Inserisci un quesito registrati
 09-09-2008 Condominioweb.com Condominioweb.com forum > FISCO - 770 - QUADRO AC - F24 - AGENZIA ENTRATE

Parcella condominio

 
Condominioweb.com forum >
felice
salve a tutti approfitto per chiedere alcuni dettagli e spiegazioni.Mia moglie gestisce il condominio dove abitiamo, con un compenso di € 600.00 nette che finora non sono stati percepiti.vorrei chiedervi se è possibile prelevare a novembre l'intero importo per poi fare i dovuti pagamenti entro il 16 dicembre Esempio: A novembre mia moglie si iscrive all'imps alla gestione separata cosa che ancora non a fatto. -Emette al condominio una ricevuta con oggetto gestione contabile anno 2008 -Compenso per la gestione contabile 2008 del Vs.condominio €750.00 -Ritenuta di acconto 20% (sull'imponibile)€750.00 €150.00 -Imponibile netto €600.00 -INPS percepiente (1/3 sul 24.72% di €750.00 E61.80 -TOTALE da pagarsi all'amministratore€538.20 non soggetto a iva ai sensi art.5.dpr633/72e art.81 dpr917.86 bollo sull'originale di e1.81 data e firma e cosi' in attesa grazie e cordiali saluti
adno
Scusate se mi intrometto ma io ho un quesito compatibile con l'argomento perciò vi chiedo lumi. Nel condominio di mio figlio gli è stato proposto di fare l'amministratore. Lui sarebbe disponibile a condizione di farlo gratuitamente, salvo un rimborso spese simbolico di 1 euro al mese per condomino, per un totale di circa 110 euro annui a titolo rimborso spese (cartolertia, postali, telefonici benzina ecc.). Una spesa del genere (non compenso), secondo voi, come va considerata fiscalmente?
angelomirri
Buongiorno a tutti, visto l'argomento che mi interessa inserisco anche il mio problema. Amministro il palazzo dove abito però sono un lavoratore dipendente sto preparando il bilancio di fine gestione (termina il 30 settembre) e come tutti gli anni sono alle prese con la compilazione della voce relativa al mio compenso. Sinceramente ho chiesto a diverse persone anche ad amministratori professionisti(con partita IVA)però ad oggi non so ancora come impostarlo. All'ora parto che l'assemblea condominiale aveva a suo tempo approvato il mio preventivo-compenso di 1.750,00 € al netto. So che il condominio a questi soldi deve aggiungere il 20% di ritenuta Irpef e 2/3 del 17% di ritenuta previdenziale da versare all'Inps (gestione separata). E' esatto l'impostazione che ripoto sotto? Oggetto: nota provvisoria compenso 2007/08 comp. ammin. ordinaria € 2.187,50 - Rit. previdenziale € 123,95 (1/3 del 17% di € 2.187) - ritenuta d'acconto € 437,00 (20% irpef su 2.187) Netto a pagare 1.626,55 Il netto è meno delle 1750 € del pattuito perchè alla cifra è sottratto € 123,95 della rit.Inps che spetta all'amministratore e che però sarà il condominio a versare l'intera quota di 371,87. E' corretto la mia impostazione? Mi rivolgo ai frequentatori del forum che o perchè sono anche loro come mè amministratori non professionisti o perchè comunque sono esperti in materia. Vi ringrazio tutti in anticipo.
