Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
103253 utenti
Registrati
Il portale N.1 sul Condominio
Pignoramento presso terzi di Equitalia: cosa è cambiato
Problema condominiale? Inviaci un quesito

Pignoramento presso terzi di Equitalia: cosa è cambiato

Pignoramento diretto da parte di Equitalia di conti correnti e pensioni a partire da luglio. Ecco cosa ci aspetta.

Avv. Valentina Papanice  

Abbiamo sentito parlare in questi giorni di pignoramento diretto da parte di Equitalia di conti correnti e pensioni a partire da luglio.Vediamo più da vicino cosa accadrà.

Novità sul pignoramento presso terzi di Equitalia

Quali novità ci sono entrate in vigore da luglio per i pignoramenti presso terzi da parte di Equitalia? Per saperlo dobbiamo andare a leggere cosa è previsto dal DL 193/2016, che non ha solo previsto la soppressione di Equitalia, ma contiene molte altre norme, tra cui (per quanto riguarda il nostro discorso) quelle che riguardano l'accesso diretto alle banche dati dell'Agenzia delle Entrate e dell'INPS.

Vediamo più da vicino dette norme.

Da Equitalia all'Agenzia delle Entrate

All'art. 1 il detto DL prevede, a partire dal 1 luglio, lo scioglimento delle società di Equitalia che si occupano di riscossione; al posto di Equitalia subentrerà in tutti i rapporti un ente denominato "Agenzia delle entrate-Riscossione", ente strumentale dell'Agenzia delle Entrate, sottoposto all'indirizzo e alla vigilanza del Ministro dell'economia e delle finanze.

All'Agenzia delle Entrate da quella data è affidato l'esercizio delle funzioni relative alla riscossione nazionale.

Accesso di Equitalia-Agenzia delle Entrate alle banche dati

Le norme che ci interessano di più sono contenute nel successivo art. 3 del DL 193, il quale permette all'Agenzia delle Entrate dal 1 gennaio 2017 di utilizzare le banche dati a cui può "accedere sulla base di specifiche disposizioni di legge, anche ai fini dell'esercizio delle funzioni relative alla riscossione nazionale".

Lo stesso articolo poi prevede la possibilità per l'Agenzia delle Entrate di acquisire "le informazioni relative ai rapporti di lavoro o di impiego, accedendo direttamente, in via telematica, alle specifiche banche dati dell'Istituto nazionale della previdenza sociale" (modificando l'art. 72-ter, DPR 602/1973).

Infine, sempre l'art. 3 autorizza l'Agenzia delle entrate-Riscossione "ad accedere e utilizzare i dati di cui al presente articolo per i propri compiti di istituto".

Ricerca telematica dei beni e banche dati

La possibilità per i creditori, tutti i creditori, di accedere a banche dati tributarie e previdenziali (letteralmente "banche dati dele pubbliche amministrazioni e, in particolare, nell'anagrafe tributaria, compreso l'archivio dei rapporti finanziari, e in quelle degli enti previdenziali") era già presente nell'ordinamento.

La norma di riferimento è l'art. 492-bis c.p.c. (nonchè le disposizioni di cui agli artt. 155-bis-sexies, disp. att. c.c., tutte introdotte dal D.L. 132/2014) ma, per quanto noto a chi scrive, ha avuto esiti meno soddisfacenti di quelli attesi.

Si tratta di vedere se all'atto pratico l'accesso diretto di Equitalia-Agenzia delle Entrate alle banche dati sortirà effetti migliori di quelli già visti con l'art. 492-bis.

=> E' possibile pignorare i canoni di locazione? Ecco come...

Pignoramento diretto da parte di Equitalia

La possibilità di accesso alle banche dati da parte di Equitalia si aggiunge a quanto già previsto per la procedura di pignoramento da parte di Equitalia, che è un po' diversa da quella ordinaria.

In generale, i creditori sono tenuti a pignorare e a iscrivere a ruolo il pignoramento entro pochi giorni, pena l'inefficacia del pignoramento. Il procedimento si svolgerà davanti al giudice, quindi.

Nel caso di pignoramenti presso terzi l'atto va notificato al terzo e al debitore e iscritto a ruolo entro un mese dalla restituzione al creditore dell'originale dell'atto notificato.

Prima di procedere in tal senso, ai sensi dell'art. art. 72-bis, DPR 602/73 Equitalia può direttamente ordinare "al terzo di pagare il credito direttamente al concessionario, fino a concorrenza del credito per cui si procede...". Se il terzo non adempie, Equitalia deve procedere ai sensi del codice di procedura.

Prime riflessioni in attesa dell'attuazione pratica della riforma

Equitalia avrà agevolazioni simili per il pignoramento dei canoni di locazione (v. art. 72).

In teoria, ma bisogna vedere l'attuazione pratica, dovrebbe essere più semplice per Equitalia trovare i crediti pignorabili.

Naturalmente tutto deve avvenire nel rispetto delle regole, dunque, appena si riceve un atto diretto al pignoramento, è sempre cosa buona e giusta chiamare l'avvocato.

=> Bloccati i pignoramenti di Equitalia per la prima casa.

=> Il pignoramento della casa non esclude l'obbligo di pagare le quote condominiali

Cerca: equitalia pignoramento terzi

Commenta la notizia, interagisci...

    in evidenza

Dello stesso argomento