Inserisci un quesito registrati
 10-10-2009 Condominioweb.com Condominioweb.com forum > FISCO - 770 - QUADRO AC - F24 - AGENZIA ENTRATE

Detrazione 36% , forniture e 20% mobili

 
Condominioweb.com forum >
mmatteo
Buongiorno a tutti, vorrei cortesemente avere alcuni chiarimenti. Devo fare una manutenzione straordinaria in casa (demolizione e costruzione tavolati + pavimento), vorrei sapere se posso farmi fatturare le forniture (piastrelle, colla, stucchi, etc... acquistate da me e non dall'impresa) appena presentata la DIA o se devo attendere lo scadere dei 30 gg e, di conseguenza, la comunicazione di inizio lavori (inoltre, in questo caso, l'iva è al 20%, giusto? su cosa posso usufruire dell'iva al 10?). Chiedo questo perché sono già in possesso delle forniture e devo valutare le tempistiche di fatturazione. Lo stesso discorso vale per la detrazione del 20% sull'acquisto di mobili (valida sempre contestualmente alle ristrutturazioni); anche in questo caso, posso farmi fatturare prima dei 30 gg o devo aspettare? Premetto che devo ancora inviare la comunicazione a Pescara, attendo che mi completino la DIA. Grazie mille a chi avrà la pazienza di rispondere. Saluti Matteo
Patrizia Ferrari
Mi sembra che tu abbai le idee un po' confuse. Cosa significa che attendi l'invio della Comunicazione al centro operativo di Pescara perchè attendi che "ti completino la Dia"? I 30 giorni per il cd silenzio assenso a cosa si riferiscono se la Dia non ancora completata? L'unico consiglio ( sulla base delle poche informazioni un po' disordinate che hai fornito)che,per ora, ti posso dare è quello di attendere la fatturazione e soprattutto inviare quanto prima la Comunicazione inizio lavori a Pescara.
Patrizia Ferrari
Adesso la situazione è più chiara. Innanzitutto la Dia puoi anche non allegarla alla Comunicazione,basta che cecchi la casella in cui ne autocertifichi il possesso(sotto l'elenco dei doc trovi 2 opzioni o alleghi o autocertifichi)alleghi solo copia documento d'identità,stop. Quindi una volta che la Dia è pronta invii subito la Cominicazione al Centro Operativo di Pescara autocertificando e poi per esser certo attendi i 30 giorni per la fatturazione. Per l'acquisto dei materiali effettuato da te l'iva sarà al 20%. Potrebbe esser applicata al 10% solo se la Dia,(ma dubito essa possa riguardare tale situazione)avesse per oggetto una vera e propria ristrutturazione,invece,se trattasi di manut.straordinaria l'iva rimane al 20% per gli acquisti effettuati direttamente dal committente. Per i restanti interventi edili avrai fatturazione coniva al 10%. per i beni forniti,invece,si deve valutare acso per caso.
Patrizia Ferrari
Scritto da Azimutuno il 05 Ott 2009 - 10:47:28:
Vendi le tue forniture all'impresa che ti farà i lavori e poi fatti fatturare tutto assieme a fine lavori.
Scusa la domanda banale:ma come le vende se è un privato?
Dello stesso argomento
Patrizia Ferrari
Scritto da Azimutuno il 05 Ott 2009 - 11:10:17:
Questa domanda me l'aspettavo da mmatteo......... Chi troppo vuole .....................
Hai ragione:la ditta edile come inserisce in bilancio la spesa? Al lordo e come apporto?Contabilità creativa?a Sono in attesa di una risposta non banale. Modificato Da - patrizia il 05 Ott 2009 12:17:57
Patrizia Ferrari
Scritto da mmatteo il 05 Ott 2009 - 14:23:56:
1) la comunicazione a Pescara la invio appena consegno la DIA in comune, ma se poi non me l'accettano? 2)Se checko la casella che ne sono in possesso, ma in realtà dev'essere ancora approvata (vedi i 30gg), non sto dichiarando il falso? 3)Inoltre, se non ho capito male, la fatturazione delle forniture e dei mobili(per il 20%), posso farle fare appena trascorsi i 30gg e inviata la comunicazione di inizio lavori,giusto? 4)infine per la detrazione del 20% sui mobili non devo inviare nulla all'agenzia delle entrate?
1)Non è contemplata nè assoggettata ad alcuna accettazione,si invia e basta; 2)non stai dichiarando il falso tu la Dia l'hai presentata,momento in cui ti fosse bocciata correggerai la Comunicazione o bloccherai i lavori,in ogni caso non stai fornendo alcuna dichiarazione mendace; 3)Giusto; 4)nulla deve essere inviato in quanto rimane valida a tutti gli effetti la Comunicazione di inizio lavori inoltrata al Centro Operativo di Pescara.
