521
70223 utenti registrati
+ Rispondi alla Discussione
Pagina 1 di 4 123 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 15 di 56

Bambino e vicini

  1. #1
    Non è collegato Nuovo utente Impiegato
    Località
    Messaggi
    17

    Bambino e vicini

    Buongiorno,

    apro l'ennesima discussione sull'argomento anche perchè il mio caso è leggermente diverso da quelli precedenti.
    Pur capendo le esigenze altrui, a causa di alcuni vicini stiamo vivendo una situazione surreale e per certi versi molto stressante.
    Mio figlio, che non ha ancora neanche 2 anni, al mattino (stiamo parlando delle 8.30) spesso gioca in terrazzo , assieme a mia moglie. Non è particolarmente rumoroso ma ci chiama quando vede uccellini o altro e il nostro terrazzo si "triangola" con altri 2 condominii, anche se distanti circa una trentina di metri. Questa vicinanza e la quiete del luogo, evidentemente fa cassa di risonanza. Bene, quando questo accade, dal condominio di fronte, dietro la sicurezza meschina degli scuri chiusi, scattano le urla di una persona che ci intima di tenere il bambino all'interno e di non farlo "gridare". Durante la giornata, anche quando siamo all'interno (la finestra però si affaccia sul terrazzo) e gioco con mio figlio dopo tante ore passate in ufficio nel tardo pomeriggio, sempre da lì provengono grida che "invitano" al silenzio o SSSST! più o meno irritati. Il bambino per quanto piccolo l'ha capito e si spaventa. Trovando vergognoso che qualcuno si permetta di zittire mio figlio mentre gioca a casa sua in orari diurni, ho avuto anche un diverbio con questa persona. Ho parlato anche con i Vigili i quali confermandomi che non sono mai intervenuti perchè un bimbo chiama la mamma o gioca in terrazza, mi hanno detto che l'unica "restrizione" è un'ordinanza che prevede di limitare i rumori dalle 23 alle 7, ma che questo difficilmente comunque si applicherebbe ad un bimbo piccolo che piange e peraltro se mai dovessero intervenire ciò accadrebbe solamente a fronte di una pluralità di lamentele. Da notare che i miei stessi condomini non si sono mai lamentati,anzi affermano di non sentirlo nemmeno!
    Dall'altro lato invece io stesso non potrei fare nulla per impedire che il vicino intimidisca mio figlio fintanto che non si arrivi alle ingiurie. Il che è frustrante.


  2. #2
    Non è collegato Frequentatore assiduo
    Messaggi
    1,160
    Ditele che se non la smette lo denunciate per aver spaventato il bambino..

  3. #3
    Non è collegato Frequentatore
    Località
    Bergamo
    Messaggi
    194
    Ciao adriaticus,
    continua a fare la tua vita da padre insieme a tuo figlio e non ascoltare i "bontemponi" di turno.
    Certo che zittire un bambino di 2 anni mentre sta giocando è proprio deprimente e meschino oltre ad essere infimo.


  4. #4
    Non è collegato Primi messaggi Manager
    Località
    Messaggi
    110
    secondo me è una questione di misura, mettiti nei panni di chi si deve sorbire gli strilli di tuo figlio. Lo so che non è semplice, ma dovresti educare tuo figlio a strillare in modo piu' contenuto eventualmente intervenendo quando ti rendi conto che sta esagerando. E' molto piu' comodo dire "sono bambini non posso mica legarli" ovvero "in casa mia faccio quello che mi pare" pero' i tuoi vicini hanno una parte di ragione, pensa che iattura per loro dopo una giornata di lavoro tornare a casa e sopportare lo strazio ... a volte basta poco per rendere i rapporti con il vicinato piu' sereni.


  5. #5
    Non è collegato Nuovo utente Impiegato
    Località
    Messaggi
    34
    Purtroppo sto vivendo una situazione molto simile, io capisco che c'è sempre qualcuno che sa educare meglio i figli degli altri, ma fin tanto che si rientra nei canoni della tolleranza non vedo perchè una persona in casa propria, per la sensibiltà uditiva così accentuata di una persona, debba modificare le proprie abitudini di vita.
    Nel mio caso si è già arrivati alle ingiurie e offese, e l'unico modo per limitare l'ingerenza di certe persone nella propria vita privata è ignorarle e se dovessero esagerare fare un esposto in questura rappresentando la situazione, in questi ultimi tempi nella giurisprudenza sta prendendo piede lo Stalking da condominio e recenti sentenze sono di conforto a situazioni come la nostra.
    Tieni duro, anche se so, che per gente non abituata a gestire conflitti, sia molto difficile, se trovi qualcosa che ci possa aiutare fammi sapere.
    Ciao


