Condominio Web: Il portale N.1 sul condominio
117791 utenti
Registrati
Il portale N.1 sul Condominio
Superbonus del 110%, l'Agenzia delle Entrata rilascia una nuova circolare
Inviaci un quesito

Superbonus del 110%, l'Agenzia delle Entrata rilascia una nuova circolare

Il provvedimento sul superbonus era atteso dopo che, alcune settimane fa, il Direttore Ruffini l'aveva preannunciato in audizione alla Camera

Redazione Condominioweb  

A tre giorni dal Natale l'Agenzia delle Entrate pubblica la seconda circolare, la n. 30/E del 22 dicembre 2020, dedicata al superbonus del 110%.

Un regalo per gli appassionati del genere.

Un documento di 83 pagine che aggiorna lo stato dell'arte al decreto Agosto e rende conto delle numerose risposte agli interpelli proposti, nonché dei quesiti più comuni sulla materia, fornendone soluzione.

Un provvedimento che, tuttavia, vista la prossima approvazione della legge di Bilancio che dovrebbe intervenire ulteriormente sull'art. 119 del decreto Rilancio (quello che disciplina il superbonus) rischia di essere già inattuale entro la fine dell'anno.

Superbonus 110%: pubblicato il provvedimento sulle modalita' di cessione del credito

Superbonus del 110% e circolare n. 30/E

Il documento si compone dei seguenti 6 paragrafi (ognuno poi suddiviso in sottoparagrafi):

  • Principali novità introdotte dal decreto agosto;
  • Soggetti beneficiari;
  • Tipologie di immobili ammessi;
  • Interventi e limiti di spesa;
  • Opzione per cessione e sconto in fattura;
  • Visto di conformità.

Rispetto alla prima circolare, finalizzata a illustrare in termini generali il contenuto della misura incentivante, in questo provvedimento l'AdE, oltre a rendere conto delle novità introdotte col decreto Agosto illustra nello specifico gli aspetti concreti dell'istituto, entrando nel dettaglio delle singole fattispecie agevolabili.

Una sorta di opera di sintesi e raccolta delle risposte ad interpello, FAQ e domande poste nel corso di questi mesi.

Superbonus per le villette a schiera, quando è possibile?

Un documento, dunque, d'indubbia utilità pratica, che riorganizza organicamente tutto il lavoro fin qui svolto dall'ente nel dare soluzione ai casi posti dai contribuenti.

La circolare, però, dicevamo, rischia di avere necessità di un poderoso maquillage già a fine anno, viste le molto probabili ennesime e sostanziose modifiche all'art. 119 d.l. Rilancio che dovrebbero essere apportate dalla legge di Bilancio.

Modifiche che, lo abbiamo detto nei giorni scorsi, riguarderanno tempistica di fruizione del superbonus, soggetti e fattispecie agevolabili.

Superbonus del 110% e circolare n. 30/E e condominio

La circolare n. 30/E è intervenuta su vari aspetti riguardanti il condominio negli edifici. Due in particolare meritano attenzione: detraibilità del compenso dell'amministratore e condominio parziale.

Rispetto alla prima questione, l'AdE riprende quanto già detto in relazione alle altre detrazioni fiscali affermando che «la spesa per il compenso straordinario dell'amministratore non può essere considerata fra quelle ammesse alla detrazione e, dunque, non può essere oggetto né del c.d. "sconto in fattura", né di "cessione", ai sensi dell'articolo 121 del decreto Rilancio.

Come più volte chiarito, infatti, l'amministratore svolge le proprie funzioni in conformità al mandato conferitogli dal condominio ed eventuali compensi, anche extra, riconosciuti dal condominio ancorché riconducibili alla gestione (straordinaria) dei lavori, non possono rientrare tra le spese che danno diritto al Superbonus.

Tale compenso infatti non è caratterizzato da un'immediata correlazione con gli interventi che danno diritto alla detrazione in quanto gli adempimenti amministrativi rientrano tra gli ordinari obblighi posti a carico dell'amministratore da imputare alle spese generali di condominio».

Superbonus al 110%: la misura della detrazione

Se è vero che la legge (art. 1130 n. 5 c.c.) pone in capo all'amministratore gli adempimenti fiscali, è altrettanto vero che le norme sul superbonus di fatto gliene impongono alcuni specifici e sarebbe giusto considerare anche questo aspetto. Considerazione che allo stato andrebbe svolta per via normativa.

Quanto al condominio parziale composto da più edifici, l'AdE ritiene legittima la fruizione del superbonus in relazione al singolo edificio, purché rispetto al singolo edificio siano rispettati tutti i requisiti previsti dall'art. 119 del decreto Rilancio.

Superbonus in condominio e tetti massimi di spesa: la Risoluzione n. 60/2020

Circolare n. 30 2020

Cerca: superbonus circolare e amministratore condominio

Commenta la notizia, interagisci...
Annulla

    in evidenza

Dello stesso argomento


Amministratore adempimenti fiscali Superbonus

I principali adempimenti a cui è tenuto l'amministratore di condominio per l'accesso ai benefici del Superbonus. Il Superbonus previsto dal cosiddetto Decreto Rilancio ( n. 34/2020, convertito con modificazioni