Patrizia Ferrari
Scritto da Azimutuno il 05 Ott 2009 - 13:41:16:
Certamente che ti rispondo Patrizia. Ti rispondo come hanno risposto a me in un altro topic: E' come una discussione al bar......a
Ho sbagliato a darti una chancea
Patrizia Ferrari
Scritto da mmatteo il 05 Ott 2009 - 14:49:22:
2) però nel modello da inviare all'AdE devo indicare la data di inizio lavori, come faccio a saperla se ancora non mi hanno approvato al DIA? (30gg) ipotizzo una data successiva ai 30gg?
L'importante è che tale data sia posteriore a quella della raccomandata all'Ade, se poi si indica una data che viene ritardata ciò non comporta alcuna conseguenza,quindi potresti anche mettere un data compresa nei 30 giorni tanto e comunque i lavori inizieranno dopo.
Patrizia Ferrari
Scritto da mmatteo il 28 Ott 2009 - 11:39:10:
1)Stampo, compilo e invio; mi viene chiesto "DATI DOMANDA DI ACCATASTAMENTO OPPURE ESTREMI REGISTRAZIONE CONTRATTO", cosa si intende? Inserisco i dati del rogito? (la variazione catastale sarà fatta solo dopo l'inizio lavori...) Oppure sono dati da inserire se non si è in possesso dei dati catastali?
Non devi compilare questi spazi,perchè riguardano: -dati di immobili di nuova costruzione,privi di rendita e/o riferimenti catastali in quanto non ancora accatastati; -dati riferiti al comodatario o all'inquilino che sostengono le spese.
Patrizia Ferrari
Scritto da mmatteo il 28 Ott 2009 - 11:39:10:
3)Siamo 2 proprietari, io e la mia ragazza, ma solo io sosterrò le spese; allego una dichiarazione ...
Nessuna dichiarazione da allegare:detrae,il proprietario che sostiene le spese,avendo cura di intestarsi: -comunicazione inizio lavori; -fatture e bonifici.
Patrizia Ferrari
Scritto da mmatteo il 28 Ott 2009 - 11:39:10:
2)Devo allegare altro? 4)Avendo acquistato nel 2008, devo allegare una dichiarazione per le ricevute ICI? Ovviamente, non ne siamo in possesso.
Premesso che ti consiglio di autocertificare il possesso dei documenti ceccando apposita casella sul modulo ed allegando copia tuo documento d'identità,se vuoi,invece, optare per allegare,dovrai inserire oltre alla copia della Dia anche copia dei versamenti Ici a te intestati,nel solo caso tu abbia versato il tributo.
Patrizia Ferrari
Scritto da mmatteo il 28 Ott 2009 - 11:39:10:
6)I lavori saranno svolti solo da UN'impresa per un breve periodo, quindi non serve la comunicazione all'ASL? Mi faccio compilare questo modulo dall'impresa lavorinca...chiarazione%20impresa.pdf
Esatto.Una sola impresa: - no comunicazione Asl - no modulo del link
Patrizia Ferrari
Scritto da mmatteo il 28 Ott 2009 - 11:39:10:
7)Volendo spuntare la casella dove dichiaro di essere in possesso della DIA, devo anche compilare questa dichiarazione? lavorinca...tiva%20certificazione.pdf
Volendo potresti,ma sarebbe un in più,per l'autocertifica del possesso basta: -ceccare documenti -ceccare autocertifica -allegare doc.identità.
Patrizia Ferrari
Scritto da mmatteo il 28 Ott 2009 - 11:39:10:
5)Appena inviata la domanda a Pescara, anche se non trascorsi i 30gg, posso iniziare a pagare i mobili per il recupero del 20%? Non devo attendere la fine lavori, vero?
Non devi necessariamente attendere il termine lavori. Fa fede la data della raccomandata di invio della Comunicazione,quindi,una volta inoltrata la detrazione sui mobili può esser avviata con fatture e relativi bonifici.
Patrizia Ferrari
Nel tuo caso,essendo il solo a sostenere la spesa, è indifferente tu sei sia possessore ,sia contitolare,caso diverso sarebbe stato se avesse contribuito anche la tua compagna,allora sarebbe stato necessario ceccare esclusivamente "contitolare".
Patrizia Ferrari
Stratoboom,tu,detrarrai ciò che avrai bonificato al 31/12/2009 e nulla di più,indipendentemente dal fatto che la fattura sia più alta,però,essa dovrà esser datata 2009,per due ovvi motivi: -a te servirà per detrarre,infatti dovrai produrre o comunque archiviare sia la fattura sia il relativo bonifico insieme alla copia della Comunicazione di inizio lavori + sua ricevuta di raccomandata; -la ditta per motivazioni fiscali NON può ricevere acconti senza emettere in pari data una fattura di acconto,ciò significherebbe,per la stessa,commettere un grave errore,pure sanzionabile,sia per il tributo Iva,sia per il tributo Irpef,traslerebbe entrambi,posticipandoli sia di tempo,sia su un anno d'imposta differente da quello realmente impositivo,quindi pretendi la fattura,se bonificherai,non è un favore,bensì,un tuo preciso diritto!!!
