Like Tree3Ringraziamenti
  • 1 Post By Leonardo53
  • 1 Post By Leonardo53
  • 1 Post By SisterOfNight

Spese condominio e eredità habitator defunto

  1. #1
    Non è collegato
    { 1 mi piace }
    Nuovo utente -
    Località
    Milano
    Messaggi
    46
    Reputazione
    0

    Spese condominio e eredità habitator defunto

    Ciao a tutti,
    spiego brevemente.

    Leggo qui: Cassazione Civile, Sezione II, 20 gennaio 2009 n 1382 In caso di appartamento in condomino caduto in eredità, il debito riferito alle spese condominiali non è un debito ereditario.

    Vale anche per me? Anche se di fatto l'appartamento non è caduto in eredità, in quanto già mio?

    Casa di mia proprietà, ereditata da mamma. Mio padre ci abitava dentro con diritto abitazione coniuge superstite.
    È mancato a metà anno, ed essendo l'habitator, pagava tutto lui (tasse comunali, spese condominio, ecc, ecc, ecc...).

    Mio padre aveva pagato la 1a rata di spese di condominio. La 2a e la 3a le aveva saltate e la 4a l'ho pagata io, che dopo la sua morte ero tornata proprietaria al 100% dell'appartamento e ci sono andata anche a vivere.

    La domanda è: la seconda e la terza rata, devo pagarle io (in quanto nuda proprietaria della casa, esattamente come le pagherebbe un proprietario alla morte del suo inquilino) o spettano agli eredi di mio padre?
    Chiedo perché ho rinunciato all'eredità di mio padre e devo astenermi dal compiere atti concludenti (tipo pagare i suoi debiti) per non rischiare di inficiare la mia rinuncia.


  2. #2
    Non è collegato
    { 3416 mi piace }
    Utente d'onore+++ Amministratore interno L'avatar di Leonardo53
    Località
    Taranto
    Messaggi
    22,813
    Reputazione
    100
    Citazione Originariamente Scritto da chiccav600 Visualizza Messaggio
    Ciao a tutti,
    spiego brevemente.

    Leggo qui: Cassazione Civile, Sezione II, 20 gennaio 2009 n 1382 In caso di appartamento in condomino caduto in eredità, il debito riferito alle spese condominiali non è un debito ereditario.

    Vale anche per me? Anche se di fatto l'appartamento non è caduto in eredità, in quanto già mio?

    Casa di mia proprietà, ereditata da mamma. Mio padre ci abitava dentro con diritto abitazione coniuge superstite.
    È mancato a metà anno, ed essendo l'habitator, pagava tutto lui (tasse comunali, spese condominio, ecc, ecc, ecc...).

    Mio padre aveva pagato la 1a rata di spese di condominio. La 2a e la 3a le aveva saltate e la 4a l'ho pagata io, che dopo la sua morte ero tornata proprietaria al 100% dell'appartamento e ci sono andata anche a vivere.

    La domanda è: la seconda e la terza rata, devo pagarle io (in quanto nuda proprietaria della casa, esattamente come le pagherebbe un proprietario alla morte del suo inquilino) o spettano agli eredi di mio padre?
    Chiedo perché ho rinunciato all'eredità di mio padre e devo astenermi dal compiere atti concludenti (tipo pagare i suoi debiti) per non rischiare di inficiare la mia rinuncia.
    Tu hai rinunciato all'eredità di tuo padre ma non hai rinunciato alla tua proprietà.
    Tu eri già proprietaria della casa e pertanto sei tenuta in solido al pagamento delle spese con l'usufruttuario.
    L'amministratore avrebbe potuto chiedere a te le spese condominiali anche se tuo padre fosse ancora in vita ma non avesse pagato.

    Art. 67 d.a.c.c.
    ...Il nudo proprietario e l’usufruttuario rispondono solidalmente per il pagamento dei contributi dovuti all'amministrazione condominiale...

