Inserisci un quesito registrati
 01-01-2009 Condominioweb.com Condominioweb.com forum > FISCO - 770 - QUADRO AC - F24 - AGENZIA ENTRATE

Contribuenti minimi iva da restituire

 
Condominioweb.com forum >
technobi
Nel 2008 ero in regime ordinario, ora per l'anno 2009 vorrei aderire al regime dei minimi ex art. 1 commi da 96 a 117 della legge finanziaria 2008. Nel 2008 ho comprato un bene strumentale il cui importo compreso iva è inferiore a €uro 500 (€ 400 imp. + € 80 iva : cassettone per scrivania)pertando detrarrà l'iva per intero con il versamento a saldo del 16 gennaio 2009. In virtù dell'art. 19 bis 2 del DPR 633/1972 bisogna effettuare qualche rettifica sull'iva detratta?
Patrizia Ferrari
No,nessuna rettifica per il tuo caso. Per i beni ammortizzabili di costo unitario inferiore ad euro 516.46 quando si passa al regime dei contribuenti minimi è necessario effettuare la rettifica solo se gli stessi non sono ancora stati utilizzati o ceduti.a
Patrizia Ferrari
Scritto da technobi il 02 Gen 2009 - 15:26:06:
Potresti spiegare meglio cosa intendi ... "è necessario effettuare la rettifica solo se gli solo se gli stessi non sono ancora stati utilizzati o ceduti".
"non sono ancora stati utilizzati" significa "non entrati in funzione" nell'anno(2008 in questo caso).Talvolta capita che si acquistino dei beni, ma non si utilizzini nell'anno d'imposta. "ceduti"...venduti. Tu hai comprato un bene al 30/12/08 che, immagino, considerata la tipologia, tu abbia utilizzato,e di cui calcolerai la relativa quota di ammortamento a fine anno ovvero essendo bene strumentale inf. a euro 516.46,tale quota verrà ammortizzata integralmente, quindi sei escluso dalla rettifica. a
Patrizia Ferrari
Scritto da technobi il 02 Gen 2009 - 15:51:58:
Sei stta chiarissima, ti ringrazio per la risposta. Ultimo dubbio: passando dal regime ordinario (nel 2008) al regime dei contribuenti minimo (nell'anno 2009) devo effettuare qualche incombenza particolare, tipo comunicazione, ecc? Inoltre se prima chiedevo onorario €1000,00 + iva al 20% = tot. 1200,00 Ora devo chiedere solo €uro 1000 per la stessa prestazione? (dico questo perchè alcuni colleghi sostengono che l'iva va considerata nell'onorario - incrementandolo del 20%_ sia pure senza dare al [...]
Sulla prima domanda mi cogli in fallo:devo verificare il modello della dichiarazione iva 2008,comunque mi informo. Sulla seconda domanda:han ragione i colleghi l'iva non detratta diventa costo,ma questo vale per le fatture ricevute,per quelle emesse vale quanto detto da bacciov a Modificato Da - patrizia il 02 Gen 2009 17:27:38
Dello stesso argomento
Patrizia Ferrari
Scritto da technobi il 02 Gen 2009 - 18:18:35:
Scusate, ma lo stato perde 200 € di iva e pure l'irpef + l'irap sulla suddetta cifra?
Sì.
Patrizia Ferrari
Scritto da technobi il 02 Gen 2009 - 15:51:58:
Sei stta chiarissima, ti ringrazio per la risposta. Ultimo dubbio: passando dal regime ordinario (nel 2008) al regime dei contribuenti minimo (nell'anno 2009) devo effettuare qualche incombenza particolare, tipo comunicazione, ecc?
Se sussistono i requisiti basta il cd "comportamento concludente",nessun'altra formalità viene richiesta. I requisiti devono però esserci,ovvero: -nel 2008 ricavi/compensi non superiori a 30000 euro; -nessuna cessione all'esportazione e operazioni assimilate; -nessun costo per spese lavoratori dipendenti o erogazione di utili da partecipazione; -nel triennio precedente non siano stati acquisiti beni strumentali per un valore complessivo superiore a 15000 euro. a
Patrizia Ferrari
Scritto da technobi il 02 Gen 2009 - 19:20:54:
Desideravo un ulteriore chiarimento se possibile. Nel 2004 ho aperto l'attività libero professionale usufruendo del regime agevolato di cui all'art. 13 della legge 388 del 2000 (Imposta sostitutiva dell'Irpef al 10%). Poi negli anni 2007 e 2008 sono passato al regime ordinario.Ora nel 2009 posso aderire al regime dei contribuenti minim di cui alla Legge finanziaria del 2008 oppure devono obbligatoriamente trascorrere tre anni di permanenza nel regime ordinario?