Patrizia Ferrari
"ps: dove trovo le diverse causali bonifico per mobili 36% 55%" Per la detrazione del 36% esiste il modulo apposito che riporta i riferimenti normativi(detrazione legge 449/1997 etc),quindi nella causale non rimane altro che indicare numero e data fattura. Per la detrazione del 55%,non è ancora stato creato il bonifico specifico,quindi, si utilizza quello del 36%,indicando nella causale: "Decreto 296/2006 e succ.modif. sul rispamio energetico+ num. e data fattura"
Patrizia Ferrari
Oggetto: richiesta di applicazione dell’Iva ad aliquota ridotta Il sottoscritto….. dichiara sotto la propria esclusiva responsabilità, l’intervento edilizio concernente l’immobile sito in……rientra nella previsione della voce 127-quaterdecies della Tabella A, parte III, allegata al Dpr 26 ottobre 1972 , n. 633 e , pertanto chiede l’applicazione dell’aliquota del 10% sui corrispettivi d’appalto che andrete a fatturare . A maggiore chiarimento, allega fotocopia della concessione/dia rilasciata da…. Il sottoscritto si impegna a comunicare tempestivamente ogni eventuale fatto o circostanza, che faccia venire meno il diritto alla sopra indicata agevolazione, al fine di consentirVi l’emissione della fattura integrativa per la differenza di aliquota, secondo quanto previsto dall’articolo 26, 1° comma, del Dpr 26 ottobre 1972 , n. 633 e successive modificazioni. In fede
Patrizia Ferrari
Scritto da mmatteo il 05 Nov 2009 - 11:22:54:
Viene indicato: - riferimento normativo - C.F. titolare addebito recupero fiscale - C.F. o p.iva del beneficiario - riferimenti fattura In effetti...sembra non mancare nulla!
Infatti non manca nulla!a
Patrizia Ferrari
Andiamo per gradi,non essendo addetta ai lavori non ricordo esattamente cosa si indica nella Dia come inizio lavori,vi è una data presumibile? Per quanto riguarda la documentazione da allegare al caf: -fatture con bonifici -copia comunicazione ad Ade e copia ricevuta raccomandata -copia Dia,solo su richiesta.
Patrizia Ferrari
Però c'è la data di presentazione,da cui decorrono i 30 giorni. La normativa nulla dice quindi si va per interpretazione ed esclusione. Potrebbe bastare la Comunicazione e la sua ricevuta per aprire la detraibilità del 20% sull'acquisto mobili,stando alla semplice indicazione della circolare,ciò potrebbe bastare,però,se al Caf o all'Ade in un eventuale controllo 36-ter postergato,vedon ceccata la Dia e te la richiedono,possono verificare una sorta di discrepanza,ipotesi remota,ma sto valutando ad ampio raggio,discrepanza tra la fatturazione/bonifico ante inizio lavori. E' un controllo matematico,se la dia la si presenta oggi,9/11,prima dell'8/12 non potre dare inizio ai lavori,se ho fatture e bonifici in questo periodo,benchè la Comunicazione sia del 15/10,il tutto potrebbe esser contestabile. Ripeto è un'ipotesi remota e particolare,la detrazione è nuova e non ci sono faq circolanti che possano chiarire i dubbi. Quindi non è facile darti un consiglio sicuro e inattaccabile. Tu vorresti fatturare i mobili quando? E bonificarli quando?
Patrizia Ferrari
Scritto da mmatteo il 09 Nov 2009 - 19:37:19:
Scusa però, solitamente si consegna copia della comunicazione all'AdE con la ricevuta della raccomandata, io potrei anche consegnare copia della DIA, ma senza la comunicazione di inizio lavori. Oppure mi verr [...]
Solitamente sì, funziona così, e la richiesta della Dia è opzionale non una regola. Però,trattandosi di un detrazione nuova ho preferito vagliare ed evidenziare possibili situazioni. Secondo me è difficile ti chiedano la Dia ancor più difficile richiedano la copia comunicazione inizio lavori comunale,mai sentita nè come documento nè come richiesta.a
Patrizia Ferrari
Scritto da mmatteo il 26 Nov 2009 - 10:59:33:
Posso usufruire ancora della vs pazienza? a Avendomi ritardato l'inizio lavori di un mese, ora ho questo dubbio sulle forniture: le fatture relative alle forniture acquistate da me, possono essere antecedenti l'inizio lavori, vero? Grazie
Fatture post inoltro e pre inizio lavori? Sì,ricordi,fa fede la data di inoltro della comunicazione.
