avvenuta presso l'abitazione - studio di un commercialista senza l'autorizzazione del procuratore della Repubblica.

Nella sentenza si legge:
“La circostanza che nell'immobile ove la perquisizione e' stata eseguita il commercialista avesse "solo la residenza anagrafica", senza in realta' abitarvi, e' meramente affermato dai ricorrenti, senza alcuna prova.

Resta il fatto che non e' contestato che ivi il commercialista avesse (anche) la residenza e quindi sussiste la violazione del Decreto del Presidente della Repubblica n. 633 del 1972, articolo 52, comma 2, rilevata dal giudice tributano.”

Cerca: professionista accertamenti fondati

Commenta la notizia, interagisci...

    in evidenza

Dello stesso argomento