Inserisci un quesito registrati
 10-10-2008 Condominioweb.com Condominioweb.com forum > FISCO - 770 - QUADRO AC - F24 - AGENZIA ENTRATE

I.C.I. art 10 multa

 
Condominioweb.com forum >
pignolina
Nell'anno 2006 ho pagato esattamente l'I.C.I. dal mese che sono diventata proprietaria dell'appartamento (maggio). Ora il Comune mi contesta il fatto che non ho presentato la dichiarazione in base all'art.10 (acquisto/vendita) e mi addebita € 206 di multa. Vorrei un Vs. parere, in quanto non trovo giuto tutto ciò, e poi, non basta l'eventuale atto notarile? Grazie
Die
Risposta per VALERIA81 Innanzitutto penso che esistano le palestre per sfogarsi e al massimo era accettabile uno sfogo da chi in buona fede ha preso la multa, in secondo luogo è un dato di fatto che i comuni da quando hanno perso l’Ici si sono attivati in maniera esemplare per raccogliere i soldi con tutti gli strumenti in loro possesso, quindi preso atto di tale situazione e considerato che è un loro diritto/ compito sarebbe bello che la stessa precisione la utilizzassero per il controllo del territorio e nel rispettare le segnalazioni presentate all’ufficio Urp dai cittadini. Poi non scenderei troppo nel giusto o sbagliato anche perché il comune stesso potrebbe spedire una lettera o darla a mano ( non paga neanche il francobollo ) dove elenca tutti i compiti del cittadino per mettersi in regola nel momento che acquista una casa e chiede la residenza o chiede di pagare la pattumiera….ci arriva la Rai a sapere che hai comprato casa e ti stressano con il canone …………..questo è un servizio ………. .come quello della scadenza bollo dell’auto che ti avvisa ( la trovo un idea molto innovativa)
Patrizia Ferrari
Scritto da pignolina il 28 Ott 2008 - 11:21:46:
il problema è che icomuni non sanno più come recuperare i soldi persi,
...scusa pignolina ma la legge non ammette ignoranza, il comune ha solo applicato la sanzione per omessa presentazione della dichiarazione ici, tutto qui,ha esercitato un suo diritto...
Patrizia Ferrari
Forse non ci capiamo:la dichiarazione ici è una sola.Quale dichiarazione hai presentato? e quale ti viene contestata? Questa novità non copre l'anno 2006: "Ulteriore novità, introdotta dal comma 53 dell’articolo 37 del Dl n. 223/2006, è l’eliminazione dell’obbligo di presentazione della dichiarazione Ici, prevista dall’articolo 10, comma 4, del decreto legislativo n. 504 del 30 dicembre 1992, e della comunicazione prevista dall’articolo 59, comma 1, lettera l), n. 1), del decreto legislativo n. 446 del 15 dicembre 1997."
Dello stesso argomento
Patrizia Ferrari
Forse questo aiuta a fare un po' di chiarezza: "Va evidenziato che a livello di singolo Comune può disporsi, con norma regolamentare, che i contribuenti siano esonerati dalla presentazione del modello ministeriale, potendo essere sostituito con una COMUNICAZIONE inerente acquisti, cessioni e modificazioni della soggettività passiva, con la sola indicazione dell'unità immobiliare interessata. È, quindi, necessario che il contribuente si informi presso il proprio Comune circa l'entrata in vigore o meno di una norma regolamentare in merito." Se Pignolina hai presentato Comunicazione per la variazione intervenuta nell'anno 2006 ed in quell'anno il Regolamento Ici del tuo Comune aveva adottato questa facoltà alternativa allora andrei all'ufficio tributi e contesterei la sanzione, ma se il tuo Comune per quell'anno non prevedeva tale possibilità allora purtroppo ha ragione.