Patrizia Ferrari
Scritto da mmatteo il 14 Dic 2009 - 17:17:33:
Che tu sappia, il prezzo di ogni singolo elettrodomestico e dei mobili dev'essere indicato distintamente o basta solo il prezzo totale? (ovviamente in fattura ho solo il totale)
La norma nulla dispone ma,a logica, se per il mobilio non è necessario,per gli elettrodomestici sarebbe consigliabile.
Patrizia Ferrari
Scritto da mmatteo il 14 Dic 2009 - 16:08:59:
Devo chiedere una correzione, vero?
Sì.
Patrizia Ferrari
site:agenziaentrate .it/ilwwcm/resources/file/eb37f80832b1148/Circ35e%20del%2016%20lug%202009.pdf PAG.6
Patrizia Ferrari
Scritto da mmatteo il 03 Feb 2010 - 16:31:45:
Buongiorno, leggendo un post sul recupero fiscale per i mobili, un utente sostiene la necessità che nella fattura venga inserito il riferimento del bonifico...ma è vero?? Se è così, le mie sono tutte sbagliate a
La norma non prevede questo obbligo.
Patrizia Ferrari
Scritto da mmatteo il 03 Feb 2010 - 16:31:45:
1)Nella causale del bonifico, va inserito il riferimento della fattura e la data, ma la mia banca (on line) mi da solo 7 caratteri per la causale, quindi ho inserito solo il numero di fattura. E' comunque corretto? 2)Nella fattura, cosa devono indicarmi? Dev'essere fatto riferimento alla norma? Nelle mie, a parte una, non c'è...sapevo solo che la norma dev'essere indicata nel bonifico.
1)Sì. 2)Infatti indicazione solo nel bonifico. Nessun altro obbligo previsto.
Patrizia Ferrari
Scritto da mmatteo il 03 Feb 2010 - 16:31:45:
3)Nella fattura, devono indicare il metodo di pagamento? In alcune c'è scritto "rimessa diretta", in altre "bonifico bancario"...cambia qualcosa? Devono indicarmi le coordinate della banca d'appoggio? 4)Infine, la ditta che ha eseguito i lavori mi ha fornito una fattura, dove però le voci vengono distinte solo nella distinta allegata...credo sia comunque corretto.
3)Non è necessario indicare il metodo di pagamento ed anche qualora vi fosse scritto erroneamente "rimessa diretta" la presenza del relativo bonifico sana l'imprecisione. Nessun altro dato deve esser inserito in fattura. 4)Comunque corretto. (meglio tardi che maia)
mary7
Scritto da Azimutuno il 05 Ott 2009 - 10:47:28:
Vendi le tue forniture all'impresa che ti farà i lavori e poi fatti fatturare tutto assieme a fine lavori.
?????????????????????????????????????a Ciao mary7
mary7
Mi raccomando, il pagamento deve essere effettuato a mezzo Bonifico Bancario. Nella causale devi citare : -1) L. 449; -2)Codice Fiscale del beneficiario della detrazione; -3)Numero P.I. ovvero C.F. del soggetto a favore del quale il bonifico è effettuato. N.B. La detrazione non viene riconosciuta nell'ipotesi di effettuazione pagamenti secondo modalità diverse da quelle previste. Ciao mary7
dolores
Scritto da patrizia il 05 Ott 2009 - 14:37:19:
Ho sbagliato a darti una chancea
solo ora ho avuto modo di leggere (da principio a fine) e sono daccordo con te, pat...a
dolores
Infatti, non casca il mondo se la data di inizio lavori viene posticipata ed è molto difficile provare ex-post che i lavori di ristrutturazione sono iniziati, in realtà, dopo l'acquisto dei mobili... a
dolores
Scritto da mmatteo il 14 Dic 2009 - 15:44:41:
Il DL parla esplicitamente di "acquisto di mobili, elettrodomestici ad alta efficienza energetica". Devo farmela cambiare? (ma poi, cosa si intende per "alta efficienza energetica"?) Inoltre, ci sono le varie voci, ma ad ognuna non è associato un prez [...]
Per alta efficienza energetica, si intende che gli elettrodomestici devono vantare una classe energetica di consumo ai vertici. Le classi energetiche indicano il consumo tipico di un elettrodomestico nel ciclo del suo normale funzionamento; le lettere vanno dalla lettera G alla lettera A, dove la lettera A rappresenta quelli a minor consumo, ma negli ultimi anni la tecnologia ha dato origine alle classi A+ e A++. La classe di appartenenza la trovi sull'etichetta degli elettrodomestici e dovrebbe essere in posizione ben visibile.
dolores
Scritto da mmatteo il 14 Dic 2009 - 16:08:59:
D'accordo, ma non è molto chiaro, non si capisce se una classe A venga considerata ad alta efficienza, o se dev'essere almeno A+. Comunque, i miei sono tutti classe A o superiore, ma il problema è che non me l'hanno scritto sulla fattura!! Devo chiedere una correzione, vero?
