Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
105476 utenti
Registrati
Il portale N.1 sul Condominio
Detrazioni fiscali per asfaltatura strada condominiale
Problema condominiale? Inviaci un quesito

Detrazioni fiscali per asfaltatura strada condominiale

Asfaltatura strada condominiale e detrazioni fiscali

Avv. Alessandro Gallucci  

Se i condòmini decidono di ri-asfaltare la strada che conduce alle abitazioni nell'ambito di un complesso condominiale, quella spesa può essere considerata ai fini del beneficio delle detrazioni fiscali per ristrutturazioni edilizie?

Al riguardo è utile tenere presente che se la strada è parte comune a più edifici, ovvero parte comune nell'ambito di quello che è da considerarsi un supercondominio, allora il quesito andrà rivolto guardando alle spese erogate nell'ambito della gestione i questa compagine.

Detrazioni fiscali per ristrutturazioni edilizie

La detrazione fiscale è l'operazione consistente nella sottrazione, dall'imposta lorda, di una determinata somma calcolata in percentuale su una spesa, ovvero stabilita in misura fissa dalla legge.

Il criterio può anche essere misto, ovvero prevedere una detrazione in misura percentuale alla spesa con un limite massimo di spesa di riferimento e quindi di percentuale detraibile.

=> Detrazioni fiscali per ristrutturazione, esempio di calcolo

In relazione alle spese per interventi edili, l'art. 16-bis del testo unico imposte sui redditi (T.U.I.R., d.p.r. n. 131/1986), prevede una detrazione così individuata:

«Dall'imposta lorda si detrae un importo pari al 36 per cento delle spese documentate, fino ad un ammontare complessivo delle stesse non superiore a 48.000 euro per unità immobiliare, sostenute ed effettivamente rimaste a carico dei contribuenti che possiedono o detengono, sulla base di un titolo idoneo, l'immobile sul quale sono effettuati gli interventi […]»

In sostanza se spendo 20.000,00 € avrà diritto di detrarre il 36% di questa spesa, ossia € 7.200,00; fino al 31 dicembre 2018, grazie a delle maggiorazioni della misura dell'agevolazione in esame che sono prorogate ormai di anno in anno da qualche anno, la detrazione è stabilita nella misura del 50% su una spesa massima di € 96.000,00.

Detrazioni fiscali condominiali

La circostanza che l'intervento di manutenzione riguardi un'unità immobiliare di proprietà esclusiva, ovvero le parti comuni di un edificio in condominio, fa sì che sia differente anche l'insieme di riferimento degli interventi che danno diritto al beneficio in esame.

La tipologia di interventi sulle parti comuni è più ampio. Come specifica il medesimo art. 16-bis, gli interventi sulle parti comuni che danno diritto alla detrazione fiscale sono:

  • interventi di manutenzione ordinaria;
  • interventi di manutenzione straordinaria;
  • interventi di restauro e di risanamento conservativo;
  • interventi di ristrutturazione edilizia.

Le nozioni di manutenzione ordinaria, straordinaria, ecc. sono quelle rinvenibili nel d.p.r. n. 380/01, ossia il testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia.

Per usufruire delle detrazioni fiscali condominiali è necessario che l'amministratore, ovvero in sua assenza uno dei condòmini, esegua il pagamento con le modalità indicate dal decreto ministeriale n. 41/1998, che qui in sintesi possiamo nominare bonifico parlante.

=> Bonifico "parlante" e detrazioni per lavori di ristrutturazione

Asfaltatura strada condominiale

Asfaltare una strada condominiale, ossia rifare il tappetino sul quale passano i veicoli ed i pedoni, è in termini generali un intervento di manutenzione ordinaria, in quanto finalizzato alla manutenzione-conservazione di quel bene e come tale eseguibile senza abilitazioni edilizie, come si suole dire un'attività edilizia libera (art. 6 d.p.r. n. 380/01).

Si badi: il rifacimento dell'asfalto, in tutto o in parte, è cosa differente dalla posa ex novo del tappetino su una strada sterrata; tale ultimo intervento potrebbe necessitare di una SCIA se non proprio di un permesso di costruire.

In relazione all'ambito condominiale, poi, difficilmente, salvo si tratti di piccoli rattoppi, l'asfaltatura della strada comune può essere considerata intervento di manutenzione ordinaria, dove considerare quest'attività - ai fini deliberativi - intervento straordinario.

La guida rilasciata dall'Agenzia delle entrate in materia di detrazioni fiscali per ristrutturazioni edilizie (qui il link alla guida: https://goo.gl/z2VP9L) contiene un riferimento all'asfaltatura della strada privata nell'elenco degli interventi riguardanti le unità abitative. Nessun cenno in quello afferente alle parti comuni.

L'elenco, è specificato nella guida, ha carattere meramente esemplificativo. Ad avviso dello scrivente non vi sono dubbi sul fatto che la detrazione fiscale possa essere fruita per interventi di asfaltatura di una parte comune rientranti nell'ambito della manutenzione ordinaria.

Ad ogni buon conto, in caso di dubbio è possibile rivolgersi all'Agenzia delle Entrate nella forma dell'interpello (https://goo.gl/aUEpag)

Beneficio per i singoli condòmini

Ciascun condòmino, ogni qual volta la spesa sia considerata detraibile, ha diritto ad usufruire del beneficio in ragione della sua quota millesimali di riferimento, ovvero della quota di spesa sostenuta in ragione della differente convenzione applicata per quella spesa (art. 1123, primo comma, c.c.).

Nel caso di condomini gestiti da un amministratore, tutte le operazioni afferenti al corretto versamento delle somme, nonché alla certificazione del pagamento da parte dei condòmini sono effettuate dal mandatario dei condòmino.

Il decreto del Ministero dell'economia e delle finanze dell'1 dicembre 2016, contiene la disciplina dei termini e delle modalità da seguire per trasmettere all'Agenzia delle entrate i dati relativi, tra le altre, alle spese per interventi di recupero del patrimonio edilizio e di riqualificazione energetica effettuati sulle parti comuni di edifici residenziali ai fini della elaborazione della dichiarazione precompilata.

In sostanza spetta all'amministratore, tramite apposita comunicazione telematica, comunicare all'Agenzia delle Entrate, i dati dei condòmini che hanno diritto ad usufruire della detrazione e la spesa di riferimento.

Si badi: somma di riferimento che è rappresentata dalla quota parte di spesa che l'amministratore ha versato alla ditta in seguito al pagamento del condòmino e non all'intera somma da questi versata al suddetto amministratore.

Cerca: detrazioni fiscali asfaltatura strada

Commenta la notizia, interagisci...

    in evidenza

Dello stesso argomento


Le detrazioni fiscali in condominio

Le detrazioni fiscali in condominio. Com'è noto la legge consente la detrazione dall'imposta lorda di alcuni importi spesi, nel corso dell'anno, per determinate ragioni.Così, ad esempio, rispetto agli interventi