angelomirri
"Per angelomirri. Se parli di compenso netto anche da irpef, la tua impostazione è giusta, se la tua aliquota Irpef è il 20%. Perchè nel tuo caso la RA deve essere pari all'ultima aliquota irpef da te pagata sul tuo reddito annuo. Ecco perchè è sempre bene determinare un compenso al quale vanno aggiunte le cose da aggiungere e tolte quelle che vanno tolte. Le imposte sono personali, il condomino non può far oscillare la sua delibera legandola al reddito dell'amministratore." Bacciov Grazie Bocciov per la tua risposta, però lasciami chiarire che la delibera per il mio compenso è "1750 € + imposte dovute per legge e i contributi Inps" quindi come vedi dovrebbe essere corretto la mia impostazione anzi forse dovrei escludere dalle mia trattenute anche la quota 1/3 delle ritenute Inps che dovrei pagare come amministratore, se interpreto alla lettera quello che è scritto nella delibera riferito al mio compenso o no? Non ho capito inoltre il dubbio che esprimi sulla mia aliquota di R.A. ; non è stabilita al 20% ? Se invece ti riferisci al fatto che poi nella mia dichiarazione dei redditi sommato al reddito di lavoratore dipendente comporterà un'ulteriore quota di r.a. (per arrivare ad esempio al 27%) è assodato. Angelo
Dello stesso argomento
angelomirri
"quando si amministra un solo condominio, l'aliquota irpef in RA non è del 20%, ma è pari all'aliquota utlima pagata dall'amministratore se svolge un altro lavoro. NOn deve essere inferiore al 20%, ma eventualmente superiore si. Il condominio nel caso specifico rilascia un CUD, per lavoro equiparato a quello dipendente." bacciov Scusa Bacciov significa se ho ben capito se devo mettere la ritenuta che la mia azienda mi fa nel mio listino paga (esempio 27%) la nota provvisoria del mio compenso se al netto delle imposte deve essere 1750 € come stabilito nella delibera di incarico approvata dall'assemblea diventa: Oggetto: nota provvisoria compenso 2007/08 comp. ammin. ordinaria € 2.397,50 - ritenuta d'acconto € 647,50(27% irpef su 2.397,50) Netto a pagare € 1.750,00 In effetti se cosi veramente posso fare il mio compenso sarebbe veramente al netto delle imposte e non come nel caso applicassi il 20% . Bocciov E' cosi come nel mio esempio? A proposito ho una notizia da dare agli amministratori di un solo condominio : Ho posto il quesito all'Inps sul fatto se il condominio debbo o no pagare la ritenuta Inps sul mio compenso. Oggi mi hanno risposto che se il mio compenso non supera i 5.000 € e se il mio lavoro non comporta una mole di lavoro che supera i 30 gg annuali (e difficilmente chi amministra 1 solo condominio ed è lavoratore dipendente supera questi 2 limiti)NON E' DOVUTA LA RITENUTA PREVIDENZIALE, rimane solo l'obbligo comunque di creare una posizione all'Inps che verrà utilizzata nel caso un anno si superano questi limiti. Angelo
bacciov
SCRITTO DA FELICE -salve a tutti approfitto per chiedere alcuni dettagli e spiegazioni.Mia moglie gestisce il condominio dove abitiamo, con un compenso di € 600.00 nette che finora non sono stati percepiti.vorrei chiedervi se è possibile prelevare a novembre l'intero importo per poi fare i dovuti pagamenti entro il 16 dicembre Esempio: A novembre mia moglie si iscrive all'imps alla gestione separata cosa che ancora non a fatto. -Emette al condominio una ricevuta con oggetto gestione contabile anno 2008 -Compenso per la gestione contabile 2008 del Vs.condominio €750.00 -Ritenuta di acconto 20% (sull'imponibile)€750.00 €150.00 -Imponibile netto €600.00 -INPS percepiente (1/3 sul 24.72% di €750.00 E61.80 -TOTALE da pagarsi all'amministratore€538.20 non soggetto a iva ai sensi art.5.dpr633/72e art.81 dpr917.86 bollo sull'originale di e1.81 data e firma RISPOSTA ANALITICA parlando di compenso netto, bisogna chiarire prima di tutto cosa dice il verbale di assemblea, netto da cosa? dalla sola Irpef o anche dall'INPS? ammesso che si riferisca alla sola irpef il conteggio di Feice va bene. Se la moglie ha il solo reddito del condominio l'aliquota è giusta, il 17% è solo in presenza di altri redditi soggetti ad INPS. Il condominio (a mezzo amministratore) dovrà provvedere a versare con F24 sia l'irpef trattenuta che i 3/3 dei contributi INPS. Nulla vieta che il tutto avvenga non appena fatta l'iscrizione all'INPS. Per i codici INPS è bene sentire l'ufficio INPS di competenza. Il condominio dovrà inoltre provvedere al mod. E-mens ed alla emissione del CUD a fine anno., Resta intesa la compilazione del mod. 770
bacciov
Scritto da felice il 27 Set 2008 - 10:53:43:
Grazie Bacciov, il verbale dice €600.00 annuale (salvo spese) credo che la parola salvo spese può valere per tutte le spese/versamenti,se e cosi mi fai la cortesia di farmi un esempio di parcella? grazie a tutti.a
500 annuali salvo spese a mio avviso dice che tutte le spese sono a carico del condominio, ma si parla di spese, non di tasse che restano a tuo carico. La dizione è un po' scarsa e si presta a più interpretazioni. Quindi prima sarebbe opportuno chiarire il compenso. Vedi normalmente viene deliberato un compenso, al quale se del caso si aggiunge l'IVA, ma si devono togliere le tasse che sono prettamente personali, in quanto la RA di acconto è come dice la parola Ritenuta di Acconto, ma poi si conguaglia con la propria dichiarazione dei redditi, per cui l 20% di RA, alla fine del gioco potrebbe diventare un 35%. A mio avviso i 600 euro, sono da decurtare del 20% per RA e di 1/3 del contributo INPS, Quel salvo spese mi sembra più riferito a spese reali sostenute, non a contributi o tasse a carico dell'amministratore. Comunque è bene chiarire alla prossima assemblea e fare una delibera un po' più dettagliata. e precisa
bacciov
Per angelomirri. Se parli di compenso netto anche da irpef, la tua impostazione è giusta, se la tua aliquota Irpef è il 20%. Perchè nel tuo caso la RA deve essere pari all'ultima aliquota irpef da te pagata sul tuo reddito annuo. Ecco perchè è sempre bene determinare un compenso al quale vanno aggiunte le cose da aggiungere e tolte quelle che vanno tolte. Le imposte sono personali, il condomino non può far oscillare la sua delibera legandola al reddito dell'amministratore.