scusami, ma ho potuto collegarmi solo adesso... dunque, gli elettrodomestici, per entrare di diritto nell'agevolazione, devono essere di classe energetica NON INFERIORE ad A+. Se, dunque quelli acquistati rientrano in questa tipologia, come di ha già detto patrizia, sarebbe opportuno apportare adeguata correzione alla fattura. Modificato Da - dolores il 15 Dic 2009 10:30:39
dolores
Scritto da mmatteo il 15 Dic 2009 - 12:22:47:
Ecco, non avevo letto la circolare. Grazie x il link. Ora mi resta solo da capire se una AAA è superiore ad una A+...ed eventualmente non farmi mettere in fattura le voci degli elettrodomestici a
scusa, ma non ho mai sentito di una classe AAA riferita ad un elettrodomestico (non è mica una pila Energizer alcalina??aa), le classi di appartenenza alla lettera A sono: A, A+ e A++. Modificato Da - dolores il 15 Dic 2009 15:34:55
stratoboom
Scritto da patrizia il 28 Ott 2009 - 11:57:05:
Non devi necessariamente attendere il termine lavori. Fa fede la data della raccomandata di invio della Comunicazione,quindi,una volta inoltrata la detrazione sui mobili può esser avviata con fatture e relativi bonifici.
nel mio caso pagherò con bonifico il 50% della cucina questo mese, dopo che la sett prox presemtiamo la dia (qiondio bonifico giusto 3 giorni dopo la presentazione in comune) la rimanenza bonifico alla consegna a febbraio(quindi la fattura sarà di febbraio) posso detrarre quello che pago con bonifico entro il 31 12 2009 anche se poi la fattura sarà più alta e datata 2010? quando vado a fare la denuncia dei redditi sono necessarie le distinte dei bonifici oltre le fatture? ps: dove trovo le diverse causali bonifico per mobili 36% 55% Grazie Modificato Da - stratoboom il 01 Nov 2009 11:32:42
Azimutuno
Vendi le tue forniture all'impresa che ti farà i lavori e poi fatti fatturare tutto assieme a fine lavori.
Azimutuno
Questa domanda me l'aspettavo da mmatteo......... Chi troppo vuole .....................
Azimutuno
Certamente che ti rispondo Patrizia. Ti rispondo come hanno risposto a me in un altro topic: E' come una discussione al bar......a
Azimutuno
Scritto da patrizia il 05 Ott 2009 - 14:37:19:
Ho sbagliato a darti una chancea
Non ne sentivo proprio necessità della tua chance. [/quote]
mmatteo
Scusa, mi sa che mi sono espresso male. La situazione è questa: - i lavori devono ancora iniziare, ma ho già acquistato le forniture (da un conoscente, con un prezzo di favore). per la fatturazione posso attendere ancora un po', ma non troppo... - la DIA me la stanno finendo, la consegnerò settimana prossima - attendo di inviare la pratica a Pescara perchè, da quanto ho capito, devo allegare copia della DIA...o mi sbaglio? - i 30 gg si riferiscono ai 30 gg successivi alla consegna della DIA in comune - NON sono assolutamente esperto di ste cose, sono REALMENTE confuso e temo di fare errori e rimetterci parecchi € a
mmatteo
Grazie x le dritte. Comunque sia, la comunicazione a Pescara la invio appena consegno la DIA in comune, ma se poi non me l'accettano? (dubito fortemente, non vedo perché, ma è solo uno scrupolo) Se checko la casella che ne sono in possesso, ma in realtà dev'essere ancora approvata (vedi i 30gg), non sto dichiarando il falso? Inoltre, se non ho capito male, la fatturazione delle forniture e dei mobili(per il 20%), posso farle fare appena trascorsi i 30gg e inviata la comunicazione di inizio lavori, giusto? Infine, per la detrazione del 20% sui mobili, non devo inviare nulla all'agenzia delle entrate? (fatture a parte, ovviamente) Per l'iva al 10%, invece, sto cercando ancora di capire come funziona... a Grazie, grazie e grazie! a
Scritto da patrizia il 05 Ott 2009 - 10:46:22:
Adesso la situazione è più chiara. Innanzitutto la Dia puoi anche non allegarla alla Comunicazione,basta che cecchi la casella in cui ne autocertifichi il possesso(sotto l'elenco dei doc trovi 2 opzioni o alleghi o autocertifichi)alleghi solo copia documento d'identità,stop. Quindi una volta che la Dia è pronta invii subito la Cominicazione al Centro Operativo di Pescara autocertificando e poi per esser certo attendi i 30 giorni per la fatturazione. Per l'acquisto dei materiali effettuato d [...]
mmatteo
Scritto da patrizia il 05 Ott 2009 - 14:34:50:
1)Non è contemplata nè assoggettata ad alcuna accettazione,si invia e basta; 2)non stai dichiarando il falso tu la Dia l'hai presentata,momento in cui ti fosse bocciata correggerai la Comunicazione o bloccherai i lavori,in ogni caso non stai fornendo alcuna dichiarazione mendace; 3)Giusto; 4)nulla deve essere inviato in quanto rimane valida a tutti gli effetti la Comunicazione di inizio lavori inoltrata al Centro Operativo di Pescara.
