Condominio Web: Il portale N.1 sul condominio
122717 utenti
Registrati
chiudi
Inviaci un quesito

Bonus facciate: contro il pericolo di furbizie la scure del governo

In allegato la bozza del nuovo provvedimento anti-frodi del governo dopo il mitico servizio delle Iene
Redazione Condominioweb Redazione Condominioweb 

Mario Draghi ha detto senza mezzi termini che bisogna intervenire senza ulteriore ritardo su tutti i bonus edilizi - superbonus 110% come tutti gli altri da facciate a ristrutturazioni - per porre fine a "storture" e "furbizie" che hanno determinato vertiginoso aumento prezzi materie prime e, talvolta, fatture gonfiate. Detto fatto.

Infatti Il Consiglio dei Ministri si è riunito ieri, alle ore 16.55 a Palazzo Chigi, per "tamponare" la situazione, approvando un decreto-legge che introduce misure urgenti per il contrasto alle frodi nel settore delle agevolazioni fiscali ed economiche.

In particolare, il decreto mira a evitare le frodi relative alle detrazioni e cessioni di crediti per lavori edilizi ed estende l'obbligo del visto di conformità, previsto ora per la cessione del credito o lo sconto in fattura, anche nel caso in cui il cosiddetto "superbonus al 110%" venga utilizzato dal beneficiario in detrazione nella propria dichiarazione dei redditi, tranne nei casi in cui la dichiarazione stessa sia presentata direttamente dal contribuente o tramite il sostituto d'imposta.

L'obbligo per il visto di conformità viene inoltre esteso anche in caso di cessione del credito o sconto in fattura relativi alle detrazioni fiscali per lavori edilizi diversi da quelli che danno diritto al "superbonus al 110%".

Il problema si è manifestato soprattutto per il bonus facciate non qualificato, conseguibile pulendo e/o tinteggiando la facciata esterna, oppure intervenendo su balconi, ornamenti o fregi.

Per questi interventi irrilevanti dal punto di vista termico, come la tinteggiatura, non occorre né il rispetto dei prezzari DEI, né tantomeno del prezzario regionale.

Tuttavia, secondo la circolare n°2/E dell'Agenzia delle Entrate, "resta fermo il potere dell'amministrazione, nell'ambito dell'attività di controllo, di verificare la congruità tra il costo delle spese sostenute oggetto di detrazione e il valore dei relativi interventi eseguiti." I controlli però non ci sono stati.

La conferma è venuta da un servizio delle note "Iene" che si sono concentrati su un progetto Bonus 90% milionario a corpo che, dopo una valutazione secondo i prezzi indicati della Camera di commercio, si è rilevato molto meno costoso.

Fonte => www.iene.mediaset.it

Per evitare altre situazioni simili il Governo nel nuovo provvedimento viene disciplinata, razionalizzata e potenziata l'attività di accertamento e di recupero da parte dell'Agenzia delle Entrate, relativamente alle detrazioni e cessioni dei crediti per lavori edilizi ed ai contributi a fondo perduto previsti dall'articolo 25 del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34 (cosiddetto "decreto rilancio").

L'Agenzia delle Entrate, inoltre, può sospendere fino a 30 giorni l'efficacia delle comunicazioni su cessioni del credito o su sconti in fattura inviate alla stessa Agenzia che presentano particolari profili di rischio, ai fini del relativo controllo preventivo.

Scarica DL Frodi Bonus

Cerca: bonus facciate

Commenta la notizia, interagisci...
Carlo Bettinelli
Carlo Bettinelli 11-11-2021 15:32:51

sto aspettando di ricevere documentazione x poter commentare saluti

rispondi
Giovanni
Giovanni 11-11-2021 22:19:35

E tu pensi che l'amministratore te la manda ?

