Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
100461 utenti
Registrati
Il portale N.1 sul Condominio
I limiti dell'amministratore di condominio nel prelievo di somme dal conto condominiale
Problema condominiale? Inviaci un quesito

I limiti dell'amministratore di condominio nel prelievo di somme dal conto condominiale

L'Amministratore di condominio non può prelevare somme dal conto condominiale ulteriori a quelle riconosciute dall'assemblea

Avv. Leonarda Colucci - Foro di Brindisi  

Il fatto. La vicenda in questione è stata definita da due gradi di giudizio.

In primo grado il Tribunale di Milano ha accolto le richieste formulate dal condominio che, con ricorso ex art. 702 bis cpc, ha chiesto la restituzione della somma di oltre settemila euro prelevata dal conto condominiale dall'amministratore imputandola ad una fattura relativa a compensi maturati per lo svolgimento dell'attività di amministratore.La nomina dell'amministratore, effettuata inizialmente dal tribunale per far fronte alla difficoltà dell'ente di provvedere alla nomina diretta, è stata successivamente seguita dalla nomina da parte dell'assemblea che ha stabilito un compenso annuo di oltre quattordicimila euro per la gestione ordinaria senza specificare ulteriori compensi.

=> Prelievo contanti dal conto corrente condominiale

=> Un breve focus sul conto corrente condominiale. Da non perdere....

Tuttavia malgrado il compenso stabilito dall'assemblea, l'amministratore rivendicava con fattura le competenze, a suo dire straordinarie, maturate per: a) l'attività prestata nel passaggio di consegne, b)per la predisposizione di un piano di rientro dell'esposizione debitoria accumulata dal condominio, c) per l'invio di solleciti ai condomini morosi.

Per l'esercizio di tale attività, dopo l'emissione della fattura e senza essere autorizzato dall'assemblea, l'amministratore prelevava la somma dal conto condominiale ritenendo di aver svolto attività esorbitanti rispetto al suo mandato.

Il condominio ha contestato la legittimità di tale prelievo ribadendo che l'amministratore non può prelevare somme ulteriori rispetto a quelle riconosciute dall'assemblea al momento del conferimento del mandato.

 Continua [...]

Per continuare a leggere la notizia gratuitamente clicca qui...

Scarica Corte d'appello di Milano, sez. III civ., del 17.7.2017 n. 3362

Cerca: prelievo conto corrente condominiale

Commenta la notizia, interagisci...
Gianni
Gianni martedì 26 settembre 2017 alle ore 15:18

la L 220/12 in vigore dal Giugno 2013 prevede la possibilità del CONSIGLIO DEI CONDOMINI. Organo con possibilità di controllo e di consultazione sull'operato dell'amm. di cond.. Meditate condomini !

    in evidenza

Dello stesso argomento