1) intendevo se non mi accettano la DIA a 2) però nel modello da inviare all'AdE devo indicare la data di inizio lavori, come faccio a saperla se ancora non mi hanno approvato al DIA? (30gg) ipotizzo una data successiva ai 30gg? agenziaentrate.gov .it/ilwwcm/resources/file/eb37d70281e4a7f/ristr_mod.pdf
mmatteo
Scritto da mary7 il 05 Ott 2009 - 14:55:10:
Mi raccomando, il pagamento deve essere effettuato a mezzo Bonifico Bancario. Nella causale devi citare : -1) L. 449; -2)Codice Fiscale del beneficiario della detrazione; -3)Numero P.I. ovvero C.F. del soggetto a favore del quale il bonifico è effettuato. N.B. La detrazione non viene riconosciuta nell'ipotesi di effettuazione pagamenti secondo modalità diverse da quelle previste. Ciao mary7
Grazie anche a te mary! So che bisogna stare molto attenti, ho letto parecchi post qui e altrove. Facciamo così...prima di inviare, attenderò un vostro nulla osta!! a
mmatteo
Eccomi che torno all'attacco! a La DIA è stata presentata in Comune, sono in attesa dei 30gg per l'inizio lavori. Ora devo innanzitutto inviare la raccomandata a Pescara, allegando il modulo agenziaentrate.gov .it/ilwwcm/resources/file/eb37d70281e4a7f/ristr_mod.pdf Ho ancora alcune domande, sorry... a 1)Stampo, compilo e invio; mi viene chiesto "DATI DOMANDA DI ACCATASTAMENTO OPPURE ESTREMI REGISTRAZIONE CONTRATTO", cosa si intende? Inserisco i dati del rogito? (la variazione catastale sarà fatta solo dopo l'inizio lavori...) Oppure sono dati da inserire se non si è in possesso dei dati catastali? 2)Devo allegare altro? 3)Siamo 2 proprietari, io e la mia ragazza, ma solo io sosterrò le spese; allego una dichiarazione dove esplicito che sarò l'unico soggetto a sostenere le spese? O semplicemente intesto fatture a mio nome, faccio bonifici a mio nome, etc etc? 4)Avendo acquistato nel 2008, devo allegare una dichiarazione per le ricevute ICI? Ovviamente, non ne siamo in possesso. 5)Appena inviata la domanda a Pescara, anche se non trascorsi i 30gg, posso iniziare a pagare i mobili per il recupero del 20%? Non devo attendere la fine lavori, vero? 6)I lavori saranno svolti solo da un'impresa per un breve periodo, quindi non serve la comunicazione all'ASL? Mi faccio compilare questo modulo dall'impresa /normative/facsimile%20dichiarazione%20impresa.pdf 7)Volendo spuntare la casella dove dichiaro di essere in possesso della DIA, devo anche compilare questa dichiarazione? /normative/facsimile%20dichiarazione%20sostitutiva%20certificazione.pdf Questo è tutto...spero a Grazie grazie grazie!!
mmatteo
Mamma mia Patrizia, sei un portento!! a Grazie davvero, meriti un monumento da parte di tutta la community a
mmatteo
Scusa Patrizia, nel modulo da inviare all'AdE, in alto a destra devo spuntare la casella relativa a PROPRIETA' PRIVATA, ma cosa devo indicare, POSSESSORE o CONTITOLARE? (sempre facendo riferimento al fatto che siamo 2 proprietari, ma solo io sosterrò le spese...)
mmatteo
Ciao Patrizia, torno ancora qui per chiedervi aiuto. Vorrei sapere qualcosa in più sull'iva al 10%; posso farmi fatturare dall'impresa tutto al 10%? Sarà per la maggior parte manodopera, visto che le piastrelle le ho comprate io (con iva al 20% ovviamente). Mi sembra di ricordare che debba firmare una dichiarazione per l'impresa per farmi fare l'iva al 10%, ma non so più dove l'avevo letto... Infine, per i bonifici, la mia banca (conto online) ha predisposto i modelli per le detrazioni IRPEF (20% mobili, 36% ristrutturazioni, 55% risparmio energetico), cosa NON deve assolutamente mancare nel bonifico? (fidarsi è bene...) Viene indicato: - riferimento normativo - C.F. titolare addebito recupero fiscale - C.F. o p.iva del beneficiario - riferimenti fattura In effetti...sembra non mancare nulla! a Grazie ancora!
mmatteo
Scritto da patrizia il 28 Ott 2009 - 11:57:05:
Non devi necessariamente attendere il termine lavori. Fa fede la data della raccomandata di invio della Comunicazione,quindi,una volta inoltrata la detrazione sui mobili può esser avviata con fatture e relativi bonifici.