rispondi
Garibaldi
Garibaldi 11-11-2021 16:23:29

CONDOMINIO DI 95 U.I. ORIZZONTALE DIVISO IN 6 EDIFICI ZONA MARE, NON SI HANNO IMPIANTI TERMICI CONDOMINIALI E L AMMINISTRATRE HA FATTO DELIBERARE PER PASSAGGIO AL RISCALDAMETO CENTRALIZZATO COME LAVORO TRAINANTE, POI, NON HO E PENSO NEANCHE MOLTI ALTRI CONDOMINI IMPIANTO DI RISCALDAMETO IN CASA E L AMMINISTRATORE HA FATTO DELIBERARE PER CAPPATTO SEMPRE COME LAVORO TRAINANTE CON SOTITUZIONE DEGLI IMPIANTI SUL MURO CONDOMINIALE E QUA DELIBERATI SEMPRE COME LAVORI TRAINANTI,LA DESCRIZIONE MESSA ALL ORDINE DEL GIORNO TUTTA CONFUSAVIENE RIMESSA CON COPIA INCOLLA AL VERBALE SENZA NESSUNISSIMA SPIEGAZIONE VERBALIZZATA O DOMANDE O RISPOSTE E SENZA SCRIVERE QUELLO PROMESSO " TUTTO GRATIS"CON FRASE FINALE AL VERBALE" L AMMINISTRATORE HA DATI TUTTE LE SPIEGAZIONI E RISPOSTO ALLE DOMANDE DEI CONDOMINI...HO CERCATO DI PRENDERE UNA CONSULENZA CON AVVOCATO CONDOMINIALISTA PER FARMI METTERE PER ISCRITTO SE MI DICHIARA CHE NON SI PUò RICHIEDERE CAPPOTTO E RISCALDAMETO CENTRALIZZARO SENZA AVERE IMPIANTI NE CONDOMINIALI E NE AUTONOMI...HO PAGATO PER MEZZORA 150€ SENZA AVERE NESSUNISSIMO PEZZO DI CARTA SCRITTA..COME FARE ADESSO?

rispondi
NATALE
NATALE 11-11-2021 17:53:12

Complimenti all'amministratore !!!!!
Pura Follia

rispondi
Giuseppe Scarzello
Giuseppe Scarzello 11-11-2021 18:06:37

Lo scritto non è molto chiaro, provo a rispondere, intanto la prima cosa da fare è appurare la regolarità edilizia per accedere al 110% fatto questo si deve verificare se potete sanare o no la regolarità edilizia, se si bisogna vedere se potete salire di due categorie energetiche. Tutto questo non vi è nel vostro verbale, non so come potete procedere.

rispondi
Paolo
Paolo 11-11-2021 23:21:32

Il Superbonus 110 nasce con l’obiettivo dell’efficientamento energetico degli immobili. Se le abitazioni non sono dotate di impianto di riscaldamento o di climatizzazione sono automaticamente escluse dal beneficio fiscale, per cui non si può fare il Superbonus. Di conseguenza o provvedete prima (e a vostre spese) a dotare le abitazioni interessate di riscaldamento o quello che vi sta proponendo il vostro amministratore è una potenziale bomba ad orologeria. Un controllo futuro vi esporrebbe ad un esborso economico stratosferico. Non avreste più lacrime per piangere per anni. Il mio consiglio: astenetevi dal votare e impugnate la delibera e sopratutto cambiate urgentemente amministratore.
Saluti

rispondi
Garibaldi
Garibaldi 12-11-2021 09:02:36

@Giuseppe Scarzello: Salve, non sono gli abusi degli altri che mi preoccupano, anche se l ammi.re ha detto che passa per ogni app.to con il suo tecnico e adesso con decreto semplificazioni non c è problema, con 1.500€ al suo tecnico fa la cilas o Scila, ma non è questo...Il fatto che mi sta levando la salute è che hanno deliberato per cappotto e passaggio al riscaldamento centralizzato con fotovoltaico ecc ..quando i 6 edifici per 95 u.i abitative orizzontali non abbiamo impianti di riscaldamento o raffreddamento per edificio e neanche per appartamento ,come il mio , ma penso anche altri visto che sui muri molti non hanno niente e poi sono app.ti che ci vengono ma neanche per un mese l anno, non valgono molti , infatti vale più il credito fiscale che l immobile che venderei volentieri.

rispondi
Antonio Rossi
Antonio Rossi 11-11-2021 23:06:13

Nel mio condominio hanno approvato pura follia ... Una su tutte amministratore tecnico e impresa ufficialmente lo stesso soggetto ... Che continua a ripetere che è tutto legittimo

rispondi
Garibaldi
Garibaldi 12-11-2021 09:11:15

Il mio amm.re è nominato responsabile dei lavori e poi il 3% sui lavori...per 95 u.i. ma dice oralmente ai condomini e ripetono a pappagallo è " tutto gratis" mai verbalizzano niente e nessuna spiegazione su niente

rispondi
Claudioalp
Claudioalp 12-11-2021 08:54:27

Speriamo non sia il solito "faremo controlli " del reddito di cittadinanza! Ve l'immaginate l'AdE che oltre alle cartelle esattoriali invia anche controllori?

rispondi
Antonio
Antonio 12-11-2021 09:10:07

C’è una Sostanziale differenza tra un controllo sul RDC ed uno sugli sgravi a cui successivamente si risulta non idonei: il percettore del RDC è nullatenente il proprietario di una unità immobiliare è di fatto solvibile …. Se non percepite la differenza consistentente a mio avviso avete bisogno di un buon consulente legale

rispondi
Claudioalp
Claudioalp 12-11-2021 09:27:48

@Antonio: già, il "povero nullatenente" magari con Maserati in cortile, come da recenti fatti di cronaca, va compreso per Lei! i nulla tenenti (o presunti tali) giuridicamente son cittadini diversi dai maledetti capitalisti proprietari di immobile. Siccome poi comunque l'accertamento di irregolarità , per entrambi è ex post.... il cittadino "nulla tenente" è diverso dal bieco proprietario di una unità immobioliare!

