Condominio Web: Il portale N.1 sul condominio
105447 utenti
Registrati
Il portale N.1 sul Condominio
CONF.A.I. Non solo registro, necessario introdurre un sistema di controllo per la collocazione della targa dell'amministratore di condominio
Problema condominiale? Inviaci un quesito

CONF.A.I. Non solo registro, necessario introdurre un sistema di controllo per la collocazione della targa dell'amministratore di condominio

Introduzione di un sistema di controllo per quanto riguarda la collocazione della "targa coi dati dell'amministratore"

 

Nel ringraziare e condividere l'iniziativa assunta dal Sottosegretario di Stato al Ministero della Giustizia, On. Jacopo Morrone, nel convocare le associazioni degli Amministratori di immobili e Condomini iscritte nell'elenco del Mi.S.E. ai sensi della L. 4/2013 si conferma l' 'assenso' della ns.

Associazione alla formazione di un "REGISTRO" nazionale degli Amministratori - mentre si resta in attesa di una bozza riguardante i contenuti.

Si ripropone il quadro si seguito a cui abbiamo fatto riferimento nel corso dell'incontro avuto e pubblicato dal Sole 24 Ore il 5-7-2010, con dati riferiti al 31-12-2009, al fine di aggiornarlo (in collaborazione con il MEF) coi dati più recenti disponibili presso l'Agenzia delle Entrate: ritenendo spropositato l'84,5% (ovvero 232.949 'condomini') su 277.320 'auto-amministrati' che nel 2009 non presentarono il Mod. 770.

Aggiungendo la richiesta di estensione, almeno della formazione annuale obbligatoria, agli stessi: modificando l'art. 71 bis - lettera "g" - della L. 220/12.

Sul cui punto, unitamente ad altre 9 Associazioni nazionali che l'hanno condiviso e sottoscritto, abbiamo presentato una proposta di modifica della L. 220/2012 all'art. citato

Inoltre abbiamo riproposto l'introduzione di un sistema di controllo per quanto riguarda la collocazione della "targa coi dati dell'amministratore", da apporre (V° comma art. 1129 CC) ad ogni ingresso principale del condominio - e citato l'esempio e l'efficacia del Comune di Milano che, sin dal 1999, recepì il principio nel proprio "Regolamento Edilizio comunale" - sia per ragioni di 'sicurezza', in caso di necessità e urgenze, e sia per 'scoraggiare' auto-amministrazioni per le motivazioni prima esposte.

E non a caso la Prov. di Milano risulta all'ultima posizione - tra tutte le province italiane - per "mancata presentazione" del Mod. 770.

Infine - non abbiamo voluto approfittare oltre del tempo concessoci nel corso dell'incontro ma, abbiamo provveduto - come richiesto dal Sottosegretario a conclusione dello stesso - ad inoltrare via 'email' l'urgenza di creare le condizioni attuative di quanto contemplato all'ultimo comma dell'art. 1135 CC, al fine di prevenire "amministrativamente" (in coordinamento con Ministero degli Interni), e prima di attivare interventi atti a garantire la "pubblica sicurezza" con l'impiego delle FF.OO. e dell'Esercito, situazioni di "degrado ambientale" nelle periferie (e ormai non più solo nelle 'periferie') delle città: << L'assemblea può autorizzare l'amministratore a partecipare e collaborare a progetti, programmi e iniziative territoriali promossi dalle istituzioni locali o da soggetti privati qualificati, anche mediante opere di risanamento di parti comuni degli immobili nonché di demolizione, ricostruzione e messa in sicurezza statica, al fine di favorire il recupero del patrimonio edilizio esistente, la vivibilità urbana, la sicurezza e la sostenibilità ambientale della zona in cui il condominio è ubicato. >> - Comma che, dal caso di un maxicondominio, per troppi anni trascurato e infine esploso a Ferrara, tuttora di attualità e di forti tensioni sociali, proponemmo al legislatore che lo recepì nella formulazione del Pdl di "Riforma" in elaborazione.

Luigi A. Ciannilli - tel. 333/4153784

Presidente CON.FAI

Cerca: collocazione targa amministratore

Commenta la notizia, interagisci...

    in evidenza

Dello stesso argomento


Il tappeto davanti al portone costituisce un abuso?

Il tappeto davanti al portone costituisce un abuso?. Per abbellire i pianerottoli o i portoni del proprio condominio spesso vengono utilizzati i tappeti, che alle volte possono riservare sgradite sorprese.La