  3.  Inserisci un quesito, iscriviti gratis al forum adesso »
  4. #3
    Non è collegato
    { 4568 mi piace }
    Utente d'onore+++ - L'avatar di Tullio Ts
    Località
    Trieste
    Messaggi
    38,863
    Reputazione
    100
    Infatti come dice Leonardo esiste la solidarietà tra comproprietari, citando la stessa sentenza di chiccav600;

    Cassazione Civile, Sezione II, 20 gennaio 2009 n 1382
    In caso di appartamento in condomino caduto in eredità, il debito riferito alle spese condominiali non è un debito ereditario (con conseguente automatica divisione tra i coeredi) ma un debito relativo alla comunione ed in relazione alla quale vi è la solidarieta' tra comproprietari.
    http://www.centrostudianaci.it/sente...dominiali.html

  5. #4
    Non è collegato
    { 1 mi piace }
    Nuovo utente -
    Località
    Milano
    Messaggi
    46
    Reputazione
    0
    Ok, quindi non è un debito ereditario, però ho anche letto che non c'è solidarietà tra nudo proprietario e usufruttuario o persona che gode di altro diritto reale:

    La Corte di Cassazione Civile, Sez. II, con sentenza n. 6877 del 24 marzo 2014 ha statuito, in tema di ripartizione delle spese condominiali ordinarie tra il nudo proprietario ed il titolare del diritto di usufrutto o di abitazione, che il nudo proprietario non è tenuto, nemmeno in via sussidiaria o solidale, al pagamento delle spese condominiali arretrate, che rimangono ad esclusivo carico del titolare del diritto di usufrutto o di abitazione obbligato per legge ad adempiere a tutti gli oneri relativi alla custodia, all’amministrazione ed alla manutenzione ordinaria del bene oggetto del diritto.

    Secondo questa sentenza, io dovrei pagare solo la quota di costi straordinari.

    Non ci capisco più niente!

    Significa che io dovrei pagare solo quelle staordinare, ma visto che le spese arretrate ordinarie non si ereditano, alla fine cadono in capo a me lo stesso e quindi pago tutto?

  6. #5
    Non è collegato
    { 1 mi piace }
    Nuovo utente -
    Località
    Milano
    Messaggi
    46
    Reputazione
    0
    Scusate, però forse nel mio caso è ancor più semplice.

    Il diritto d'abitazione (art. 1024) non è cedibile, e se non è cedibile non è neanche ereditabile. E se non è ereditabile il diritto, non lo sono neppure i relativi oneri che esso comporta. Giusto?

    Quindi io pagando quelle rate, non vado a compiere un atto che sarebbe legittimato a fare solo un erede. Posso pagarle tranquillamente, in teoria.

  7. #6
    Non è collegato
    { 4568 mi piace }
    Utente d'onore+++ - L'avatar di Tullio Ts
    Località
    Trieste
    Messaggi
    38,863
    Reputazione
    100
    Citazione Originariamente Scritto da chiccav600 Visualizza Messaggio
    Ok, quindi non è un debito ereditario, però ho anche letto che non c'è solidarietà tra nudo proprietario e usufruttuario o persona che gode di altro diritto reale:

    La Corte di Cassazione Civile, Sez. II, con sentenza n. 6877 del 24 marzo 2014 ha statuito, in tema di ripartizione delle spese condominiali ordinarie tra il nudo proprietario ed il titolare del diritto di usufrutto o di abitazione, che il nudo proprietario non è tenuto, nemmeno in via sussidiaria o solidale, al pagamento delle spese condominiali arretrate, che rimangono ad esclusivo carico del titolare del diritto di usufrutto o di abitazione obbligato per legge ad adempiere a tutti gli oneri relativi alla custodia, all’amministrazione ed alla manutenzione ordinaria del bene oggetto del diritto.

    Secondo questa sentenza, io dovrei pagare solo la quota di costi straordinari.

    Non ci capisco più niente!

    Significa che io dovrei pagare solo quelle staordinare, ma visto che le spese arretrate ordinarie non si ereditano, alla fine cadono in capo a me lo stesso e quindi pago tutto?
    Un conto è non essere tenuto a pagare da parte del nudo proprietario a pagare al posto dell'usufruttuario, un altro è la solidarietà, ovvero se non paga l'usufruttuario l'amministratore può richiedere il pagamento al nudo proprietario il quale, non essendo tenuto a pagare "anticipa" le spese, perchè previsto dall'art. Dacc 67 per poi rivalersi sull'usufruttuario.
    Nel tuo caso è mancato l'usufruttuario, ma ciò non toglie che l'amministratore possa procedere verso il nudo proprietario, il quale vendendo a mancare la rivalsa verso che realmente deve la spesa, purtroppo dovrà pagare al suo posto.

  8. #7
    Non è collegato
    { 3416 mi piace }
    Utente d'onore+++ Amministratore interno L'avatar di Leonardo53
    Località
    Taranto
    Messaggi
    22,813
    Reputazione
    100
    Citazione Originariamente Scritto da chiccav600 Visualizza Messaggio
    Scusate, però forse nel mio caso è ancor più semplice.

