Inserisci un quesito registrati
 09-09-2009 Condominioweb.com Condominioweb.com forum > Ripartizione Spese - Gestione condominiale

RIpartizione spese per risarcimento condomino

 
Condominioweb.com forum >
Jamba
Ciao a tutti! A causa di un infiltrazione al tetto condominiale un condomino ha subito dei danni che devono essere risarciti dal condominio. La mia domanda è: poichè il danno è stato causato dal tetto condominiale (quindi da tutti), le spese per il risarcimento sono da ripartire tra tutti (includendo il condomino danneggiato)? Grazie in anticipo per ogni delucidazione in materia Jamba
odisseanet
questione dibattuta! la dottrina prevalente ritiene che il danneggiato contribuisca solo pro-quota millesimale per le spese di mera manutenzione e riparazione, non per il danno. la giurisprudenza, invece, è sempre piuttosto vaga ed aleatoria.. .come è giusto che sia, altrimenti gli avvocati farebbero la fame.
Massi
Tribunale Civile di Civitavecchia, Sentenza del 26/11/ 2007, n. 1806 In tema di ripartizione delle spese condominiali per i danni cagionati ad un locale di proprietà esclusiva da infiltrazioni e macchie di umidità determinatesi in seguito al cattivo stato di conservazione degli spazi condominiali, il condomino che ha subito il pregiudizio ed abbia agito giudizialmente nei confronti del condominio non è tenuto, nel caso di soccombenza dell'ente di gestione, a rispondere nei limiti della sua quota millesimale delle spese legali liquidate in sentenza, dovendosi ritenere implicitamente dissenziente rispetto alla lite. In capo a lui si radicano due posizioni giuridiche soggettive diverse e separate: da un lato quella di danneggiato avente diritto al risarcimento, dall'altra quella, appunto, di condomino. Pertanto, all'obbligo di contribuzione su di lui gravante quale condomino questi non può sottrarsi invocando il fatto di essere egli stesso danneggiato dal condominio. "La fede è più forte dell'evidenza, quindi è un ostacolo alla ricerca della verità".
Jamba
Buono a sapersi! A questo punto però sorge un'altra domanda... perchè il mio amministratore dice che non è vero? Ha detto che la parte danneggiata non concorre al risarcimento del danno al suo appartamento. A me infatti sembrava strano visto che non è stato un'altro condomino a danneggiarla ma il tetto condominiale. C'è scritto da qualche parte questa cosa? Perchè ovviamente se la legge dice questo io vado lì codice alla mano e lo dico al mio amministratore. :)
Dello stesso argomento
Jamba
Grazie per le risposte sempre esaurienti e puntuali! Vi aggiorno con la comunicazione dell'amministratore che, poco fa, ha inviato la ripartizione spese che (come qui pensavamo) è ripartita tra tutti. La cosa divertente è che c'è scritto "La famiglia XXXXX ha spontaneamente deciso di partecipare alle spese" Beh il risultato finale è quello che conta no? a
lex 81
ci sono diverse sentenze che dicono questo... anche io ho lo stesso problema ma gli avvocati dei danneggiati dicono che i danneggiati nn devono contribuire. Ma nn è cosi.. sto cercando quanche sentenza a proposito..
lex 81
ti rispondono che nn solo hanno subito danni in casa ma devono anche pagarli!!
lex 81
grazie mille...
aldo raggi
si. aldo raggi ar
aldo raggi
e io cosa ti avevo scritto: si ma che tesi e tesi.................. è così e basta ar
dolores
Scritto da Jamba il 22 Set 2009 - 13:57:36:
Ciao a tutti! A causa di un infiltrazione al tetto condominiale un condomino ha subito dei danni che devono essere risarciti dal condominio. La mia domanda è: poichè il danno è stato causato dal tetto condominiale (quindi da tutti), le spese per il risarcimento sono da ripartire tra tutti (includendo il condomino danneggiato)? Grazie in anticipo per ogni delucidazione in materia Jamba
Se il danno è stato causato da un difetto di manutenzione del tetto condominiale, tutti i condomini (coperti dal tetto) sono tenuti a risarcire il danno in misura proporzionale alla loro quota di proprietà (art. 1123 c.c.), compreso il danneggiato. D'altronde, se il tetto fosse stato riparato in tempo per evitare il danno, anche il condomino ora danneggiato avrebbe dovuto pagare la sua quota. E comunque, se nessuno si è attivato per provvedere alla riparazione del tetto, la negligenza ricade anche su chi abita all'ultimo piano. A meno che questi non dimostri che, nonostante le sue esplicite richieste, l'assemblea non abbia approvato i lavori da eseguire, o l'amministratore non li abbia eseguiti a tempo debito.
dolores
La sentenza riportata da Massi (che io ieri sera non riuscivo a trovare), conferma dunque la mia tesi:
Scritto da dolores il 29 Set 2009 - 22:45:52:
Se il danno è stato causato da un difetto di manutenzione del tetto condominiale, tutti i condomini (coperti dal tetto) sono tenuti a risarcire il danno in misura proporzionale alla loro quota di proprietà (art. 1123 c.c.), compreso il danneggiato.
a
albano59
Rispettabilissime opinioni personali e, per l'appunto, opinioni personali e null'altro restano. Saluti a
stiste
paga anche il danneggiato e perche mai dovrebbe essere escluso? dove c'è scritto ? saluti stefano stimilli

Registrati
 
Trova la soluzione al tuo problema, cerca tra le risposte date su Condominioweb.com
Ricerca

Ultime discussioni
  • Richiesta di residenza Nell abitazione della suocera
  • Stallo per disabili
  • Signora
  • Impianto centralizzato: condomino vuole riscaldamento a pavimento. Che fare?
  • Clausola recesso anticipato
  • Consumi irregolari acqua
  • Inserisci un quesito
    registrati



    Gruppo Condominioweb Srl. Per eventuali segnalazioni, inviare una mail all'indirizzo info@condominioweb.com - P. Iva 01473350880 - Privacy