Condominio Web: Il portale N.1 sul condominio
111125 utenti
Registrati
Il portale N.1 sul Condominio
Amministratore cessato dalla carica, esazione delle quote dovute e non versate dai condomini morosi
Problema condominiale? Inviaci un quesito

Amministratore cessato dalla carica, esazione delle quote dovute e non versate dai condomini morosi

Incombe sull'amministratore del condominio il potere-dovere di attivarsi per l'esazione delle quote dovute e non versate dai medesimi condomini morosi,

 

Una volta identificati i condomini morosi, incombe sull'amministratore del condominio, in ragione dell'ufficio privato conferitogli con la nomina, il potere-dovere di attivarsi per l'esazione delle quote dovute e non versate dai medesimi condomini morosi, posto che l'amministratore cessato dalla carica in base all'art. 1720 c.c., ed al contratto di mandato in precedenza intercorrente con i condomini, può agire per recuperare le somme anticipate nell'interesse del condominio, sia nei confronti del condominio in persona del nuovo amministratore che lo ha sostituito nell'incarico, sia pro-quota nei confronti dei singoli condomini.

Cerca: morosi versate quote

Commenta la notizia, interagisci...

    in evidenza

Dello stesso argomento