Le tabelle millesimali non si approvano per consuetudine.
Millesimi

Le tabelle millesimali non si approvano per consuetudine.

Condominio e competenze avvocati. Come ripartire le spese
Spese

Condominio e competenze avvocati. Come ripartire le spese

La tutela della salute dei condòmini prevale sul decoro del complesso residenziale.
Amministratori

La tutela della salute dei condòmini prevale sul decoro...

Se in giudizio non è chiara l'identità dell'amministratore
Amministratori

Se in giudizio non è chiara l'identità dell'amministratore

Il portale N.1 sul Condominio
Invio del verbale e dell'avviso di convocazione con la stessa missiva

Invio del verbale e dell'avviso di convocazione con la stessa missiva

Inviare l'avviso di convocazione insieme al verbale. E' possibile?

Invio del verbale e dell'avviso di convocazione con la stessa missiva

Buongiorno amici di Condominioweb, svolta l'ultima assemblea mi sono reso conto che mi è completamente sfuggito di invitare a parteciparvi uno dei condòmini.

Niente di grave, in termini di millesimi, l'assente è proprietario solamente di un box che rappresenta pochi millesimi che non avrebbe influito il alcun modo sulle decisioni assunte.

Per evitare una nuova riconvocazione ho pensato di inviare assieme al verbale l'avviso di convocazione, così se non dovesse impugnare non potrà mai dire di non averlo ricevuto. È sufficiente questo accorgimento?

Partiamo da un dato preliminare che non può prescindere da qualunque considerazione successiva: è indifferente che il condomino rappresenti pochissimi millesimi o la quasi totalità delle quote, egli ha diritto di essere convocato in assemblea ogni volta se ne debba tenere una.

L'irrilevanza millesimale del condomino, infatti, non incide sulla irregolarità dell'omissione e poi. La scarsa importanza millesimale, stante la necessità del doppio quorum (per quote e per “teste”) potrebbe essere tutt'altro che secondaria: non sono rare le ipotesi in cui pur essendo presenti molti millesimi a favore di una decisione (si pensi alla nomina o alla revoca di un amministratore) questa non sia possibile perché la maggioranza delle persone si esprime in senso contrario.

=> Il verbale può anche assumere il ruolo di avviso di convocazione

In secondo luogo, poi, la presenza di una persona, in termini di partecipazione dialettica alla discussione, prescinde dalla quota di riferimento e può essere determinante in termini di convincimento degli altri.

L'omessa convocazione, è noto ma evidentemente giova ricordarlo, comporta l'annullabilità della delibera che può essere fatta valere da chi non è stato convocato – solamente con riferimento alla propria mancata convocazione – nel termine di trenta giorni decorrente dalla data di comunicazione (ossia di ricezione, sufficiente in tal senso l'immissione nella cassetta postale del destinatario dell'avviso di giacenza del plico presso l'ufficio postale) del verbale al condomino assente (cfr. artt. 1137 c.c. e 66, terzo comma, disp. att. c.c.).

Si badi: la legge fa riferimento esclusivamente alla comunicazione del verbale e non anche alla comunicazione tardiva dell'avviso di convocazione. La scelta ha un senso evidente: non ha alcuna importanza o efficacia sanante, sia pur tardivamente (non per forza successivamente) inviare ai condòmini l'avviso di convocazione non comunicato nei termini di legge.

Quell'omissione che può portare alla invalidità della delibera, può andare esente da conseguenze solamente se chi ha interesse (chi non è stato convocato) la impugna nei termini di legge.

Che fare allora? Riconvocare l'assemblea per sanare il vizio attraverso la nota procedura della sostituzione di delibera o attendere lo spirare del termine indicato per il così detto consolidarsi del deliberato?

Molto dipende dai rapporti con il condomino: probabilmente la decisione può essere assunta anche a seguito di un colloquio con l'interessato. L'esito di questo può fornire buoni spunti per comprendere se correre ai ripari oppure attendere il decorso del termine d'impugnazione e poi dare esecuzione al deliberato.

=> Ecco il modo migliore per avere certezza assoluta dell'invio di un atto

Cerca: verbale avviso convocazione

Commenta la notizia, interagisci...
Domenico
Domenico giovedì 11 febbraio 2016 alle ore 18:27

La mancata convocazione non comporta nullità, ma annullabilita da far valere entro 30 gg.
Allegare l'avviso di convocazione al verbale, appare del tutto inutile.
Tuttalpiù, solo scuse verbali: il danno è fatto, ma è solo un peccato veniale.
Certo se il condomino impugna la delibera, ha ragione.

Cerchi un amministratore?

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ecco perchè la delibera è annullabile se non riporta i nomi dei condomini

Delibera annullabile se non riporta i nomi dei condomini assenzienti e dissenzienti

Ecco perchè la delibera è annullabile se non riporta i nomi dei condomini. Va annullata la delibera condominiale nel caso in cui non siano individuati, e riprodotti nel relativo verbale, i nomi dei condomini

Contestazione avviso di giacenza, spetta al condominio dimostrarne il recapito

Contestazione avviso di giacenza, spetta al condominio dimostrarne il recapito

Contestazione avviso di giacenza, spetta al condominio dimostrarne il recapito . In tema di avviso di convocazione dell'assemblea condominiale e di prova del recapito dell'avviso di giacenza nel caso di mancata

Il verbale può anche assumere il ruolo di avviso di convocazione

Il verbale di assemblea del condominio può essere anche un avviso di convocazione?

Il verbale può anche assumere il ruolo di avviso di convocazione. Buongiorno Condominioweb! Vi racconto quanto è accaduto nel mio condominio. Nei giorni scorsi si è tenuta l'assemblea di condominio, siccome