bacciov
quando si amministra un solo condominio, l'aliquota irpef in RA non è del 20%, ma è pari all'aliquota utlima pagata dall'amministratore se svolge un altro lavoro. NOn deve essere inferiore al 20%, ma eventualmente superiore si. Il condominio nel caso specifico rilascia un CUD, per lavoro equiparato a quello dipendente.
bacciov
il tuo conteggio tornerebbe. Per quanto riguarda l'INPS hai trovato un funzionario con il paraocchi. Che comunque ti ha dato una indicazione giusta, ma che non riguarda gli amministratori di condominio. L'incarico dell'amministratore è annuale, cioè vale 365 gg e non 30. Non seguire quelle indicazioni, che poi i nodi verranno al pettine.
bacciov
se ho capito. Compenso 600 - 1/3 dell'inps = X, su X si calcola la RA, e non su 600. in quanto trattasi di lavoro assimilato a quello dipendente, per cui le tasse si pagano sull'imponbile fiscale, che normalmente è dato dal compenso - i contributi previdenziali. Il condominio con suo F/24 verserà poi la RA e l'intero contributo inps (1/3 trattenuto + 2/3 a carico del condominio) Qualora la RA venisse fatta sul compenso al lordo della ritenuta INPS, in sede di dichiarazione dei redditi, si indicherà fra i costi deducibili l'inps trattenuta dal condominio (1/3). Al di la dei numeri questo è il procedimento. Spero di essere stato chiaro. Dimenticavo il condominio rilascia regolare CUD a fine anno e provvedere alla denuncia e-mens all'INPS
Pippo85
Scritto da felice il 23 Set 2008 - 20:17:18:
salve a tutti approfitto per chiedere alcuni dettagli e spiegazioni.Mia moglie gestisce il condominio dove abitiamo, con un compenso di € 600.00 nette che finora non sono stati percepiti.vorrei chiedervi se è possibile prelevare a novembre l'intero importo per poi fare i dovuti pagamenti entro il 16 dicembre Esempio: A novembre mia moglie si iscrive all'imps alla gestione separata cosa che ancora non a fatto. -Emette al condominio una ricevuta con oggetto gestione contabile anno 2008 -Compenso per la gestione contabile 2008 del Vs.condominio [...]
Tua moglie si iscriverà a novembre poichè ancora non lo ha fatto. A quali pagamenti ti riferisci? Perchè non soggetto ad IVA? Prestazione occasionale? Da dove vuoi prelevare il compenso? (Dal c/c condominiale). Sii più preciso. Direi, comunque, che se il compenso di tua moglie è stato accettato e deliberato dall'assemblea dei condomini, ella ha diritto a tale compenso. Avverti l'assemblea del prelievo.
felice
chiedo scusa a tutti in particolar modo a Vinci46,sempra che il mio quesito sia furi luogo perdonate la mia poco conoscenza del partecipare ad una discussione a presto felice.
felice
scusami sarò più preciso il compenso come si evince da verbale è di €50.00 mensile,fino ad oggi non i sono stati prelevamenti, ne iscrizioni alla gestione separata. Si può fare tutto a novembre?