Per questo secondo quesito: il "comportamento concludente" non è applicabile qualora il contribuente si trovi in regime ordinario per opzione. Normalmente tale stato dovrebbe essere mantenuto per il triennio,ma il comma 110(L.244/2007 commi 96/117), con disposizione transitoria,prevede il rientro straordinario nel regime speciale,in deroga alla validità minimo triennale,dandone comunicazione attraverso il modello VO da allegare alla dichiarazione dei redditi.a Penso sia il tuo caso.
Patrizia Ferrari
1)Giusto. 2)Il modello Vo andrà presentato entro luglio 2009,se telematico probabilmente entro settembre 2009. 3)No la presentazione del modello Vo sostituisce quella del modello AA9/9.a
Patrizia Ferrari
Scritto da TIBER il 03 Gen 2009 - 09:38:32:
Per Patrizia. Complimenti per la tua preparazione e cultura fiscale. Saluti e auguri. Tiber
Grazie! Cerco di essere utile ma non sono infallibile! a
Patrizia Ferrari
Scritto da technobi il 20 Set 2009 - 18:26:33:
Sapreste gentilmente indicarmi in che rigo del quadro VO devo comunicare la variazione del regime da ordinario (2008) a quello dei minimi adottato nel 2009 ?
Se non ricordo male basta il cd "comportamento concludente",quindi non ci sono opzioni da comunicare. Domani te lo confermo.
Patrizia Ferrari
Scritto da technobi il 20 Set 2009 - 18:26:33:
Sapreste gentilmente indicarmi in che rigo del quadro VO devo comunicare la variazione del regime da ordinario (2008) a quello dei minimi adottato nel 2009 ?
Confermo e dettaglio: -se sei un contribuente minimo in esordio,come tua prima attività,aprendo la posizione iva devi indicare nell'apposito modulo la scelta del regime,dopodichè rimani esentato dalla dichiarzione iva stessa; -se,al contrario,come il tuo caso,sei un contribuente in ordinaria che opta per il regime dei minimi basta il cd comportamento concludente,cioè emissione delle fatture con relativa indicazione del regime di adozione e nessuna variazione va indicata o comunicata.
Patrizia Ferrari
No, la norma prevede che sia sufficiente il comportamento concludente,in quanto il regime dei minimi è considerato regime naturale.
Patrizia Ferrari
Scritto da technobi il 21 Set 2009 - 09:41:08:
Scusate ma sono confuso.... Che cosa mi rispondete della compilazione (per il mio caso) dei righi V021 oppure V033? Devo fare qualche cosa?
Entrambi i righi non ti riguardano se anche per il 2009 rimani un contribuente minimo in quanto: AO21 si cecca "opzione" quando si esce dai minimi o quando si inizia l'attività in ordinaria; si cecca "revoca" quando si esce dall'ordinaria ma non per scelta del regime dei minimi. Entrambe le scelte sono COMUNICAZIONI ai fini delle IMPOSTE DIRETTE(Irpef per intenderci) AO33 Si cecca "opzione"quando pur essendo minimi si è usciti per superamento del limite del volume d'affari. Questa informazione vale sia ai fini delle imposte dirette sia ai fini di quelle indirette. Son riuscita a spiegarti e convincerti?
Patrizia Ferrari
Scritto da technobi il 22 Set 2009 - 11:04:00:
Ti ringrazio, quindi ora con questa dichiarazione dei redditi UNICO 2008 compilo la dihiarazione annuale IVA escludendo il QUADRO VO, giusto?
Giusto!!!a Modificato Da - patrizia il 22 Set 2009 11:08:19
Patrizia Ferrari
Scritto da technobi il 22 Set 2009 - 14:57:48:
Volevo dire con dichiarazione UNICO 2009 (e non 2008 !!!!)compilo la dihiarazione annuale IVA escludendo il QUADRO VO
Anch'io intendevo la dichiarazione dei redditi Unico 2009 relativa all'anno d'imposta 2008,cioè quella che stiamo controllando ed inviando in questi giorni.a
Patrizia Ferrari
Se l'adesione al regime dei minimi decorre dal 1/1/2009 dovrai ceccare unicamente la casella 1 del VA45.