rispondi
MichiB
MichiB 12-11-2021 09:08:57

Come sempre la soluzione più semplice si evita per non trovarsi contro una qualsiasi casta.
Dico io è tanto difficile togliere la "colpa" ai condomini (sanzioni e rimborso crediti salvo poi rivalersi verso i committenti Hahah), che spesso devono fidarsi di terzi e dare la responsabilità e quindi il recupero di errati rimborsi direttamente ad uno dei soggetti che hanno progettato ed eseguito i lavori?

rispondi
Garibaldi
Garibaldi 12-11-2021 09:30:42

Bravissimo, è cosi orrendo che la parte che paga, NOI, SIAMO RESPONSABILI per lavori, materiali ,mano d opera, asseverazioni e certificazioni ecc..fatte da altriii .Ci stiamo giocando il doppio valore dell immobile SOPRA IL LAVORO DI ALTRI...ALTRI che POSSONO SCOMPARIRE COME LA NOSTRA SRL appena nata nel 2020 messa unicamente dall amministratore senza mai una scelta, COME POI possano fare un lavoro di oltre 23 milioni di euro, visto che parliamo di 95 u.i. x sisma e eco 110...IO DICO COME SI PERMETTE LO STATO A METTERE LA NOSTRA PROPRIETA' in un SICURO PERICOLO DI PERDERLA ??? MA COME FANNO A PRENDERE DECISIONI SIMILI al governo......MA SE QUANDO RESTAURANO UN APPARTAMETO poi PER ANNI TI RODE PER GLI ERRORI che ti hanno fatto ..come si fa a fidarciii di persone mai viste e conosciute

rispondi
Antonio
Antonio 12-11-2021 12:29:50

Il problema rimane il committente i condomini che autorizzano gli amministratori (perchè sono loro che danno mandato don delibere per alzata di mano senza conoscere minimamente i rischi connessi) ... la parola GRATIS perno di tutta la comunicazione che ruota intorno a questa faccende sta facendo perdere la testa a chiunque ... tra qualche anno ne vedremo delle belle, quando basterebbe farsi un giro sul sito della agenzia delle entrate ed avere un minimo di cervello per capire che gli intoppi sono tanti troppi per poterne uscire indenni (P.S. esercito la libera professione di ingegnere civile e per scelta di fronte a tante perplessità mi sto tenendo ala larga da qualsiasi operazione di questo tipo)

rispondi
Garibaldi
Garibaldi 12-11-2021 14:34:36

Pensa che poi il "tutto gratis" non lo verbalizza, non scrive neanche una parola di spiegazioni informazioni domande o risposte..niente , scrive solo che ha risposto alle domande e dato spiegazioni, cioè chi non è presente in assemblea non sa niente di cosa ha detto o spiegato, intanto quando parla dice o non dice quello che serve a lui per arrivare al suo obiettivo, per questo non vado.

rispondi
Antonio
Antonio 12-11-2021 12:32:40

ricordate che l'operazione dello sconto in fattura a meno delle commissioni bancarie (e già sempre le banche) è denaro contante per i soggetti economici coinvolti in queste operazioni OGGI e ... DOMANI probabilmente saranno spariti, i controlli di ADE sono tutti POST ... quindi anche a lavori finiti !!!

rispondi
Matteo
Matteo 12-11-2021 14:39:07

E' ovvio che quelli dell'Ade si stanno sfregando le mani dalla contentezza!
I controlli ci saranno e come non ci saranno!
Ovviamente saranno i condomini a pagare, come sempre d'altronde. Tutti furbi ad approvare lavori a prezzi del 300-400% senza sapere che in caso di controlli saranno cavoli amari. Altro che bonus 90%, per qualcuno sarà facciata al 300% da pagare in toto!!!!!!

rispondi
Garibaldi
Garibaldi 13-11-2021 08:10:23

Sarebbe stato saggio da parte dell Ade dare un indirizzo email per tutelare i condomini che non vogliono permettere abuso di potere sia dei condomini o amm.re su lavori, io sono poi affranto dall esperienza che avendo chiesto consulenza ad un noto avvocato preso da YouTube per mezzora 150€ e mi ha detto faccia 2 pec all amministratore, avendo chiesto se poteva farmi 2 righe almeno per i condomini o scrivere lui all amm.re mi ha detto no faccia lei, allora cosa ho pagato?

rispondi
Annulla

  1. in evidenza

Dello stesso argomento