Patrizia Ferrari
Le istruzioni ministeriali riportano sempre la sanzioni : ICI, - omessa presentazione della dichiarazione o della denuncia La sanzione e' tra 100 e 200% dell'imposta dovuta -minimo euro 51,65(*). Se si presenta la dichiarazione entro 90 gg dalla scadenza e si versa l'imposta, la sanzione e' ridotta al 12,5% (1/8 del minimo), con un minimo di euro 6,00. Se invece si presenta la dichiarazione oltre i 90 gg ma entro un anno dalla scadenza (ovvero entro il termine di consegna della comunicazione relativa all'anno in cui la violazione e' stata commessa), la sanzione e' ridotta al 20% (1/5 del minimo), con un minimo di euro 10,00. - dichiarazione o denuncia infedeli La sanzione e' tra 50 e 100% oltre alla maggiore imposta dovuta(*). Regolarizzandosi entro un anno, ovvero presentando una denuncia integrativa, si paga il 10% (1/5 del minimo). Se l'errore e' formale, ovvero non incide sull'importo da pagare, la sanzione e' fissa e varia da 51,65 a 258,23 euro. Regolarizzandosi entro un anno si paga solo euro 10,00. - omesso o insufficiente versamento dell'imposta la sanzione e' il 30% dell'importo non versato. Pagando entro 30 gg dalla scadenza, si applica solo il 3,75%. Entro l'anno si applica il 6%. (*) Se si paga entro il termine utile per ricorrere alle commissioni tributarie provinciali (60 gg dalla notifica degli accertamenti) le sanzioni sono ridotte di 1/4. a
Patrizia Ferrari
Allora Pignolina forse ho capito dove sta l'inghippo: tu hai confuso il concetto di dichiarazione ici e relativo versamento ici. Quando si acquista un immobile(o lo si vende)come nel tuo caso, non basta versare l'imposta comunale ragguagliata ad anno, ma la legge impone, anzi imponeva,(perchè ora sono state introdotte delle esenzioni),che entro il termine per la presentazione della dichiarazione dei redditi, nel tuo caso era 31/7/2007, salvo diverse previsioni del Regolamento ici del tuo comune,la presentazione di un modulo ministeriale chiamato Dichiarazione ici(in duplice copia),in cui si dichiarano i dati dell'immobile unitamente a quelli della variazione e i riferimenti di registrazione dell'atto da cui deriva . In luogo della dichiarazione ici, taluni regolamenti comunali accettano la semplice comunicazione, ma si deve sempre verificare che il comune abbia adottato tale facoltà. a
Patrizia Ferrari
Per quanto riguarda la sanzione dovrei avere sottomano l'accertamento: è facile che tale riduzione sia applicabile, ma dovrei leggere per capire.a
Patrizia Ferrari
No, nessuna comunicazione obbligatoria,solo opzionale. Telefona all'ufficio tributi del tuo comune e fatti spiegare la procedura di rimborso oppure consulta on-line il sito. Ne ho fatte diverse ed alcuni predispongono un modulo apposito altri si accontentano della tua richiesta.
Patrizia Ferrari
La norma non prevede alcuna dichiarazione.a
bessy41
scusate se mi intrometto in questa discussione per un dubbio che mi è venuto leggendo le domandee risposte inerrenti l'ici. ho sempre pagato l'ici calcolando un a rendita presunta, in quanto non ero a conoscenza di quella effettiva. Ora, facendo una ricerca, ho appurato che la rendita catastale esatta è inferiore a quella da me considerata. Da quest'anno penso di pagare l'ici in modo corretto. DeVo comunicare qualche cosa al comune? (dichiarazione ici?) Mi hanno detto che posso anche presentare istanza di rimborso per l'ici versata in eccesso ( per 5 anni , vi risulta? Grazie per le risposte che mi vorrete dare.)
bessy41
Grazie Pardepa per la tua risposta. Però se guardo il modello "dichiarazione ici" non trovo in nessun campo da compilare, dove posso inserire la "rendita errata" e la R"endita esatta". Ci sono solamente dei campi riguardanti il dichiarante, la percentuale di possesso, mesi possesso ecc., ma nulla che mi dia la possibilità di indicare la modifica della rendita catastale, da me accertata facendo una visura catastale. Mi puoi dare un altro suggerimento?
bessy41
grazie mille, patrizia. seguiro senz'altro il tuo consiglio. Grazie a tutti.
bessy41
OK. grazie di cuore a tutti. domattina mi attiverò subito per chiarire con il comune (Milano)sul da farsi e vedro' se trovo il modello da scaricare in internet "per le variazioni ici". provvederò anche immediatamente per l'istanza di rimborso. Grazie veramente di cuore a tutti. Buona serata.
