Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
107444 utenti
Registrati
Il portale N.1 sul Condominio
Animali in condominio. Il pony è da compagnia
Problema condominiale? Inviaci un quesito

Animali in condominio. Il pony è da compagnia

Secondo il TAR non è possibile escludere categoricamente la circostanza che un pony vada catalogato quale animale da compagnia

Avv. Maurizio Tarantino  

"Anche se la normativa nazionale non considera l'equino un animale da compagnia, questa neppure lo esclude esplicitamente. Va dunque annullata l'ordinanza adottata dal Sindaco posto che il padrone ha dimostrato che l'animale è tenuto in buone condizioni igieniche, e anche, come attestato da certificati medici, che la compagnia del quadrupede giova alla sua salute". Questo è quanto espresso dal Tar di Lecce del 6 marzo 2018 n. 388

=> Animali selvatici in condominio tra responsabilità e sanzioni

La vicenda. Il pony abitava con un anziano ed era la sua unica compagnia ma i vicini, tirando in ballo questioni di igiene, avevano chiesto che fosse allontanato dall'abitazione.

Pertanto il sindaco di Carovigno, con ordinanza, rinnovava nei confronti dell'anziano l'ordine di allontanamento dalla stalla di sua proprietà, di un equino (nella fattispecie un pony).

Secondo il regolamento di igiene e sanità pubblica, era fatto divieto di detenere nel centro abitato animali non da compagnia.

Pertanto si ordinava l'allontanamento dell'equino dall'immobile dell'anziano, disponendone la collocazione in idonea struttura in zona agricola fuori dalla città.

Avverso tale provvedimento, i famigliari dell'anziano presentavano istanze finalizzate alla revoca del provvedimento sindacale in quanto, l'allontanamento dell'animale, avrebbe provocato un pregiudizio alla salute subito dallo stesso a causa dell'allontanamento del pony.

Per tali motivi gli effetti dell'ordinanza erano stati inizialmente sospesi, per essere poi nuovamente reiterati con un secondo provvedimento analogo.

Per il Responsabile dell'ASL, infatti, non si potevano ignorare i diritti dei terzi che rischiavano di essere lesi dalla presenza dell'animale (presenza di cattivi odori e di insetti che proliferavano in presenza di determinati animali).

=> Animali in condominio.

Il ragionamento del Tar. Secondo i giudici amministrativi, il provvedimento sindacale doveva essere annullato in quanto era carente di motivazione. Per meglio dire, a parere del Tar, il provvedimento amministrativo nel reiterare gli effetti di una precedente ordinanza di allontanamento dell'equino, non dava alcuna evidenza di circostanze sopravvenute di tale natura da riproporre drasticamente il provvedimento di allontanamento dell'equino in questione, agendo peraltro, con uno strumento eccezionale quale è quello delle ordinanze contingibili e urgenti di cui all'art. 50 del d.lgs. 18 agosto 2000 n. 267.

In pratica, l'organo giudicante ammette che "il mero richiamo al fatto che allo stato non vi sono riferimenti legislativi di ambito nazionale tali da equiparare l'equide ad un animale da compagnia, come peraltro avvalorato da parere ministeriale ivi allegato" non era sufficiente a soddisfare l'obbligo di motivazione di cui all'art. 3 dellalegge 241/90.

Difatti la normativa nazionale, sebbene non consenta di considerare il pony quale animale da compagnia, neppure lo esclude espressamente e, infine, anche lo stesso Regolamento comunale di igiene e sanità pubblica lasciava spazio a un'interpretazione estensiva del concetto di animale da compagnia.

A sostegno del rapporto uomo- animale, i giudici amministrativi hanno precisato che la Convenzione Europea per la protezione degli animali da compagnia approvata a Strasburgo il 13 novembre 1987, definisce "animale da compagnia ogni animale tenuto o destinato a essere tenuto dall'uomo, in particolare presso il suo alloggio domestico, per diletto e compagnia".

In conclusione, alla luce di tutto quanto innanzi esposto, il TAR di Lecce con la pronuncia in esame ha accolto il ricorso dell'uomo. Pertanto l'anziano potrà continuare a rimanere assieme al suo amico pony.

=> Animali domestici ed esotici. E per il cavallo in condominio?

TAR_Lecce_6_marzo_2018_-_sentenza_n.388.pdf

Cerca: animali da compagnia in condominio

Commenta la notizia, interagisci...

    in evidenza

Dello stesso argomento