Patrizia Ferrari
Leggi pagina 8 e 9: www.agenziaentrate .it/ilwwcm/resources/file/ebe8450ae2e7bea/guida0108.pdf "punto 4 , a me risulta che i 15.000 € di spese o beni strumentali, non devono essere raggiunti nel triennio di permanenzi nei minimi. corregimi se sbagli, ma la confartigianato così mi ha erudito." Confartigianato ti ha erudito bene ma esiste una differenziazione tra: -chi inizia ex-novo un'attività come minimo ed allora non potrà acquistare beni strumentali nel triennio superiori a 15000€; -chi passa al regime dei minimi,ma non è contribuente con nuova attività,quindi per accedervi dovrà rispettare il requisito di non aver acquistato beni strumentali per un valore al lordo iva superiore a 15000€,nel triennio precedente. "noltre non detrai tiket, spese mediche varie, assegni famigliari x moglie/marito e figli." A meno che tu non abbia altri redditi le detrazioni d'imposta le perdi. "inoltre la fattura sarà di 1000 €, ma il condominio come ultimo usufruente pagherà sempre 1200 €, perchè lo stato l'iova la vuole lo stesso.-com me, lavora un artigiano che è nei minimi, non mette l'iva, ma al cliente finale, io fattruro con l'iva totale, sia quella da me prodotta, sia quella del mio lavoratore.-" Esatto. Modificato Da - patrizia il 29 Set 2009 19:42:35
Patrizia Ferrari
Scritto da technobi il 30 Set 2009 - 11:15:43:
Dubbio: 1) -se compro oggi un'autovettura il cui costo compreso iva è di € 20.000,00 caricandola come bene strumentale uso promiscuo, nel regime dei minimi (40%) supero il tetto dei 15.000,00 €uro ovvero si considera solo il 40% quindi € 8.000,00? Insomma un contribuente che aderisce al regime dei minimi si può comprare un'autovettura il cui costo compreso iva è di € 15001,00? 2)- Altresì l'iva non detraibile si può dedurre dall'imponibile considerandola un costo giusto? 3)- Nel caso d [...]
1)Valore auto e telefonini, con uso promiscuo,50% netto iva. 2)Sì. 3)Come già scritto le detrazioni si perdono e 36% e 55% sono detrazioni d'imposta.
Patrizia Ferrari
Si considera al 50% il valore bene indipendentemente dalla % detraibile poi applicata.
bacciov
non ho seguito a fondo il problema, perchè ormai fuori dal giro. Ma credo che ci sia l'obbligo di fare una comunicazione, , è una scelta, quindi informati. Per quanto riguarda la parcella di 1000 + iva ovviamente diventa 1000, l'iva non esiste più, nel tuo caso. Il condominio ha deliberato euro 1000 + iva, se addebiti ugualmente 1200 a mio avviso fai una appropriazione indebita.