  6. #6
    Non è collegato Frequentatore
    Località
    Bergamo
    Messaggi
    194
    Scritto da miaomiao il 10 Set 2012 - 07:50:43: secondo me è una questione di misura, mettiti nei panni di chi si deve sorbire gli strilli di tuo figlio. Lo so che non è semplice, ma dovresti educare tuo figlio a strillare in modo piu' contenuto eventualmente intervenendo quando ti rendi conto che sta esagerando. E' molto piu' comodo dire "sono bambini non posso mica legarli" ovvero "in casa mia faccio quello che mi pare" pero' i tuoi vicini hanno una parte di ragione, pensa che iattura per loro dopo una giornata di lavoro tor [...]
    Ciao miaomiao,
    tu parli cosi perché probabilmente non sei genitore e la tua vita da singol o da fidanzato/a ti spinge a dire quello che pensi adesso,quando sarai genitore,vedrai come sara deprimente andare a zittire tuo figlio perché sta giocando in casa tua ma da fastidio al tuo vicino intollerante,da quando è mondo e mondo i bambini hanno l'obbligo di giocare e divertirsi e sorridere quando possono,almeno loro,sta a noi adulti capire la fase evolutiva della vita di un essere umano,se poi non riusciamo a capire neanche questo........una persona che non sa amare e voler bene ad un bambino in tenera età non sa amare il suo prossimo.


  7. #7
    Non è collegato Primi messaggi Manager
    Località
    Messaggi
    110
    Scritto da wabo il 10 Set 2012 - 10:36:19:
    Ciao miaomiao,
    tu parli cosi perché probabilmente non sei genitore e la tua vita da singol o da fidanzato/a ti spinge a dire quello che pensi adesso,quando sarai genitore,vedrai come sara deprimente andare a zittire tuo figlio perché sta giocando in casa tua ma da fastidio al tuo vicino intollerante,da quando è mondo e mondo i bambini hanno l'obbligo di giocare e divertirsi e sorridere quando possono,almeno loro,sta a noi adulti capire la fase evolutiva della vita di un essere umano,se poi no [...]
    a parte il fatto che è ininfluente ai fini della discussione il mio stato civile ( e poi si scrive SINGLE) ribadisco che si tratta di BUONA EDUCAZIONE tra vicini, non siamo nella giungla dove vale la legge del piu' forte. I bambini hanno tutti i DIRITTI di vivere felicemente la loro infanzia ma cio' non toglie che i genitori abbiano precisi DOVERI di educazione, onde evitare che crescano maleducati e indisciplinati, come purtroppo una crescente maggioranza dei ragazzi d'oggi che scontano un'educazione troppo lassista e permissiva.


  8. #8
    Non è collegato Frequentatore Impiegato
    Località
    Genova
    Messaggi
    462
    Non ci crederai, ma dire a un bambino piccolo di non fare rumore non è automatico come spegnere una lampadina.

    Detto ciò, concordo con te sul fatto che i bambini vadano educati ma non sempre in questi casi è possibile zittirli come si vorrebbe.

    Non tutti i bambini che fanno rumore sono per forza figli di genitori che li hanno mal educati, a volte sono solo vivaci e vivono a modo loro la loro piccola età.

    Dovremmo ricordarci che siamo tutti stati bambini.


  9. #9
    Non è collegato Esperto Geometra
    Località
    Italia
    Messaggi
    1,365
    Questa vicinanza e la quiete del luogo, evidentemente fa cassa di risonanza.

    bè, questo l'hai detto tu: hai già capito il problema perchè
    non eviti di portare tuo figlio in terrazza alle 8,30 di mattina?

    Magari qualcuno lavora fino a tarda notte e la mattina vuol dormire. E che tuo figlio si spaventi per uno "sssttt" non ci credo proprio

    A me pare tanto semplice lo sforzo di civiltà ...

    Giuseppina


  10. #10
    Non è collegato Esperto Geometra
    Località
    Italia
    Messaggi
    1,365
    Scritto da wabo il 10 Set 2012 - 10:36:19:
    Ciao miaomiao,
    tu parli cosi perché probabilmente non sei genitore e la tua vita da singol o da fidanzato/a ti spinge a dire quello che pensi adesso,quando sarai genitore,vedrai come sara deprimente andare a zittire tuo figlio perché sta giocando in casa tua ma da fastidio al tuo vicino intollerante,da quando è mondo e mondo i bambini hanno l'obbligo di giocare e divertirsi e sorridere quando possono,almeno loro,sta a noi adulti capire la fase evolutiva della vita di un essere umano,se poi no [...]
    questa filippica è proprio fuori luogo.