valeria81
giusto o non giusto, la legge prevede quella sanzione... e non è un modo dei comuni per recuperare i soldi, ma per far rispettare la LEGGE... tutto qui... piccolo sfogo: non ne posso + di sentire che i comuni fanno le sanzioni per recuperare i soldi... vabbè... in certi posti han messo gli autovelox truccati, e allora in quel caso sono d'accordo... ma se non si presenta una denuncia o non si paga in tempo... non è il comune che trucca... ed è giustissimo applicare la legge... già la gente fa sempre quel che gli pare... se non si cercasse di far rispettare le leggi... sarebbe un disastro... SCUSATE LO SFOGO... a
valeria81
Scritto da pignolina il 28 Ott 2008 - 12:59:26:
Valeria, potevi star zitta e prima di dare giudizi leggi bene,
non voglio litigare, ma quella che deve leggere bene FORSE sei tu. l'art. 10 del D. Lgs. 504/92 (modificato) riporta testualmente, per quanto riguarda le dichiarazioni ICI: comma 4: I soggetti passivi devono dichiarare gli immobili posseduti nel territorio dello Stato, con esclusione di quelli esenti dall'imposta al sensi dell'articolo 7, su apposito modulo, entro il termine di presentazione della dichiarazione dei redditi relativa all'anno in cui il possesso ha avuto inizio;... ecc. ecc.... comma 5: Con decreti del Ministro delle finanze, sentita l'Associazione nazionale dei comuni italiani, sono approvati i modelli della dichiarazione ... ecc. ecc.... Pertanto non si parla di AUTODICHIARAZIONE, ma di dichiarazione redatta su appositi modelli approvati dal Ministero. Tuttavia il Comune può approvare con proprio regolamento, un modello di forma diversa, ma che contenga comunque gli elementi utili per l'ICI... Al successivo articolo 14 dice: Per l'omessa presentazione della dichiarazione o denuncia si applica la sanzione amministrativa dal cento al duecento per cento del tributo dovuto, con un minimo di lire centomila. 2. Se la dichiarazione o la denuncia sono infedeli si applica la sanzione amministrativa dal cinquanta al cento per cento della maggiore imposta dovuta. 3. Se l'omissione o l'errore attengono ad elementi non incidenti sull'ammontare dell'imposta, si applica la sanzione amministrativa da lire centomila a lire cinquecentomila. 4. Le sanzioni indicate nei commi 1 e 2 sono ridotte ad un quarto se, entro il termine per ricorrere alle commissioni tributarie, interviene adesione del contribuente con il pagamento del tributo, se dovuto, e della sanzione. Purtroppo come ha detto qualcuno, la legge non ammette ignoranza... e non si possono fare delle eccezioni per uno o l'altro... forse il notaio avrebbe potuto ricordartelo, quindi possiamo dire che c'è stata una specie di concorso di colpa...io quando ho comprato casa, ho chiesto al notaio di rinfrescarmi le idee sulle pratiche burocratiche che avrei dovuto fare... non mi è costata molta fatica... a pensa che il mio comune vuole la dichiarazione ICI entro 30 giorni dall'acquisto... a Vorrei anche dire che non SONO IO a vessare i cittadini... questa è un'offesa gratuita... mica l'ho fatta io la legge... io la rispetto... quello che volevo dire è che sono stufa di sentire che la gente non vuole applicare la legge... Ancora una cosa, se vuoi fare ricorso... puoi farlo, come dice l'art. 15, entro 60 giorni alla Commissione Tributaria Provinciale... magari alla fine la spunti! E per finire... la fiscalità non sarà mai giusta ed equa proprio perchè c'è tanta gente che non vuole rispettare la legge... a Modificato Da - valeria81 il 28 Ott 2008 15:13:20
valeria81
SI SI, IL RIMBORSO TI SPETTA, con tanto di INTERESSI. Io farei la richiesta subito, altrimenti rischi che qualche anno vada in prescrizione! Per quanto riguarda la comunicazione al Comune, puoi usare il modello ministeriale (a meno che il tuo comune non abbia dei modelli suoi) e precisare nelle note, come ha suggerito giustamente pardepa! Modificato Da - valeria81 il 28 Ott 2008 17:48:25
valeria81
Scritto da Die il 29 Ott 2008 - 07:37:27:
è un dato di fatto che i comuni da quando hanno perso l’Ici si sono attivati in maniera esemplare per raccogliere i soldi con tutti gli strumenti in loro possesso
i comuni fanno le sanzioni da SEMPRE sui ritardi ICI... dove abito io, per un giorno di ritardo si becca la multa... ma è comunque giusto, perchè la legge prevede determinate cose, e non si possono fare delle ECCEZIONI, si creerebbero troppi precedenti. Per quanto riguarda le informazioni, i Comuni hanno ormai quasi tutti dei siti internet aggiornati, e in ogni caso fare una telefonata per chiedere informazioni non è una cosa tanto difficile... a