ellegi94
x patrizia "Se sussistono i requisiti basta il cd "comportamento concludente",nessun'altra formalità viene richiesta. I requisiti devono però esserci,ovvero: -nel 2008 ricavi/compensi non superiori a 30000 euro; -nessuna cessione all'esportazione e operazioni assimilate; -nessun costo per spese lavoratori dipendenti o erogazione di utili da partecipazione; -nel triennio precedente non siano stati acquisiti beni strumentali per un valore complessivo superiore a 15000 euro." a meno che x voi sia diverso, per noi artigiani, a parziale rettifica di quanto scrivi,: - nell'anno precedente NON devi aver superato il fatturato di 30.000 € ok. punto 2 ok punto 3 ok punto 4 , a me risulta che i 15.000 € di spese o beni strumentali, non devono essere raggiunti nel triennio di permanenzi nei minimi. corregimi se sbagli, ma la confartigianato così mi ha erudito.- inoltre non detrai tiket, spese mediche varie, assegni famigliari x moglie/marito e figli. inoltre la fattura sarà di 1000 €, ma il condominio come ultimo usufruente pagherà sempre 1200 €, perchè lo stato l'iova la vuole lo stesso.-com me, lavora un artigiano che è nei minimi, non mette l'iva, ma al cliente finale, io fattruro con l'iva totale, sia quella da me prodotta, sia quella del mio lavoratore.-
ellegi94
x patrizia grazie x la risposta. io mi ritrovo nella tua seconda affermazione. lavoratore autonomo neo pensionato ( dal 1/10/2009 ) ma che vuole continuare a mantenere la partita iva e passare nei minimi. il prossimo anno non posso perchè quest'anno ha di gran lunga superato i fatidici 30.000 €, ma l'anno prossimo DEVO restare entro i 30.000 € cosicchè nel 2011 potrò finalmente entrare nei minimi.-come cespiti sono a zero, in quanto già rivendutomi tutto come privato, o meglio ho ancora un furgone nuovo di zecca, acquistato a giugno 2009, valore 30000 €, ma che ho acquistato come privato e poi me lo sono rivenduto come ditta a 5000 €. ciao e correggimi eventuali errori
TIBER
Per Patrizia. Complimenti per la tua preparazione e cultura fiscale. Saluti e auguri. Tiber
dolores
Se non ricordo male neanch'io, non si deve fare nessuna comunicazione... il regime di contribuente "minimo" si applica automaticamente come regime naturale, quando comunque ve ne sono le condizioni. Semmai, al contrario, si deve comunicare nel quadro VO di non volersene avvalere. Dovrebbe essere compilato il rigo VA4, barrando la casella 1 per comunicare che si tratta dell'ultima dichiarazione annuale IVA precedente all'applicazione del regime. Mentre, nel campo 2 va indicato l'ammontare complessivo della rettifica dell'IVA già detratta, operata a seguito appunto del cambio del regime fiscale. a
dolores
Scritto da dolores il 20 Set 2009 - 21:39:53:
Dovrebbe essere compilato il rigo VA4, barrando la casella 1 per comunicare che si tratta dell'ultima dichiarazione annuale IVA precedente all'applicazione del regime.
Errata corrige: intendevo il rigo VA45.a
dolores
Concordo con patrizia, è quanto infatti avevo già anticipato:
Scritto da dolores il 20 Set 2009 - 21:39:53:
Se non ricordo male neanch'io, non si deve fare nessuna comunicazione... il regime di contribuente "minimo" si applica automaticamente come regime naturale, quando comunque ve ne sono le condizioni. Semmai, al contrario, si deve comunicare nel quadro VO di non volersene avvalere. Dovrebbe essere compilato il rigo VA45, barrando la casella 1 per comunicare che si tratta dell'ultima dichiarazione annuale IVA precedente all'applicazione del regime.
a
technobi
Grazie per la risposta. Potresti spiegare meglio cosa intendi ... "è necessario effettuare la rettifica solo se gli solo se gli stessi non sono ancora stati utilizzati o ceduti". Io ho comprato il suddetto cassettone il 30 dicembre 2008 e l'ho collocato in studio. Quindi l'iva pagata (80 €) la detrarrò con il versamento periodico del 16 p.v.
technobi
Sei stta chiarissima, ti ringrazio per la risposta. Ultimo dubbio: passando dal regime ordinario (nel 2008) al regime dei contribuenti minimo (nell'anno 2009) devo effettuare qualche incombenza particolare, tipo comunicazione, ecc? Inoltre se prima chiedevo onorario €1000,00 + iva al 20% = tot. 1200,00 Ora devo chiedere solo €uro 1000 per la stessa prestazione? (dico questo perchè alcuni colleghi sostengono che l'iva va considerata nell'onorario - incrementandolo del 20%_ sia pure senza dare alcuna indicazione in attura, poichè il cliente finale avrebbe comunque pagato € 1200) Grazie
technobi
Scusate, ma lo stato perde 200 € di iva e pure l'irpef + l'irap sulla suddetta cifra?
technobi
Desideravo un ulteriore chiarimento se possibile. Nel 2004 ho aperto l'attività libero professionale usufruendo del regime agevolato di cui all'art. 13 della legge 388 del 2000 (Imposta sostitutiva dell'Irpef al 10%). Poi negli anni 2007 e 2008 sono passato al regime ordinario.Ora nel 2009 posso aderire al regime dei contribuenti minim di cui alla Legge finanziaria del 2008 oppure devono obbligatoriamente trascorrere tre anni di permanenza nel regime ordinario?