    Il diritto d'abitazione (art. 1024) non è cedibile, e se non è cedibile non è neanche ereditabile. E se non è ereditabile il diritto, non lo sono neppure i relativi oneri che esso comporta. Giusto?

    Quindi io pagando quelle rate, non vado a compiere un atto che sarebbe legittimato a fare solo un erede. Posso pagarle tranquillamente, in teoria.
    Il Codice Civile che vale per tutti dice una cosa.
    Quella sentenza che vale solo per quel caso specifico ne dice un'altra, contravvenendo a quanto disposto dal Codice Civile.

    Se l'amministratore chiede il pagamento a te in qualità di proprietario e tu paghi in quanto tale e non in quanto erede, non pregiudichi la rinuncia all'eredità per fatti concludenti.
    Se vuoi puoi anche farti scrivere una raccomandata dall'amministratore che chiede a te il pagamento in qualità di proprietario solidale.

    Se per paura di essere considerata erede non vuoi pagare e l'amministratore ti fa decreto ingiuntivo dovrai difenderti in giudizio.

  9. #8
    Non è collegato
    { 1 mi piace }
    Nuovo utente -
    Località
    Milano
    Messaggi
    46
    Reputazione
    0
    Ok, grazie a entrambi.

  10. #9
    Non è collegato
    { 3416 mi piace }
    Utente d'onore+++ Amministratore interno L'avatar di Leonardo53
    Località
    Taranto
    Messaggi
    22,813
    Reputazione
    100
    Citazione Originariamente Scritto da chiccav600 Visualizza Messaggio
    ... Chiedo perché ho rinunciato all'eredità di mio padre e devo astenermi dal compiere atti concludenti (tipo pagare i suoi debiti) per non rischiare di inficiare la mia rinuncia.
    Voglio aggiungere che c'è una netta distinzione tra CHIAMATO all'eredità e RINUNCIATARIO all'eredità.
    Il chiamato all'eredità può decidere di accettare l'eredità o rinunciarvi, entro 30 giorni dalla successione oppure entro 10 anni se non compie atti che lo legittimano proprietario.

    Se tu hai già rinunciato all'eredità con atto notarile registrato oppure con tua rinuncia davanti al Cancelliere del Tribunale, non c'è più nessun rischio che tu venga riconosciuto erede.
    peppe64 likes this.

  11. #10
    Non è collegato
    { 1 mi piace }
    Nuovo utente -
    Località
    Milano
    Messaggi
    46
    Reputazione
    0
    Ti ringrazio per l'ulteriore delucidazione.

    Il notaio mi aveva detto che la mia rinuncia poteva essere annullata da terzi che ne avessero interesse a farlo per tutto il tempo finché l'eredità non fosse stata accettata da qualcuno, in ultima battuta dallo stato, in caso di assenza totale di eredi.

    Ma magari ho capito male io! Non ci capisco un granché di queste cose.

  12. #11
    Non è collegato
    { 3416 mi piace }
    Utente d'onore+++ Amministratore interno L'avatar di Leonardo53
    Località
    Taranto
    Messaggi
    22,813
    Reputazione
    100
    Citazione Originariamente Scritto da chiccav600 Visualizza Messaggio
    Ti ringrazio per l'ulteriore delucidazione.

    Il notaio mi aveva detto che la mia rinuncia poteva essere annullata da terzi che ne avessero interesse a farlo per tutto il tempo finché l'eredità non fosse stata accettata da qualcuno, in ultima battuta dallo stato, in caso di assenza totale di eredi.

    Ma magari ho capito male io! Non ci capisco un granché di queste cose.
    Impugnare la rinuncia da parte di terzi (creditori) è un'altra storia e la tua rinuncia può essere impugnata indipendentemente dagli atti da te compiuti.
    Leggi l'articolo al link di seguito, relativamemte all'IMPUGNAZIONE DELLA RINUNCIA
    http://www.dirittierisposte.it/Sched...17833_art.aspx

  13. #12
    Non è collegato
    { 173 mi piace }
    Amministratore di condominio L'avatar di prociotta
    Località
    Forlì
    Messaggi
    2,497
    Reputazione
    60
    Citazione Originariamente Scritto da chiccav600 Visualizza Messaggio
    Ok, quindi non è un debito ereditario, però ho anche letto che non c'è solidarietà tra nudo proprietario e usufruttuario o persona che gode di altro diritto reale:

    La Corte di Cassazione Civile, Sez. II, con sentenza n. 6877 del 24 marzo 2014 ha statuito, in tema di ripartizione delle spese condominiali ordinarie tra il nudo proprietario ed il titolare del diritto di usufrutto o di abitazione, che il nudo proprietario non è tenuto, nemmeno in via sussidiaria o solidale, al pagamento delle spese condominiali arretrate, che rimangono ad esclusivo carico del titolare del diritto di usufrutto o di abitazione obbligato per legge ad adempiere a tutti gli oneri relativi alla custodia, all’amministrazione ed alla manutenzione ordinaria del bene oggetto del diritto.