RENATO 68
SWcusate se mi intrometto in materia ICI. Ma da giugno 2008, da quanto abbiamo saputo da governo, e' stata abolita la tassa ICI sulla prima casa. OK ? Io, come cre do tanti, non ho pagato. Non er' che verra' fuori, tra un po', che bisognava fare una "tale" dichiarazione per essere esonerati in base al decreto n........????? Quindi l'abolizione del pagamento ICI e' confermata a tutti gli effetti ?? E.....nessuna dichiarazione ?? GRAZIE
pardepa
Quando si fanno acquisti/vendite bisogna inviare la comunicazione di variazione indicando anche il numero di repertorio dell'atto notarile. Sono personalmente sicuro che hai agito in buona fede , ma purtroppo questa è la prassi. Eventualmente prova a parlare con l'impiegato e vedi se dimostrando la tua buona fede ti possono venire incontro. Saluti Pardepa
pardepa
Patrizia ha ragione quando sottolinea che la comunicazione ICI era carente , Pignolina ha ragione quando dice che la sanzione è eccessiva , purtroppo però le cose stanno così! Tra l'altro sul modulo di comunicazione ICI c'è un campo specifico da riempire dove indicare anche il nome del notaio che ha redatto l'atto. Ora non voglio giustificare la richiesta del Comune , ma è probabile e sottolineo probabile che richiedere di indicare gli estremi dell'atto nel modulo serva ad evitare perdite di tempo per verificare la veridicità della comunicazione. Saluti Pardepa
pardepa
Scusa Valeria81, Che la legge è legge siamo perfettamente d'accordo , ma in molti casi e proprio per carenze informative , il cittadino si trova a subire delle esose ed ingiuste gabelle. Sempre ribadendo che Pignolina non ha compilato correttamente il modulo per cui ha ricevuto la sanzione ,nel modulo di dichiarazione ICI non sono riportate le sanzioni per le varie inesattezze possibili. Nel modulo non sono riportate le possibili sanzioni relative alle possibili imprecisioni , inesattezze od omissioni nella compilazione. Forse se questo fosse CHIARAMENTE riportato nelle istruzioni per la compilazione , molti cittadini non farebbero errori e non sarebbero quindi soggetti a sanzione. E' comunque ragionevole pensare che non dire certe cose induce più facilmente le persone a commettere errori con le relative conseguenze. Succede spesso che ogni tanto l'amministrazione richieda pagamenti già effettuati ( Vedi bolli auto ) e se non hai conservato la ricevuta devi ripagare. Allora uno si chiede : Se il cittadino deve tenersi le ricevute per 5 anni perchè non fa la stessa cosa l'amministrazione ? Perchè ogni tanto l'amministrazione chiede cose che dovrebbe già avere ? Perchè l'amministrazione ti richiede ricevute di pagamento e MAI ti rimanda soldi che ti ha già dato ? Stai sicura che se l'amministrazione domani manda 100.000 avvisi per le ricevute del bollo auto , stai sicura che qualche migliaio di persone si troverà a dover ripagare e questo significa fare cassa ! Questo lascia pensare che l'amministrazione è MOLTO ordinata nel conservare quello che eroga , ma MOLTO disordinata nel conservare quello che prende. Saluti Pardepa
pardepa
Scusa Mary7, semprechè Pignolina si sia espressa bene , sembra invece che Pignolina abbia solo OMESSO di riportare nella dichiarazione ICI i dati relativi all'acquisto ( Repertorio , data , notaio rogante ), avendo essa stessa fatto riferimento all'art.10 delle istruzioni del modulo. Del resto quando si effettuava una compravendita bisognava SEMPRE ( Adesso no ! ) compilare due moduli di comunicazione/variazione , uno per la parte venditrice (cessazione) ed uno per la parte acquirente (acquisto). Queste cose il notaio le dice anzi qualche notaio più diligente ti prepara lui stesso il modulo. Adesso , visto che non bisogna fare più questa comunicazione , non si possono commettere errori e non si ricevono sanzioni. Saluti Pardepa
pardepa
Le variazioni catastali DEVONO essere comunicate con l'apposito modulo. Non conosco in dettaglio il tuo caso , ma se hai pagato l'ICI sulla base di una certa rendita catastale e questa varia ( In eccesso o in difetto ) devi comunque inviare la comunicazione al tuo comune. Questo adesso vale anche se si tratta di PRIMA CASA sulla quale non si paga l'ICI. Anche in questo caso se si verificano variazioni tali da modificare la rendita catastale ( Ad esempio un ampliamento ) bisogna darne comunicazione. Saluti Pardepa
pardepa