felice
grazie a voi per la chiarezza vorrei chiedervi la procedura esatta per presentare la parcella e quella da me sopra descritta?con un esempio se e possibile grazie e con quali codici fare i versamenti con f.24. da tenere conto che mia mogli e casalinga dove non dovrebbe sussistere iva
felice
Grazie Bacciov, il verbale dice €600.00 annuale (salvo spese) credo che la parola salvo spese può valere per tutte le spese/versamenti,se e cosi mi fai la cortesia di farmi un esempio di parcella? grazie a tutti.a
felice
Buona sera a tutti ,scusatemi se mi inserisco ancora sul problema compenso,ma vorrei chiedere a Bacciov o Vinci alcuni chiarimenti grazie. da premettere che il compenso per la gestione condominiale per mia mogli casalinga e di euro 600.00 salvo spese:capisco che le spese non sono intese come contributi da versare,vorrei capire un fa simile inviatomi a suo tempo da vinci e mi scuso se sbalio, era impostato in questo modo. espongo: compenso per la gestione del Vs. condominioanno 2008 €600.00-rivalsa imps 2/3 a carico del condominio su 24.72%=€98.88 -totale da addebbitare al condominio €698.88-ritenuta d'acconto 20% (sull'imponibile)€120.00-totale a pagarsi allamministratore €578.98. 2 esempio compenso..........€750.00-ritenuta di acconto sull'imponibile €150.00-imponibile netto€600.00-imps percepiente 1/3 sul 24.72 €61.80-totale a pagarsi all'aqmministratore €538.20 il commercialista stamattina mi a impostato questa ipotesi: compenso......e750.00-meno1/3 ctr imps €61.88-totale€688.12-meno r.a.20%€150.00-netto a pagare €538.12 poi mi impostato un f24 con codice 1040 di €150.00 e alla sezione imps con codice cxx di €185.64 vorrei un vostro aiuto grazie
felice
Scusami Bacciov non riesco a capire ma allora il calcolo fattomi dal commercialista e errato?
felice
Ragazzi grazie ma perdonate la mia poco conoscenza in matera.voi cosa fareste per pigliare dalla cassa del condominio queste benedette 600.00€,mia mogli ripeto e casalinga deve emettere una ricevuta, in che modo? e quanti mod.f.24 deve fare, anome e per conto di chi?per essere tranquilla? grazie.
felice
se e vero che il compenso e simbolico deve comunque essere dichiarato in qualche modo e penso che 1 euro sia uguale a 1000 euro,come le dichiari, se sono date sotto banco può andare anche bene altrimenti come le giustifichi?
felice
grazie vinci46 presuppongo che il md.f.24 impostatomi dal commercialista ,vada bene(che dici)?
felice
il commercialista consiglia ipotesi già da me sopra mensionata: compenso......e750.00-meno1/3 ctr imps €61.88-totale€688.12-meno r.a.20%€150.00-netto a pagare €538.12 perchè..... poi mi imposta un f.24 con codice 1040 di €150.00 e alla sezione imps con codice cxx di €185.64 secondo tè perche? sarà fatto bene oppure basta cambiare il codice 1040 con 1004? a presto.
felice
Grazie Vinci46 i colcoli tornano ok 185.40 con cod 1004 ti volevo chiedere ancora:Sulla ricevuta per la gestione che mia moglie emetterà,oltre la frase (non soggetta iva ai sensi art.5 DPR 633/72 e art.81 DPR 917/86):DEVE APPLICARE MARCA DA BOLLO? A PRESTO
felice
grazie a presto
felice
cio Vinci mi rifaccio vivo, un chiarimento sono stato all'ufficio postale per pagare il m-f.24 mone da te menzionato. nella sezione erario con codice tributo 1004 mese 0012 anno 2008 inporto a debito 150.00 tutto ok. ma alla sezione imps codice 2000 causale cxx matricola inps/cod inps/filiale azienda ho messo (il cap.del paese e nome del paese) (nel peruiodo 12/2008) e(importo a debito 185.40) ma il direttore della posta dice che la macchina chiede il codice imps: sono tornato dal commercialista dove asserisce che il codice imps e esatto il cap del paese in quanto il versamento e fatto a nome di filiale azienda asserendo che il programma postale e absuleto consigliami come comportarmi. grazie. a
vinci46
anche se per il mio compenso del 2007 ho applicato la RA del 20%, sono pienamente d'accordo con quanto sostenutu da Bacciov che l'aliquota Irpef da applicare sia quella massima che scaturisce dalla propria dichiarazione dei redditi ed è così che farò con la prossima nota. Inoltre è pure corretto riportare sul CUD del proprio compenso l'importo al netto della trattenuta INPS (1/3)a proprio carico, essendo l'amministratore senza partita iva equiparato al lavoratore dipendente.
vinci46
la tua busta paga conterrà la trattenuta Irpef che il condominio dovrà versare per tuo conto. Infatti il compenso che ti tratterrai a fine anno sarà al netto di Inps e Irpef. Entro febbraio 2009 dovrai ricevere da chi ti ha fatto la busta paga per il compenso o autoprodurti il Cud.
vinci46
quote:
Ragazzi grazie ma perdonate la mia poco conoscenza in matera.voi cosa fareste per pigliare dalla cassa del condominio queste benedette 600.00€,mia mogli ripeto e casalinga deve emettere una ricevuta, in che modo? e quanti mod.f.24 deve fare, anome e per conto di chi?per essere tranquilla? grazie.