    Se i bambini hanno "l'obbligo" di giocare divertirsi e far casino, bè armatevi di pazienza (del resto sono vostri) e portateli fuori il più possibile. Ma nei parchi però, non nei cortili condominiali perchè vi fa comodo e fate meno fatica!!!

    Saluti

    Giuseppina


  11. #11
    Non è collegato Frequentatore Impiegato
    Località
    Genova
    Messaggi
    462
    Scritto da Giuseppina il 10 Set 2012 - 15:03:57:
    Se i bambini hanno "l'obbligo" di giocare divertirsi e far casino, bè armatevi di pazienza (del resto sono vostri) e portateli fuori il più possibile. Ma nei parchi però, non nei cortili condominiali perchè vi fa comodo e fate meno fatica!!!
    Su questo concordo in pieno: mio figlio ha 4 anni e può uscire in terrazzo a giocare solo dopo le 10 del mattino, non dopo cena e negli orari di riposo.
    Il problema è che comunque le persone si lamentano...



  12. #12
    Non è collegato Esperto Geometra
    Località
    Italia
    Messaggi
    1,365
    Scritto da Cosetto76 il 10 Set 2012 - 15:26:56:

    Su questo concordo in pieno: mio figlio ha 4 anni e può uscire in terrazzo a giocare solo dopo le 10 del mattino, non dopo cena e negli orari di riposo.
    Il problema è che comunque le persone si lamentano...
    vabbè, gli esagerati esistono dappertutto!

    Giuseppina


  13. #13
    Non è collegato Nuovo utente Impiegato
    Località
    Messaggi
    17
    Scritto da Giuseppina il 10 Set 2012 - 15:00:36:
    bè, questo l'hai detto tu: hai già capito il problema perchè
    non eviti di portare tuo figlio in terrazza alle 8,30 di mattina?

    Magari qualcuno lavora fino a tarda notte e la mattina vuol dormire. E che tuo figlio si spaventi per uno "sssttt" non ci credo proprio

    A me pare tanto semplice lo sforzo di civiltà ...

    Giuseppina
    Perchè non è quello il problema. Le urla arrivano anche ad altri orari diurni. E comunque perchè non dovrei farlo, visto che abbiamo la camera da letto che da sul terrazzo, e fra noi e il condominio incriminato ci sono 2 grandi giardini condominiali e una fila di alti alberi che ci separa? Dovrei forse tenere mio figlio rinchiuso in casa con le finestre chiuse con la temperatura che c'è ora perchè su 3 condominii c'è UNA singola persona che si lamenta (l'avesse fatto: invece strilla da dietro le persiane chiuse) su almeno 16 famiglie? Da notare che non c'è un altro bambino in nessuna delle 3 palazzine e sono tutti prevalentemente anziani. Quindi nessuno che torna stanco dal lavoro o deve riposare. Quello sarei io, visto che mi alzo alle 6 per andare al lavoro e quando torno alle 17.30 e mio figlio vuole giocare con me e mi chiama e ride (visto che a 21 mesi non è che strilli o parli o faccia grandi giochi) devo avere l'assillo anche dentro casa che ci sia qualcuno che si lamenti?
    Ho chiesto più volte sia al piano superiore che inferiore se sono disturbati e mi hanno risposto che non lo sentono neanche ( nell'area dove ha i giochi abbiamo anche messo le mattonelle di gomma per evitare che faccia rumore). Poi è evidente che mi è impossibile convincere nessuno che mio figlio si comporta come un normale bimbo di 21 mesi e che non grida o è particolarmente rumoroso, specialmente chi figli non ne ha. Non è che non gli si dica di parlare piano, ma bisogna ricordarsi anche l'età e il fatto che non sta facendo nulla di male. Non possiamo sgridarlo ogni volta che magari alza un pò il tono della voce, e certamente non intendo farlo a fronte della maleducazione altrui.
    Poi tu puoi credere quello che vuoi ed interpretare come ti fa comodo ciò che scrivo, ma ti assicuro che si spaventa eccome ogni volta che sente questa tizia urlare, anche perchè a quell'età sono piccoli si ma capiscono.

