Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
109641 utenti
Registrati
Il portale N.1 sul Condominio
Agevolazioni per i lavori in casa tra conferme ed interessanti novità. Alcune anticipazioni sulla nuova legge di Bilancio
Problema condominiale? Inviaci un quesito

Agevolazioni per i lavori in casa tra conferme ed interessanti novità. Alcune anticipazioni sulla nuova legge di Bilancio

Novità bonus casa che il Governo ha voluto introdurre con la nuova Legge di Bilancio 2018

Redazione Condominioweb  

Il bonus per chi compra la prima casa consente di risparmiare sulle imposte da pagare ma per aver accesso alla agevolazioni fiscali previste dalla legge è necessario rispettare specifici requisiti. Premesso ciò, le novità bonus casa che il Governo ha voluto introdurre con la nuova Legge di Bilancio2018, riguardano, in particolare, anche l'eco prestito e la cessione del credito.

La novità più importate, degna di segnalazione, è che al vaglio la possibilità di attuare delle proroghe per tre anni, fino al 31 dicembre 2021, per tutto il pacchetto degli sconti dedicati ai lavori in casa:?ecobonus, bonus ristrutturazioni e relative diramazioni. Ad ogni modo, si attendendo ulteriori precisazioni che saranno inserite nel disegno di legge di bilancio. Intanto riportiamo, nelle tabelle seguenti, le conferme e le novità che ci aspettano.

=> Legge Bilancio 2018. Revisionati i bonus fiscali inerenti gli immobili

=> Legge di Bilancio 2018.Per i condomini arriva il bonus combinato

LE CONFERME

ECOBONUS PER SINGOLE UNITÀ IMMOBILIARI

Bonus ripartito in 10 quote annuali dello stesso importo sino a un limite massimo di spesa di:

  • 30mila euro per gli interventi di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale;
  • 40mila euro per la riqualificazione dell'involucro di edifici esistenti, e l'installazione di pannelli solari per la produzione di acqua calda (solare termico);
  • 100mila euro per la riqualificazione energetica globale.

Rientrano nel 65% le seguenti opere di efficientamento energetico:

  • rivestimento termico alle porte d'ingresso e pannelli isolanti;
  • pompe di calore e impianti geotermici;
  • pavimento radiante;
  • impianto solare termico.

(Da gennaio 2018 la detrazione è scesa dal 65% al 50% per alcune spese).

ECOBONUS PER INTERVENTI SU PARTI CONDOMINIALI

Dal 1° gennaio 2017 al 31 dicembre 2021 le percentuali di detrazione ammontano al:

  • 70% per gli interventi sull'involucro dell'edificio con un'incidenza superiore al 25% della superficie disperdente lorda dell'edificio medesimo;
  • 75% per interventi finalizzati a migliorare la prestazione energetica.

LE NOVITÀ

FONDO DI GARANZIA PER L'ECOPRESTITO

  • Finanziamenti a tasso agevolato e nel riconoscimento di garanzie sui finanziamenti dei progetti in efficienza energetica fino all'80% dei prestiti erogati dalle banche.
  • Il Fondo favorirà le tipologie di intervento standardizzato con risparmi energetici certi sulla base di parametri prestabiliti.

CESSIONE DEL CREDITO

  • Oltre ai condomini, il meccanismo sarà usufruibile anche da chi esegue i lavori di efficientamento sulla singola unità immobiliare.
  • La cessione potrà essere effettuata a tutti i soggetti che hanno eseguito gli interventi.

    L'impresa o il fornitore, potrà a sua volta cederlo ad altri soggetti;

  • Nel caso di soggetti che si trovano nella no tax (cosiddetti incapienti), il credito potrà essere ceduto solo alle banche.
  • Grazie alla cessione, l'impresa pratica uno sconto immediato e in cambio usufruisce della detrazione al posto del condomino che ha sostenuto la spesa.

LE ALTRE QUESTIONI IN DISCUSSIONE

PIATTAFORMA PER ACCEDERE AL CREDITO

Con l'obiettivo di facilitare il cittadino nell'accesso alle detrazioni dell'ecobonus e del Sismabonus, Ance e Deloitte hanno siglato un accordo per la realizzazione di una piattaforma che punta a risolvere il problema di liquidità dei condomini e delle imprese, facilitando l'intervento del sistema bancario e garantendo sicurezza agli investitori interessati all'acquisto dei crediti d'imposta.

Cerca: agevolazioni bonus casa legge di bilancio

Commenta la notizia, interagisci...
Elio
Elio giovedì 04 ottobre 2018 alle ore 00:06

No, il muro di contenimento è inserito come opera solo nella lista per il recupero IRPEF del 50%. Il sismabonus è prettamente dedicato al miglioramento sismico di un edificio e non di strutture secondarie, in quanto tra l’altro è necessario effettuare una valutazione di vulnerabilità sismica è una serie di prove necessarie al progetto per abbassare la vulnerabilità di una categoria o di due categorie con le relative percentuali previste per legge.

    in evidenza

Dello stesso argomento