Caro Bessy41, premesso che è sempre meglio informarsi all'ufficio tributi, comunque "sarebbe" sufficiente inviare il modello ICI di variazione. Nel modello che ho io ( Comune di Roma ) nei dati da dichiarare si può spuntare la voce "VENDITA" , "ACQUISTO" o "ALTRO". La voce "ALTRO" si riferisce proprio al caso di una variazione di rendita catastale. Per cui ( Sempre che nel tuo Comune il modello sia lo stesso ) è sufficiente spuntare la voce "ALTRO" e riempire i campi relativi al tuo immobile ( Sezione , foglio , sub etc. ) con la rendita catastale aggiornata. Sempre nello stesso modello è presente uno spazio definito "ANNOTAZIONI" in cui puoi brevemente inserire un commento del tipo : " Comunicazione di variazione catastale da XXX,XX Euro a YYY,YY Euro ". Ti consiglio comunque di integrare il "fai da te" informandoti all'ufficio competente , visto che errori e/o imprecisioni COSTANO ! Saluti Pardepa
pignolina
Grazie, ma vedi la mia buona fede c'è, il problema è che icomuni non sanno più come recuperare i soldi persi, però vorrei capire se € 206 di multa sono esagerati, visto anche la mia buona fede
pignolina
Patrizia, la dichiarazione ici è stata fatta, leggi bene, la multa è per non aver presentato un'autocertificazione dell'acquisto dell'immobile, quando basta chiedere l'atto notarile.
pignolina
E' proprio così...speravo che ci fosse, un cavillo da indicarmi per poter far ricorso, trovo ingiusta la sanzione così alta...
pignolina
Valeria, potevi star zitta e prima di dare giudizi leggi bene, Le sanzioni i comuni, per cosa le fanno, per buttarli via i soldi, non mi risulta che li diano in beneficenza. Cara signora, io non è che non ho pagato l'ICI, è solo una questione burocratica, e se lei è stufa, se ne faccia una ragione e vessare un cittadino di ben € 206, solo perchè non ha presentato una carta, quando basterebbe un''autocertificazione, Visto e considerato che lei ritiene i cittadini dei sudditi, non avremo mai una fiscalità equa e giusta. Complimenti ...
pignolina
Mary, anche tu ti ci metti? Per cortesia, leggi bene.
pignolina
Si' Mary era quello che volevo sapere, e se potevo appellarmi a qualche "cavillo" Forse mi sono espressa male, però PARDEPA lo ha capito. Ciao
pignolina
Mary, non volevo dire questo, anzi sei fra i migliori. Però, ribadisco, dove stà scritto l'importo della sanzione ? A questo punto, potevano addebitarmi anche € 2.000, non c'è nessun controllo.
pignolina
(*) Se si paga entro il termine utile per ricorrere alle commissioni tributarie provinciali (60 gg dalla notifica degli accertamenti) le sanzioni sono ridotte di 1/4. ----------------------------------------------------------------Patrizia, vuoi dire che pagando prima, senza fare ricorso posso ridurre i miei € 206 a € 51 ? Se si, mi dici come devo fare ? Grazie Per Mary: Ho ricevuto la raccomandata per il pagamento della cifra che ho scritto, questa mattina mi sono recata in Comune all'ufficio tributi, e mi hanno detto che mancava la dichiarazione d'acquisto dell'appartamento ai sensi dell'art. 10 comma 4 d. lgs 504/92. Io l'ICI l'ho pagata ecco dove stà la mia rabbia. Ciao
pignolina
Grazie per le tue delucidazioni, il piccolo sfogo, come l'hai chiamato, era proprio fuori luogo. Ciao
pignolina
Ti farò sapere Patrizia. grazie a tutti
pignolina
Mio caro Gianni, non ho fatto confusione, ho parlato dell'art. 10 comma 4 d. lgs 504/92. Grazie
ellegi94
x bessy41 : ti conviene andare direttamente in comune - ufficio ici- con tutte le carte a tua dusposizione, in questo modo la spunti quasi subito e se devono farti delle domande riesci a rispondere subito, mentre via lettera o altro, rischi di arrivare alle calende greche prima di recuoperare un euro. ciao gianni x pignolina : penso che stai facendo una confusione tremenda.- come capita spesso,nel 2006 tu hai regolarmente pagato l'ici, e fino a li non ci piove, sei perfettamente a posto, ma l'anno dopo, entro il 31 luglio 2007, tu dovevi presentare la dichiarazione ici, cosa che evidentemente non hai fatto e per questo il comune ti multa. che poi la multa sia eccessiva o troppo poco, non sta a me giudirlo, tutti i comuni hanno suoi parametri, come x il pagamento ici prima casa, chi applica il 4% e che il massimo. ogni comune è sovrano e decide di propria volontà purtroppo. ciao gianni
mary7
pignolina, parchè te la prendi con valeria? l'errore l'hai fatto tu, allora tu asserisci di aver pagato:
quote:
Nell'anno 2006 ho pagato esattamente l'I.C.I. dal mese che sono diventata proprietaria dell'appartamento (maggio).
