Condominio Web: Il portale N.1 sul condominio
108744 utenti
Registrati
Il portale N.1 sul Condominio
Efficienza energetica, il "nuovo" ruolo delle associazioni degli amministratori
Problema condominiale? Inviaci un quesito

Efficienza energetica, il "nuovo" ruolo delle associazioni degli amministratori

Le associazioni degli amministratori trovano espressa menzione del loro ruolo in materia di formazione degli amministratori sull'efficientamento energetico

Redazione Condominioweb  

È stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 14 luglio 2020 il decreto legislativo 14 luglio 2020, n. 73

Si tratta, come dice l'intestazione dell'Attuazione della direttiva (UE) 2018/2002 che modifica la direttiva 2012/27/UE sull'efficienza energetica.

In ambito nazionale, quello che è stato modificato è il decreto legislativo n. 102 del 2014.

Quali novità s'impongono all'attenzione degli addetti ai lavori?

Sicuramente, com'è evidente, tutta una serie di disposizioni volte ad migliorare la legislazione in materia di efficienza energetica, tanto in relazione alle buone pratiche e tecniche, quanto guardando a diritti e doveri di utenti ed operatori del settore.

Il ruolo delle associazioni di categoria nei Paesi europei

Attuazione direttiva efficienza energetica, le principali novità

Il Governo, sul proprio sito istituzionale, dopo il Consiglio dei Ministri di approvazione del decreto ha specificato che esso, tra l'altro:

  • "estende l'obbligo di risparmio energetico al periodo dal 1° gennaio 2021 al 31 dicembre 2030;
  • prevede che gli obiettivi di risparmio energetico siano raggiunti tramite regimi obbligatori di efficienza energetica e misure alternative;
  • estende lo stanziamento di risorse del Programma per la Riqualificazione Energetica degli edifici della Pubblica Amministrazione Centrale (PREPAC) fino al 2030, incrementando da 30 a 50 milioni annui la quota derivante dai proventi delle aste CO2;
  • integra le prescrizioni per la misurazione e la fatturazione dei consumi energetici, prevedendo l'impiego di contatori e sotto-contatori leggibili da remoto a partire dal 25 ottobre 2020".

Efficienza energetica, la formazione degli amministratori ed il ruolo delle associazioni

Molto, moltissimo in tema di efficientamento e risparmio energetico può essere fatto negli edifici in condominio.

Di ciò il Legislatore, per propria convinzione o come in questo caso su input comunitario, è ben consapevole.

Chi oltre ai condòmini può essere davvero migliorare lo status quo?

Senza dubbio i gestori immobiliari e quindi anche gli amministratori condominiali.

Di tale conclusione si trova chiara traccia nel novellato art. 13 del d.lgs n. 102/2014.

Nasce ufficialmente la Consulta Nazionale delle Associazioni degli Amministratori di Condominio

Riprova di ciò sta nell'art. 12 del d.lgs n. 73/2020 che ha modificato quello testé citato.

Cosa dice la norma?

Entro il 31 gennaio del prossimo anno (2021), dice il primo comma, e successivamente con cadenza triennale, l'ENEA, di concerto con il gestore dei servizi energetici (GSE), predispone un programma di informazione e formazione avente lo scopo di a promuovere e facilitare l'uso efficiente dell'energia e, previa acquisizione delle osservazioni degli attori del mercato (stakeholder) tramite consultazione pubblica, lo sottopone all'approvazione del Ministero dello sviluppo economico.

Il programma, dice il secondo comma della norma ha un respiro di medio-lungo periodo, in quanto la sua conclusione è prevista per l'anno 2030 ed è definito tenendo conto delle caratteristiche dei soggetti a cui è rivolto ed include azioni volte, tra le altre cose, a prevedere attività di formazione e informazione rivolte agli amministratori di condominio, anche mediante il coinvolgimento delle relative associazioni di categoria a livello nazionale e regionale.

Non è chiaro se tra gli stakeholder vadano ricomprese anche le associazioni degli amministratori, quali soggetti funzionali all'attuazione concreta dei programmi di promozione, formazione ed informazione in relazione all'efficientamento energetico.

Di certo è un segnale di non secondario rilievo, per il mondo associativo condominiale, che si vede riconosciuto, chiaramente un ruolo in un settore, come si suole dire, strategico.

Buon lavoro.

Le associazioni di categoria dialettica democratica e garanzie esterne

D.lgs n. 73 2020

Cerca: amministratori ruolo associazioni

Commenta la notizia, interagisci...

    in evidenza

Dello stesso argomento