Condominio Web: Il portale N.1 sul condominio
112182 utenti
Registrati
Il portale N.1 sul Condominio
Condominio e denuncia di danno temuto da parte del singolo proprietario esclusivo. Non sempre è possibile
Problema condominiale? Inviaci un quesito

Condominio e denuncia di danno temuto da parte del singolo proprietario esclusivo. Non sempre è possibile

Azioni di denuncia di danno temuto instaurate, dal singolo proprietario esclusivo, nei confronti dei restanti condomini

Avv. Leonarda Colucci  

Un'ordinanza si sofferma sul delicato e poco dibattuto tema dell'azioni di denuncia di danno temuto instaurate, dal singolo proprietario esclusivo, nei confronti dei restanti condomini.

Il provvedimento, affrontando una materia piuttosto intricata ed oggetto di pochi interventi giurisprudenziali, chiarisce quando l'azione di denuncia di danno temuto, radicata allo scopo di effettuare manutenzioni necessarie alle parti comuni, deve essere respinta.

La vicenda. La proprietaria di due appartamenti ubicati in un edificio condominiale, con ricorso per denuncia di danno temuto, chiede al Tribunale di ordinare agli altri condòmini, per la rispettiva quota di competenza, lo svolgimento dei lavori alle parti comuni dell'edificio al fine di evitare che il pericolo di crolli e le rilevanti infiltrazioni determinate dal profonde lesioni delle parerti esterne, danneggiassero gli immobili di sua proprietà, deducendo, inoltre, che fino a quel momento i ripetuti solleciti per l'esecuzione dei lavori urgenti erano stati inutili.

Instaurato il giudizio si costituiscono gli altri due condomini: il primo aderisce alla richiesta della ricorrente di un provvedimento per evitare il pericolo denunziato, a condizione, però, che le spese per i lavori siano sostenute da tutti i condomini in ragione delle rispettive quote, osservando di essersi sempre fatto stato favorevole a tali interventi di manutenzione sulle parti comuni.

Si costituisce, inoltre, l'altro condomino chiedendo il rigetto della domanda poiché non erano state ancora determinate le singole quote millesimali di proprietà e quindi non sarebbe stato possibile procedere alla ripartizione della spesa in questione.

=> Denuncia nuova opera e danno temuto

Immobile maltenuto e danni alla proprietà immobiliare del vicino

La sentenza e l'orientamento della giurisprudenza di legittimità. L'ordinanza del Tribunale di Oristano del 3 ottobre 2017, respinge la domanda di denuncia di danno temuto formulata dal singolo proprietario esclusivo con cui chiede un provvedimento che ordini agli altri condòmini debbano essere condannati a provvedere agli interventi di manutenzione straordinaria delle parti comuni a proprie spese.

 Continua [...]

Per continuare a leggere la notizia gratuitamente clicca qui...

Scarica Tribunale di oristano

Cerca: condominio e denuncia di danno temuto da parte del singolo proprietario esclusivo

Commenta la notizia, interagisci...
Annulla

    in evidenza

Dello stesso argomento


Denuncia nuova opera e danno temuto

Le opere altrui nuove o preesistenti e azione di denunzia di danno temuto. Denuncia nuova opera e danno temutoNei procedimenti di nunciazione, sia per denuncia di nuova opera ex art. 1171 c.c., sia per denuncia