Cani grossi esterni, introdotti in giardino condominiale

  1. #1
    Non è collegato
    { 1 mi piace }
    Nuovo utente Consulente
    Località
    monza
    Messaggi
    4
    Reputazione
    0

    Angry Cani grossi esterni, introdotti in giardino condominiale

    Buongiorno a tutti, ho pubblicato messaggio qualche giorno fa ma non lo trovo.
    QUALCUNO MI PUO' AIUTARE?

    Il problema riguarda ANILAMI. Un condomino introduce nel giardino condominiale un cane esterno al nostro condominio (di parenti, credo figlio). Si tratta di un cane di grossa taglia incrociato con cane lupo. Il problema è che scava buche profonde per estrarre sassi, inoltre sono state trovate ossa di bue in giardino che attirano altri animali (topi, gatti ecc.).
    Nessun condomino possiede un cane a di fuori di me che ho un maltesino di piccola taglia che con l'autorizzazione di tutti i condomini e dell'amminstratore, posso far giocare sporadicamente in giardino (dopo aver fatto espletare i bisogni in un giretto cittadino per correttezza).
    Il mio timore è che per colpa del cane estraneo e dei danni che sta provocando, i condomini si stufino e vietino anche al mio stare in giardino, con l'aggravante che non riuscendo a vedere chi introduce il cane esterno (probabilmente lo fa a sera tardi per far fare i bisogni), la colpa ricada sul mio cagnolino.

    Il giardiniere inoltre, su sopralluogo, ha sottolineato la pericolosità dell'estrazione dei sassi in giardino da parte del cane di grossa taglia in quanto all'atto del taglio erba potrebbe senz'altro spezzare le lame del tagliaerba.

    Inoltre il fatto di abbandonare scheggie di ossa di bue nel giardino, diventa pericoloso anche per il mio maltesino che potrebbe rischiare, ingerendole, di bucare l'intestino.

    Ho fatto foto di tutto e scritto e parlato direttamente all'amministratore che sottoporrà il problema alla prossima assemblea condominiale di aprile 2017.

    Per quella data, vorrei sapere se c'è una norma di legge che vieti l'introduzione di cani esterni al condominio, nelle proprietà comuni del giardino.

    Grazie per la vostra cortese risposta.
    NG


  2. #2
    Non è collegato
    { 673 mi piace }
    Utente gold - L'avatar di Maila67
    Località
    mantova
    Messaggi
    3,596
    Reputazione
    52
    Per risponderti non esiste nessuna legge riguardo ciò che tu indichi: se il regolamento condominiale non vieta di far entrare cani nel giardino condominiale non fa differenza che questi siano o meno di proprietà dei condomini o di loro parenti o amici. Certo che se il cane è di grossa taglia non va lasciato libero ma condotto al guinzaglio per garantire la sicurezza agli altri condomini che usufruiscono del giardino ed inoltre il condomino è responsabile di eventuali danni causati dall'animale che ha in custodia

  3. #3
    Non è collegato
    { 19 mi piace }
    Frequentatore Ingegnere L'avatar di Andrea Salentino
    Località
    Treviso
    Messaggi
    244
    Reputazione
    9
    Se il cane estrae sassi dal giardino e molla ossi in giro molto probabilmente viene lasciato libero nel giardino comune, cosa non ammessa dall'ordinanza del ministero della Salute, entrata in vigore il 23 marzo 2009.

    E comunque l'articolo 1138 del Codice civile ti tutela anche da eventuali divieti al tuo cane di vivere con te in condominio.

+ Rispondi alla Discussione

Dello stesso argomento


  1. Buongiorno, vivo a Bologna in un condominio autogestito da luglio. La costruzione del condominio risale agli anni 70, e vari condomini, ormai...
  2. Dopo la riforma del Condominio Legge 220/2012 è corretto sanzionare chi viola il regolamento di Condominio che recita " fatto assoluto divieto...
  3. Buongiorno a tutti, vorrei chiedervi una informazione. Nel mio condominio all'interno c'è un piccolo prato con un paio di piante e 4 fioriere ed è...