    La civiltà si fonda su regole e convivenza : una persona civile mi avrebbe chiamato e chiesto di rispettare il suo riposo, non si nasconde dietro l'anonimato lanciando urla. Secondo, le regole parlano molto chiaro e le ho citate nel primo messaggio: le ore riservate al riposo sono dalle 23 alle 7 del mattino. Ci si può venire incontro sulla base di un cortese vicinato ma non a fronte di comportamenti maleducati e vili. Oltretutto lo ribadisco nuovamente questo è il comportamento di UNA singola persona, che peraltro manco ha la camera da letto dal lato nostro ma la cucina e il bagno!







  14. #14
    Non è collegato Frequentatore
    Località
    Bergamo
    Messaggi
    194
    Scritto da miaomiao il 10 Set 2012 - 13:47:08:

    a parte il fatto che è ininfluente ai fini della discussione il mio stato civile ( e poi si scrive SINGLE) ribadisco che si tratta di BUONA EDUCAZIONE tra vicini, non siamo nella giungla dove vale la legge del piu' forte. I bambini hanno tutti i DIRITTI di vivere felicemente la loro infanzia ma cio' non toglie che i genitori abbiano precisi DOVERI di educazione, onde evitare che crescano maleducati e indisciplinati, come purtroppo una crescente maggioranza dei ragazzi d'oggi che scontano [...]
    Ciao,
    a parte il fatto che nessuno a concesso al figlio di adriaticus di strillare e urlare come se fosse in una giungla,e questo mi sembra che non lo stia facendo,il bambino gioca con il padre sul proprio terrazzo alle 8.30 di mattina,non alle 7,e i "signori amanti del silenzio" abitano ad una trentina di metri di distanza,in più i condomini che abitano al di sotto e al di sopra non si lamentano di nulla,se non si lamentano loro che hanno da lamentarsi quelli più lontani?
    E non sta scritto da nessuna parte,ne pediatri e neuropsichiatrici infantili lo confermano che i bambini che giocano sul terrazzo,ridono e parlano con il proprio genitore da grandi diventino maleducati e indisciplinati.
    Poi con il tempo capirai tante cose che attualmente non riesci a vedere.......


  15. #15
    Non è collegato Nuovo utente Impiegato
    Località
    Messaggi
    17
    Scritto da wabo il 10 Set 2012 - 19:36:15:
    Ciao,
    a parte il fatto che nessuno a concesso al figlio di adriaticus di strillare e urlare come se fosse in una giungla,e questo mi sembra che non lo stia facendo,il bambino gioca con il padre sul proprio terrazzo alle 8.30 di mattina,non alle 7,e i "signori amanti del silenzio" abitano ad una trentina di metri di distanza,in più i condomini che abitano al di sotto e al di sopra non si lamentano di nulla,se non si lamentano loro che hanno da lamentarsi quelli più lontani?
    E non sta [...]

    Grazie Wabo del tuo messaggio.
    Peraltro una piccola correzione: al mattino lui non è neanche che giochi in terrazzo; ci esce per vedere gli uccellini e ci chiama o ride perchè è contento, il tutto dura anche poco, non è che lo teniamo come un pappagallo in terrazzo a strillare come qualcuno pare pensare. E non urla neanche, solo parla,ride e ci chiama come può fare un nanetto della sua età.
    Giochiamo assieme dopo le 17.30 e lì - tragedia - qualche gridolino di felicità lo lancia, quando giochiamo assieme dopo quasi 10 ore che non ci vediamo.

    Aggiungo che la stessa persona ha già preso a male parole un bimbetto di 12-13 anni che abita qui vicino e che viene spesso a giocare anche nel nostro cortile (e che per inciso non mi/ci da alcuna noia visto che è educato e rispettoso) perchè colpevole di essere passato con il suo cagnolino (un pincher!) nella strada privata che porta al suo e ad altri 5 condominii.


+ Rispondi alla Discussione
Pagina 1 di 4 123 ... UltimaUltima

Dello stesso argomento


  1. Salve a tutti... Allora sono una mamma con un bambino di quasi 3 anni , abito in una palazzina dove ci abitano altre 5 famiglie senza figli ... sono...
  2. Ciao a tutti, vi chiedo un parere per una situazione che mi crea un certo disagio. Abito in un condominio e dall'estate scorsa al piano sopra al mio...
  3. Salve solo una domanda,mio figlio e' caduto su una scala condominiale esterna su pubblica via ( da accesso a diversi negozi ubicati in un palazzo e...