    Secondo questa sentenza, io dovrei pagare solo la quota di costi straordinari.

    Non ci capisco più niente!

    Significa che io dovrei pagare solo quelle staordinare, ma visto che le spese arretrate ordinarie non si ereditano, alla fine cadono in capo a me lo stesso e quindi pago tutto?
    questa sentenza riguarda il vecchio codice,
    una delle poche cose del nuovo è che il nudo proprietario e l'usuffruttuario sono solidalmente responsabili verso il condominio

  14. #13
    Non è collegato
    { 4568 mi piace }
    Utente d'onore+++ - L'avatar di Tullio Ts
    Località
    Trieste
    Messaggi
    38,863
    Reputazione
    100
    Citazione Originariamente Scritto da prociotta Visualizza Messaggio
    questa sentenza riguarda il vecchio codice,
    una delle poche cose del nuovo è che il nudo proprietario e l'usuffruttuario sono solidalmente responsabili verso il condominio
    Scusa Prociotta, la sentenza è successiva al 18.06.13, come mai dici che è relativa al vecchio codice?

  15. #14
    Non è collegato
    { 3416 mi piace }
    Utente d'onore+++ Amministratore interno L'avatar di Leonardo53
    Località
    Taranto
    Messaggi
    22,813
    Reputazione
    100
    Citazione Originariamente Scritto da Tullio Ts Visualizza Messaggio
    Scusa Prociotta, la sentenza è successiva al 18.06.13, come mai dici che è relativa al vecchio codice?
    Forse perchè il decreto ingiuntivo è stato richiesto nel 1997 per somme riguardanti il 1993 -1194 -1995, quando non era ancora applicabile la solidarietà tra usufruttuario e nudo proprietario, non essendo l'art. 67 retroattivo.
    http://renatodisa.com/2014/04/11/corte-di-cassazione-sezione-ii-sentenza-24-marzo-2014-n-6877-tenuto-conto-della-natura-del-diritto-di-usufrutto-che-costituisce-un-diritto-reale-che-deve-essere-reso-pubblico-con-il-mezzo-della/


    prociotta likes this.

  16. #15
    Non è collegato
    { 1 mi piace }
    Nuovo utente -
    Località
    Milano
    Messaggi
    46
    Reputazione
    0
    Ottimo, grazie mille!

  17. #16
    Non è collegato
    { 173 mi piace }
    Amministratore di condominio L'avatar di prociotta
    Località
    Forlì
    Messaggi
    2,497
    Reputazione
    60
    grazie leonardo

  18. #17
    Non è collegato
    { 422 mi piace }
    Frequentatore assiduo Avvocato L'avatar di SisterOfNight
    Località
    Cuneo
    Messaggi
    1,833
    Reputazione
    41
    Citazione Originariamente Scritto da chiccav600 Visualizza Messaggio
    Ciao a tutti,
    spiego brevemente.



    Casa di mia proprietà, ereditata da mamma. Mio padre ci abitava dentro con diritto abitazione coniuge superstite..
    Ti rispondi da sola. Casa di TUA proprietà, ergo paghi
    Tuo padre manco aveva l'usufrutto, ci viveva in quanto coniuge superstite di tua madre
    da lui non hai eredito casa
    è un po' come se lui fosse stato inquilino (poco piu') le spese le paga il proprietario, cioè tu.
    Non c'entra nulla con 'eredità, e la tua rinuncia puo' essere opposta ed impugnata per altro ma non certo per questo.
    chiccav600 likes this.

+ Rispondi alla Discussione

Dello stesso argomento


  1. Buongiorno, vorrei sapere su chi deve rivalersi l'amministratore del condominio nel caso in cui ci siano degli arretrati sui canoni del...
  2. appartamento dato in fitto da 30 anni in un condominio in cui l'amministratore non ha presentato i bilanci degli ultimi 7 anni. Agli inizi del...
  3. Un condomino fantasma... recentemente mi sono accorto che uno dei condomini dove abito è deceduto qualche tempo fa senza che il parente più prossimo...
  4. Vi descrivo quanto è accaduto ad un mio amico. L'amministratore è venuto a mancare da poco, ho subito consigliato al mio amico di convocare come...