Scusami Patrizia, ma pare che abbia ancora bisogno del vs aiuto... a Mi hanno notificato una mancanza nella DIA, quindi dovranno passare altri 30 gg dall'invio dell'integrazione per l'inizio lavori a Detto questo, tornando al discorso della fatturazione dei mobili (recupero 20%), dev'essere per forza antecendente l'inizio lavori inviato al comune oppure posso farmi fatturare anche prima? (avendo spedito la R/R a Pescara un mese fa, posso iniziare a pagare i mobili senza aver iniziato il lavori?) Quando consegnerò le fatture al caaf, cosa devo allegare? Solo copia della DIA+ricevuta di ritorno della R/R o anche le comunicazioni di inizio e fine lavori consegnate in comune? E per l'ennesima volta...grazie a
mmatteo
Scritto da patrizia il 09 Nov 2009 - 18:55:33:
Andiamo per gradi,non essendo addetta ai lavori non ricordo esattamente cosa si indica nella Dia come inizio lavori,vi è una data presumibile? Per quanto riguarda la documentazione da allegare al caf: -fatture con bonifici -copia comunicazione ad Ade e copia ricevuta raccomandata -copia Dia,solo su richiesta.
No, nella DIA non si indica l'inizio lavori, nemmeno una data presunta (come ad esempio viene invece indicato nel modulo da inviare all'AdE). Viene solo indicato che i lavori NON avranno inizio prima di 30 giorni dalla data di presentazione della denuncia e che verrà data comunicazione scritta di inizio lavori.
mmatteo
Il problema è che avrei dovuto bonificare (e quindi farmi fatturare) settimana prossima (ipotizzavo di mandare l'inizio lavori questa settimana), i mobili li abbiamo già ordinati, ma ci stanno facendo il "favore" di attendere... a Scusa però, solitamente si consegna copia della comunicazione all'AdE con la ricevuta della raccomandata, io potrei anche consegnare copia della DIA, ma senza la comunicazione di inizio lavori. Oppure mi verrebbe richiesta di default? aiuto a
mmatteo
Scritto da patrizia il 09 Nov 2009 - 19:42:58:
Solitamente sì, funziona così, e la richiesta della Dia è opzionale non una regola. Però,trattandosi di un detrazione nuova ho preferito vagliare ed evidenziare possibili situazioni. Secondo me è difficile ti chiedano la Dia ancor più difficile richiedano la copia comunicazione inizio lavori comunale,mai sentita nè come documento nè come richiesta.a
A questo punto mi sa che per "non tirarmi la zappa sul piede" mi conviene consegnare solo comunicazione AdE+ricevuta R/R; se mi dovessero richiedere la DIA, non consegno la comunicazione di inizio lavori...se mi chiedono la comunicazione...a Oppure consegno anche copia DIA senza inizio lavori?? a Grazie Patrizia, non sai che aiuto mi stai dando!!
mmatteo
Posso usufruire ancora della vs pazienza? a Avendomi ritardato l'inizio lavori di un mese, ora ho questo dubbio sulle forniture: le fatture relative alle forniture acquistate da me, possono essere antecedenti l'inizio lavori, vero? Grazie
mmatteo
Eccomi ancora quì dopo mille peripezie, sono riuscito a posticipare i pagamenti per i mobili; ho però ancora un dubbio, sulla fattura della cucina sono indicati gli elettrodomestici, ma non c'è traccia della classe energetica. Il DL parla esplicitamente di "acquisto di mobili, elettrodomestici ad alta efficienza energetica". Devo farmela cambiare? (ma poi, cosa si intende per "alta efficienza energetica"?) Inoltre, ci sono le varie voci, ma ad ognuna non è associato un prezzo, c'è solo il prezzo finale...e dire che avevo chiaramente detto di voler usufruire della detrazione irpef Grazie!
mmatteo
Scritto da dolores il 14 Dic 2009 - 15:59:20:
Per alta efficienza energetica, si intende che gli elettrodomestici devono vantare una classe energetica di consumo ai vertici. Le classi energetiche indicano il consumo tipico di un elettrodomestico nel ciclo del suo normale funzionamento; le lettere vanno dalla lettera G alla lettera A, dove la lettera A rappresenta quelli a minor consumo, ma negli ultimi anni la tecnologia ha dato origine alle classi A+ e A++. La classe di appartenenza la trovi sull'etichetta degli elettrodomestici e dovr [...]
