Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
89508 utenti
Registrati


Il portale N.1 sul Condominio
Senza l'attivazione della mediazione la convalida di sfratto si blocca

Senza l'attivazione della mediazione la convalida di sfratto si blocca

Improcedibile la convalida di sfratto senza avere esperito preventivamente la mediazione

Improcedibile la convalida di sfratto se, a seguito dell'opposizione del conduttore, il locatore
non attiva la mediazione

Il Tribunale di Mantova, con sentenza pubblicata il 15.1.2015, ha stabilito alcuni importanti principi di diritto in merito all'improcedibilità della domanda di convalida di sfratto, qualora il locatore-intimante, non attivi, a seguito dell'opposizione del conduttore-intimato, il tentativo di mediazione.

La sentenza in commento merita, altresì, di essere segnalata, in relazione a quanto statuito in punto di spese di lite.

Brevemente l'antefatto. Il locatore Tizio chiedeva la convalida di uno sfratto per l'asserita morosità del conduttore Caio che vi si opponeva.

Il Giudice, disposto il mutamento del rito da ordinario a speciale, concedeva alle parti termine di quindici giorni per la presentazione della domanda di mediazione.

All'udienza di discussione il Tribunale rilevava che nessuna delle parti aveva depositato un verbale di un Organismo di mediazione accreditato. Detta circostanza veniva rilevata d'ufficio dal Giudicante.

In merito all'improcedibilità della domanda. Le cause locatizie sono obbligatoriamente assoggettate all'onere dell'instaurazione della procedura di mediazione, come sancito dall'art. 5, commi 1 e 4,lettera b del d.lgs. n. 28/2010.

Detta norma stabilisce che, chi intende esercitare in giudizio un'azione relativa ad una controversia in materia di locazione è tenuto preliminarmente ad esperire il procedimento di mediazione.

L'esperimento del procedimento di mediazione è condizione di procedibilità della domanda giudiziale.

L'improcedibilità deve essere eccepita dal convenuto, a pena di decadenza, o rilevata d'ufficio dal giudice, non oltre la prima udienza.

=> Mediazione: chi si rifiuta paga il doppio delle spese.

Con particolare riferimento al procedimento di sfratto per morosità, una volta disposto il mutamento del rito, detto incombente è disposto dall'art. 5, comma 4, lettera b del d.lgs. n. 28/2010.

Nel caso di specie, il Giudicante ha rilevato che: “non avendo le parti dato corso alla procedura (di mediazione n.d.r.)la domanda sottesa all'intimazione di sfratto per morosità deve essere dichiarata improcedibile”.

=>Spese condominiali e procedimento di mediazione

In merito alle spese di lite. Le spese di lite sono state poste a carico del locatore intimante,“quale parte che con la propria condotta ha dato avvio al procedimento senza poi compiere gli adempimenti necessari per la sua prosecuzione”; e tanto in virtù del criterio generale sancito dall'art. 91 c.p.c., in quanto, nel caso in esame il locatore ha promosso un'azione, rivelatasi infondata, che ha dato causa al processo ed alla sua protrazione Secondo il Tribunale di Mantova, infatti: “causare un processo … significa anche costringere alla sopportazione di un'iniziativa giudiziaria rivelatasi incompleta, per la mancata ottemperanza agli oneri procedurali sottesi alla sua definizione” e, pertanto: “Se, quindi, è vero che, in generale il termine per la mediazione è assegnato ad entrambe le parti, è altrettanto evidente che in assenza di domande riconvenzionali la parte evocata in giudizio può non avere alcun interesse alla procedibilità dell'azione”, non sussistendo, quindi, le gravi ed eccezionali ragioni richieste dalla legge per disporre la compensazione delle spese di lite.

Da ultimo va rilevato che ad analoghe conclusioni è giunto anche il Tribunale di Napoli, IX sezione Civile, con sentenza del 3.6.2015.

Si ringrazia,per aver fornito il testo della sentenza,l'avv. Enzo Cesare Monacelli del foro di Mantova

=>Amministratore e mediazione condominiale: alcune considerazioni

Scarica Tribunale di Mantova, del 15.1.2015

Cerca: mediazione sfratto convalida improcedibilità

Interventi edili su fune.
Scopri come snellire e velocizzare gli interventi edili
alleggerendone i costi.

Commenta la notizia, interagisci...

Cerchi un amministratore?

In Evidenza

Dello stesso argomento

Con la procedura di sfratto non si pagano le tasse sui canoni di locazione mai percepiti

Sfrattato il conduttore che non paga le spese condominiali.

Sfrattato il conduttore che non paga le spese condominiali. Il locatore può esigere il pagamento del credito originato dal mancato pagamento degli oneri condominiali da parte del conduttore, così da legittimare

L'inquilino non ha diritto al risarcimento se l'infiltrazione deriva dal tubo condominiale.

Ecco perchè l'inquilino non ha diritto al risarcimento se l'infiltrazione deriva dal tubo condominiale. Il guasto non può costituire motivo per la compensazione delle spese perché non incide sul godimento

Iintesa tra Anami e Geocam sulla composizione delle controversie condominiali

Iintesa tra Anami e Geocam sulla composizione delle controversie condominiali. Raggiunta un'intesa tra Anami e Geocam sulla composizione delle controversie condominiali. L'intesa promuove la soluzione