technobi
Quindi nel mio caso posso aderire al regime dei contribuenti minimi pur non possedendo i tre anni di permanenza nel regime ordinario giusto? Questa comunicazione da effettuare attraverso il modello VO nel mio caso va fatta a giugno 2009 ovvero giugno 2010? Se il comportamento concludente non è applicabile devo effettuare la comunicazione all'Agenzia delle Entrate pert la variazione del regim tramite ilò modello AA9/9 se si entro quando? Grazie
technobi
grazie,grazie
technobi
Sapreste gentilmente indicarmi in che rigo del quadro VO devo comunicare la variazione del regime da ordinario (2008) a quello dei minimi adottato nel 2009 ?
technobi
Ma non devo comunicare ora per il 2008 che è l'ultima dichiarazione iva in quanto dal 2009 ho aderito al regime dei minimi ai sensi dell'art. 1 comm 96-117, legge 24/12/2007 n°244 (finanziaria 2008)?
technobi
Vi ringrazio per le risposte, se ho compreso bene con questa dichiarazione dei redditi UNICO 2008 devo compilare il modello IVA escludendo il QUADRO VO, giusto?
technobi
Scusate ma sono confuso.... Che cosa mi rispondete della compilazione (per il mio caso) dei righi V021 oppure V033? Devo fare qualche cosa?
technobi
Ti ringrazio, quindi ora con questa dichiarazione dei redditi UNICO 2008 compilo la dihiarazione annuale IVA escludendo il QUADRO VO, giusto?
technobi
Volevo dire con dichiarazione UNICO 2009 (e non 2008 !!!!)compilo la dihiarazione annuale IVA escludendo il QUADRO VO
technobi
Scusatemi la ripresa del discors ma il rigo VA45 casella 1 deve essere brrata nel mio caso? nel 2008 ero ordinario ora nel 2009 ho aderito al regime deiminimi quindi la dichiarazione iva che mi appresto ad inviar con unico 2009 è l'ultima? "Mentre, nel campo 2 va indicato l'ammontare complessivo della rettifica dell'IVA già detratta, operata a seguito appunto del cambio del regime fiscale." Se nel 2009 ho fatturato senza l'addebito dell'iva e non ho detratto alcuna iva che devo indicare? In ordinario negli anni precedenti sono state emesse fatture senza iva (Medico) e sono stati fatt acquisi senza detrarre iva che è stata considerata come costo. Modificato Da - technobi il 28 Set 2009 18:45:08
technobi
Dubbio: 1) -se compro oggi un'autovettura il cui costo compreso iva è di € 20.000,00 caricandola come bene strumentale uso promiscuo, nel regime dei minimi (40%) supero il tetto dei 15.000,00 €uro ovvero si considera solo il 40% quindi € 8.000,00? Insomma un contribuente che aderisce al regime dei minimi si può comprare un'autovettura il cui costo compreso iva è di € 15001,00? 2)- Altresì l'iva non detraibile si può dedurre dall'imponibile considerandola un costo giusto? 3)- Nel caso del regime dei minimi se è l'unico reddito le detrazioni fiscali del 36% e del 55% non possono scericarsi?
technobi
Quindi al punto 1 come rispondia parte la detrazione 40% ovvero 50% per uso promiscuo? Ma per la telefonia mobile (telefonini) si può dedurre dall'imponibile l'80% e lo 0% dell'iva; per le automobili ed i consumi connessi (quale carburante, oli, gomme, riparazioni eccanico, carrozziere, rvisioni, pulizia, ecc) si può dedurre il 40% dell'imponibile ed il 40% dell'iva sempre per uso promiscuo. Non ti risulta?

Registrati
 
Trova la soluzione al tuo problema, cerca tra le risposte date su Condominioweb.com
Ricerca

Ultime discussioni
  • Richiesta di residenza Nell abitazione della suocera
  • Stallo per disabili
  • Signora
  • Impianto centralizzato: condomino vuole riscaldamento a pavimento. Che fare?
  • Clausola recesso anticipato
  • Consumi irregolari acqua
  • Inserisci un quesito
    registrati



    Gruppo Condominioweb Srl. Per eventuali segnalazioni, inviare una mail all'indirizzo info@condominioweb.com - P. Iva 01473350880 - Privacy