D'accordo, ma non è molto chiaro, non si capisce se una classe A venga considerata ad alta efficienza, o se dev'essere almeno A+. Comunque, i miei sono tutti classe A o superiore, ma il problema è che non me l'hanno scritto sulla fattura!! Devo chiedere una correzione, vero?
mmatteo
Scritto da patrizia il 14 Dic 2009 - 17:05:22:
Sì.
Immaginavo... Che tu sappia, il prezzo di ogni singolo elettrodomestico e dei mobili dev'essere indicato distintamente o basta solo il prezzo totale? (ovviamente in fattura ho solo il totale) Grazie
mmatteo
Scritto da dolores il 15 Dic 2009 - 10:29:26:
scusami, ma ho potuto collegarmi solo adesso... dunque, gli elettrodomestici, per entrare di diritto nell'agevolazione, devono essere di classe energetica NON INFERIORE ad A+. Se, dunque quelli acquistati rientrano in questa tipologia, come di ha già detto patrizia, sarebbe opportuno apportare adeguata correzione alla fattura. Modificato Da - dolores il 15 Dic 2009 10:30:39
Davvero? a Io sapevo che per la "sostituzione" del frigorifero è esplicitamente richiesta la classe A+ (cosa che ho fatto), ma nel DL 05/09 non fanno riferimento a classi specifiche, ma solo alla "alta efficienza energetica". Io ho una lavastoviglie AAA e un forno A, se è come mi dici, non potrò detrarre nulla a Grazie...vi farò un monumento
mmatteo
Scritto da patrizia il 15 Dic 2009 - 12:15:16:
agenziaentrate .it/ilwwcm/resources/file/eb37f80832b1148/Circ35e%20del%2016%20lug%202009.pdf PAG.6
Ecco, non avevo letto la circolare. Grazie x il link. Ora mi resta solo da capire se una AAA è superiore ad una A+...ed eventualmente non farmi mettere in fattura le voci degli elettrodomestici a
mmatteo
Scritto da dolores il 15 Dic 2009 - 15:33:01:
scusa, ma non ho mai sentito di una classe AAA riferita ad un elettrodomestico (non è mica una pila Energizer alcalina??aa), le classi di appartenenza alla lettera A sono: A, A+ e A++. Modificato Da - dolores il 15 Dic 2009 15:34:55
E invece qui non mi sbaglio a C'è solo per le lavastoviglie, dicono anche "tripla classe A", perchè ha la classe A per consumo, lavaggio e asciugatura a es: electrolux .it/node38.aspx?productId=32242
mmatteo
Buongiorno, leggendo un post sul recupero fiscale per i mobili, un utente sostiene la necessità che nella fattura venga inserito il riferimento del bonifico...ma è vero?? Se è così, le mie sono tutte sbagliate a A questo punto, vi chiedo una verifica (sia per il recupero 20% mobili, sia 36% ristrutturazione), non vorrei trovarmi al caf e vedermi respingere tutto. 1)Nella causale del bonifico, va inserito il riferimento della fattura e la data, ma la mia banca (on line) mi da solo 7 caratteri per la causale, quindi ho inserito solo il numero di fattura. E' comunque corretto? 2)Nella fattura, cosa devono indicarmi? Dev'essere fatto riferimento alla norma? Nelle mie, a parte una, non c'è...sapevo solo che la norma dev'essere indicata nel bonifico. Io sapevo che devono inserire i miei dati (codice fiscale incluso), va distinta l'iva (e specificato se si tratta del 10% in base all'art. etc etc), va indicata chiaramente la manodopera . C'è qualche altro obbligo? 3)Nella fattura, devono indicare il metodo di pagamento? In alcune c'è scritto "rimessa diretta", in altre "bonifico bancario"...cambia qualcosa? Devono indicarmi le coordinate della banca d'appoggio? 4)Infine, la ditta che ha eseguito i lavori mi ha fornito una fattura, dove però le voci vengono distinte solo nella distinta allegata...credo sia comunque corretto. Scusate la paranoia, ma ci sono in ballo troppi € a Grazie x la millesima volta
mmatteo
...nessuno mi aiuta? a
mmatteo
Sei un angelo! a

Registrati
 
Trova la soluzione al tuo problema, cerca tra le risposte date su Condominioweb.com
Ricerca

Ultime discussioni
  • Richiesta di residenza Nell abitazione della suocera
  • Stallo per disabili
  • Signora
  • Impianto centralizzato: condomino vuole riscaldamento a pavimento. Che fare?
  • Clausola recesso anticipato
  • Consumi irregolari acqua
  • Inserisci un quesito
    registrati



    Gruppo Condominioweb Srl. Per eventuali segnalazioni, inviare una mail all'indirizzo info@condominioweb.com - P. Iva 01473350880 - Privacy