Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
87917 utenti
Registrati


Il portale N.1 sul Condominio
Dolo, colpa e preterintenzione

Dolo, colpa e preterintenzione

Quando l'amministratore commette delitto doloso?

Nel diritto penale italiano, i fatti costituenti reato possono essere puniti:

a) sempre quando sono commessi dolosamente;

b) solamente se espressamente previsto dalla legge per i casi di colpa e preterintenzione.

Ma che cosa significa esattamente dolo, colpa e preterintenzione?

Per rispondere alla domanda bisogna guardare all'art. 43 del codice penale

Tale norma, al primo comma ci dice che il delitto (ma la definizione vale anche per le contravvenzioni, quindi per tutti i reati):

è doloso, o secondo l'intenzione, quando l'evento dannoso o pericoloso, che è il risultato dell'azione od omissione e da cui la legge fa dipendere l'esistenza del delitto, è dall'agente preveduto e voluto come conseguenza della propria azione od omissione.

Inutile dire che sul dolo e le sue forme (es. dolo eventuale, dolo intenzionale, dolo diretto, ecc.) sono oggetto di dibattito dottrinario e pronunciamenti giurisprudenziale non sempre univoci e concordi.

In estrema sintesi, però, non si sbaglia se si afferma che è doloso il reato che è stato compiuto con coscienza e volontà dell'azione e rappresentazione dell'evento scaturente; insomma sparo per uccidere una persona, sottraggo il portafoglio al suo possessore per trarne un ingiusto profitto, ecc.

=> Cosa si intende per dolo generico.

In ragione di ciò le pene sono particolarmente severe e possono arrivare fino all'ergastolo (es. omicidio premeditato).

Lo stesso articolo in esame specifica che il delitto:

è colposo, o contro l'intenzione quando l'evento, anche se preveduto, non è voluto dall'agente e si verifica a causa di negligenza o imprudenza o imperizia, ovvero per inosservanza di leggi, regolamenti, ordini o discipline.

Esempi classici sono quelli dell'omicidio avvenuto per un incidente stradale, della morte causata da un intervento chirurgico, delle così detti morti bianche (per mancanza di cautele e attrezzature antinfortunistiche).

Come per il dolo anche per la colpa vi sono molte forme (es. colpa cosciente In questi casi il reo sa che cosa sta facendo (es. guidare ad alta velocità) e sa che questa la condotta è imprudente (per restare all'esempio perché oltre i limiti prescritti o comunque perché sconsigliabile rispetto alle condizioni del traffico) ma non vuole che si verifichi l'evento dannoso (es. la morte del malcapitato investito).

Proprio in considerazione di quanto appena detto le pene per i reati colposi sono meno pesanti di quelle previste per gli stessi delitti dolosi.

Per quanto riguarda la responsabilità penale dell'amministratore di condominio nell'ambito del proprio incarico, è possibile la verificazione di entrambe le tipologie delittuose.

L'amministratore commette delitto doloso quando, ad esempio, sottrae dalla cassa condominiale delle somme di denaro. Può essere imputato di delitti quali lesioni o omicidio colposo in ragione della sua posizione di datore di lavoro nell'ambito dei delitti connessi ad inosservanza di norme dettate a tutela della sicurezza dei lavoratori.

=> Amministratore che scappa con la cassa e sospensione della pena

Infine il delitto, è preterintenzionale, o oltre l'intenzione, quando dall'azione od omissione deriva un evento dannoso o pericoloso più grave di quello voluto dall'agente.

La preterintenzione è prevista solamente per i delitti non anche per le contravvenzioni che possono essere punite solo a titolo di dolo e colpa (art. 42, secondo comma, c.p.).

Quelle punite a titolo di preterintenzionalità sono ipotesi delittuose rare e particolarmente contestate in quanto al limite della responsabilità obiettiva, ipotesi, questa, non accettabile in un moderno diritto penale costituzionalmente orientato.

Tipico esempio di delitto preterintenzionale è l'omicidio (art. 584 c.p.).

=> Dolo specifico nei reati, che cosa vuol dire?

Cerca: dolo delitto

Commenta la notizia, interagisci...

Cerchi un amministratore?

In Evidenza

Dello stesso argomento

Cosa si intende per dolo generico.

Dolo generico, esempi di applicazione ai reati dell'amministratore di condominio

Cosa si intende per dolo generico. Compiere un'azione punita dalla legge perché considerata un delitto doloso sta a significare aver compiuto quell'azione con coscienza e volontà. Mi comporto in un determinato

Commette reato il gestore del residence che stacca la luce al condomino moroso

Commette reato il gestore del residence che stacca la luce al condomino moroso

Ecco perchè commette reato il gestore che stacca la luce al condomino che non paga. Commette il reato di esercizio arbitrario delle proprie ragioni ex art. 392 il gestore del residence che stacca la luce al condòmino

Il significato di reato doloso e come si dimostra.

Che cosa vuol dire reato doloso e come si dimostra?

Il significato di reato doloso e come si dimostra. Si sente spesso dire, perché è l'art. 43 a specificarlo, che un delitto è doloso, o secondo l'intenzione, quando l'evento dannoso o pericoloso, che è il risultato