e fin qui ci siamo, il COMUNE ti sta multando per la mancata dichiarazione ICI che è una cosa differente dal pagamento dell'ici. Ciao mary7
mary7
Scritto da pignolina il 28 Ott 2008 - 13:28:23:
Mary, anche tu ti ci metti? Per cortesia, leggi bene.
aaaaaa HO LETTO:
quote:
Ora il Comune mi contesta il fatto che non ho presentato la dichiarazione in base all'art.10 (acquisto/vendita)

Ciao mary7 Modificato Da - mary7 il 28 Ott 2008 13:40:10
mary7
Forse allora la domanda era: può il comune farmi una multa da 206,00 euro solo per omissione di.................aaa Ciao mary7
mary7
Scritto da pignolina il 28 Ott 2008 - 13:46:43:
Si' Mary era quello che volevo sapere, e se potevo appellarmi a qualche "cavillo" Forse mi sono espressa male, però PARDEPA lo ha capito. Ciao
forse pardepa è più intelligente di me a prova ad andare in comune e fai presente che hai agito in buona fede , che è solo un errore di compilazione del modulo. Ciao mary7
mary7
Scritto da pignolina il 28 Ott 2008 - 14:38:51:
Mary, non volevo dire questo, anzi sei fra i migliori. Però, ribadisco, dove stà scritto l'importo della sanzione ? A questo punto, potevano addebitarmi anche € 2.000, non c'è nessun controllo.
pignolina non sono offesa , scherzavo, l'unica casa da fare è andare presso il comune e chiedere , devi anche considerare che in genere sulle multe applicano sempre gli interessi, ma su questa multa arrivata non specifica niente? come è arrivata? Ciao mary7
PElisa
Scritto da patrizia il 28 Ott 2008 - 14:23:36:
Forse questo aiuta a fare un po' di chiarezza: "Va evidenziato che a livello di singolo Comune può disporsi, con norma regolamentare, che i contribuenti siano esonerati dalla presentazione del modello ministeriale, potendo essere sostituito con una COMUNICAZIONE inerente acquisti, cessioni e modificazioni della soggettività passiva, con la sola indicazione dell'unità immobiliare interessata. È, quindi, necessario che il contribuente si informi presso il proprio Comune circa l'entrata in v [...]
Buongiorno a tutti. Espongo brevemente il mio caso. Dicembre 2006 vendo casa a Trieste. Ho telefonato all'Ufficio ICI dell'ente esattore e gli ho detto che avevo venduto casa. Non ho dovuto fare altre comunicazioni. Marzo 2007 compro casa a Zevio (VR). Giugno 2008 abolito ICI prima casa ma il comune vuole lo stesso la dichiarazione ICI per l'acquisto. L'ho presentata. Tutto Ok. Ogni comune ha facoltà di decidere il come e quando, tante volte basta una piccola telefonata all'ufficio competente e chiedere... Saluti PElisaa P.S. Per Pardepa. A me è successo che è arrivata la multa per un bollo non pagato. Ho cercato tra gli scatoloni... ma niente! Perso! Pensa che è bastata una sola telefonata per risolvere tutto... a

Registrati
 
Trova la soluzione al tuo problema, cerca tra le risposte date su Condominioweb.com
Ricerca

Ultime discussioni
  • Richiesta di residenza Nell abitazione della suocera
  • Stallo per disabili
  • Signora
  • Impianto centralizzato: condomino vuole riscaldamento a pavimento. Che fare?
  • Clausola recesso anticipato
  • Consumi irregolari acqua
  • Inserisci un quesito
    registrati



    Gruppo Condominioweb Srl. Per eventuali segnalazioni, inviare una mail all'indirizzo info@condominioweb.com - P. Iva 01473350880 - Privacy