Condominio Web: Il portale N.1 sul condominio
114075 utenti
Registrati
Il portale N.1 sul Condominio
Diritto dell'inquilino di impugnare le deliberazioni viziate relative alle spese e le modalità di gestione dei servizi di riscaldamento e di condizionamento d'aria
Inviaci un quesito

Diritto dell'inquilino di impugnare le deliberazioni viziate relative alle spese e le modalità di gestione dei servizi di riscaldamento e di condizionamento d'aria

Al conduttore il diritto di votare in luogo del proprietario nelle assemblee condominiali

 

L'art. 10 della legge 27 luglio 1978, n. 392 (che attribuisce al conduttore il diritto di votare in luogo del proprietario nelle assemblee condominiali aventi ad oggetto l'approvazione delle spese e delle modalità di gestione dei servizi di riscaldamento e di condizionamento d'aria e di intervenire senza diritto di voto sulle delibere relative alla modificazione di servizi comuni) riconosce implicitamente, con il rinvio alle disposizioni del codice civile concernenti l'assemblea dei condomini, il diritto dell'inquilino di impugnare le deliberazioni viziate, sempreché abbiano ad oggetto le spese e le modalità di gestione dei servizi di riscaldamento e di condizionamento d'aria.

Al di fuori delle situazioni richiamate, la norma in esame non attribuisce all'inquilino il potere generale di sostituirsi al proprietario nella gestione dei servizi condominiali, sicché deve escludersi la legittimazione del conduttore ad impugnare la deliberazione dell'assemblea condominiale di nomina dell'amministratore e di approvazione del regolamento di condominio e del bilancio preventivo.

Cerca: servizi gestione spese

Commenta la notizia, interagisci...
Annulla

    in evidenza

Dello stesso argomento