Felice, penso che nel caso di tua moglie, anche se casalinga e senza altri redditi che superino la soglia minima di esenzione dall'Irpef, debba comunque versare la RA del 20% e l'inps del 24,72% (1/3 a carico suo e 2/3 a carico del condominio). Per quanto riguarda il versamento di Irpef e Inps, presupponendo che il compenso lo incasserà in unica soluzione verrà fatto un unico F24 entro il 16 del mese successivo all'incasso con codice tributo 1004 per l'irpef e cod. CXX per l'inps. Ricorda inoltre che entro fine mese successivo all'incasso del compenso dovrai pure inviare per via telematica all'Inps il mod. Emens. Un saluto
vinci46
il codice tributo 1040 è "RITENUTE SU REDDITI DI LAVORO AUTONOMO COMPENSI PER L'ESERCIZIO DI ARTI E PROFESSIONI" mentre il 1004 è" RITENUTE SUI REDDITI ASSIMILATI A QUELLI DI LAVORO DIPENDENTE" Quindi nel caso di tua moglie devi usare il codice 1004.
vinci46
Felice, ti confermo codice 1004. Inoltre per me il calcolo INPS differisce leggermente e cioè: 24,72% di € 750 = € 185,40 da versare con codice CXX e di cui 1/3 pari ad € 61,80 a carico di tua moglie.
vinci46
marca da bollo di € 1,81
vinci46
Felice, io compilo il mod. F24 on line tramite home banking e quindi oer i vari codici tributo da usare ho la funzione di pop up che mi sottopone i vari codici a disposizione. Comunque per il codice Inps devi mettere il codice della sede Inps a cui fai capo e nel campo "estremi identificativi" confermo che devi inserire il tuo cap seguito dalla città senza spazi. Un saluto.
cogest73
Scritto da felice il 26 Set 2008 - 14:48:06:
scusami sarò più preciso il compenso come si evince da verbale è di €50.00 mensile,fino ad oggi non i sono stati prelevamenti, ne iscrizioni alla gestione separata. Si può fare tutto a novembre?
Salve, scusate l'intervento ma non vorrei creare una nuova discussione quando questa è attinente alla mia domanda. Ma la ritenuta di acconto, in caso di altri redditi da lavoro dipendente, è quella che si raggiunge cumulando i due redditi. Giusto? La quota Inps non è il 17% di cui 1/3 a carico mio e 2/3 a carico del condominio? In merito alla domanda di felice. Si puoi fare tutto a novembre, l'unica cosa che nn ricordo è se devi fare vera e propria busta paga o semplicemente una ricevuta per prestazione occasionale. Io nel mio caso credo che dovrò fare una busta paga.
f.farfalla78
Scritto da felice il 23 Set 2008 - 20:17:18:
salve a tutti approfitto per chiedere alcuni dettagli e spiegazioni.Mia moglie gestisce il condominio dove abitiamo, con un compenso di € 600.00 nette che finora non sono stati percepiti.vorrei chiedervi se è possibile prelevare a novembre l'intero importo per poi fare i dovuti pagamenti entro il 16 dicembre Esempio: A novembre mia moglie si iscrive all'imps alla gestione separata cosa che ancora non a fatto. -Emette al condominio una ricevuta con oggetto gestione contabile anno 2008 -Compenso per la gestione contabile 2008 del Vs.condominio [...]
DALLA SERIE .... 'a pazziella mane e criature!a la francy
coronelli
non avendo partiva iva, essendo amministratore del condominio dove abito, ricevo la busta paga a fine anno, non mi applico la R.A., verso l'Inps, Cud e comunicazione e mens. E' giusta questa procedura? Presento il mod.730. Grazie

Registrati
 
Trova la soluzione al tuo problema, cerca tra le risposte date su Condominioweb.com
Ricerca

Ultime discussioni
  • Richiesta di residenza Nell abitazione della suocera
  • Stallo per disabili
  • Signora
  • Impianto centralizzato: condomino vuole riscaldamento a pavimento. Che fare?
  • Clausola recesso anticipato
  • Consumi irregolari acqua
  • Inserisci un quesito
    registrati



    Gruppo Condominioweb Srl. Per eventuali segnalazioni, inviare una mail all'indirizzo info@condominioweb.com - P. Iva 01473350880 - Privacy