Arriva poca acqua all'ultimo piano....

  1. #1
    Non è collegato
    { 0 mi piace }
    Nuovo utente
    Messaggi
    8
    Reputazione
    0

    Arriva poca acqua all'ultimo piano....

    Salve a tutti...
    In nuna palazzina che amministro, di 4 piani, all'ultimo piano il condomino si lamenta in quanto gli arriva poca acqua. Ho provveduto a far portare al massimo la gittata dell'autoclave ma con scarsi risultati. Il problema maggiore è che gli altri condomini sono totalmente disinteressati al problema e..dal problema, per cui nn so a quale normativa appellarmi per poter far fare altre indagini tecniche (es verifica ostruzione tubi) in quanto non ho trovato nessuna legge in tal senso e nessuno vuole aver detti costii a suo carico.
    Come devo agire?? C'è un minimo di quantità d'acqua obbligatorio per legge? HELP...


  2. #2
    Non è collegato
    { 14 mi piace }
    Frequentatore Impiegato
    Località
    Asti
    Messaggi
    571
    Reputazione
    22
    Credo che l'unica soluzione sia eseguire delle perizie sulle tubazioni.
    Una volta trovato dove sia la causa avrete anche trovato chi dovrà pagare la perizia.


  3.  Inserisci un quesito, iscriviti gratis al forum adesso »
  4. #3
    Non è collegato
    { 208 mi piace }
    Staff Moderatore Imprenditore
    Messaggi
    5,096
    Reputazione
    0
    Aldilà di quello che stabilisce la legge credo sia lecito che ognuno possa godere in modo paritario dei servizi.

    Piuttosto che chiedere qui interpella un bravo idraulico che prima verifichi il fatto e poi suggerisca soluzioni.


  5. #4
    Non è collegato
    { 3 mi piace }
    Frequentatore Amministratore di Condominio
    Località
    Firenze
    Messaggi
    212
    Reputazione
    12
    Secondo la norma degli impianti comuni, art. 1117 del codice civile, gli impianti di distribuzione dell'acqua sono comuni fino alla diramazione dell'uso esclusivo, quindi l'ostruzione e la sua riparazione deve essere ripartita tra tutti i condomini secondo i millesimi di proprietà (art. 1123).
    La procedura che io penso sia la migliore da attuare, è la seguente:
    verificare che non vi siano problemi nell'autoclave (ma non penso sia il tuo caso, perchè se l'acqua arriva a tutti tranne che a quelli dell'ultimo piano è sinonimo che l'autoclave funziona), quindi ci sta che vi sia un'ostruzione di calcare nelle tubazioni. Problema facilmente risolvibile con l'iniezione di acido citrico nell'acqua così da rimuoverlo. La ricerca del guasto e la sua risoluzione deve essere effettuata solo da persone qualificato e specializzato per le sostanze con cui hanno a che fare e per le lavorazioni da mettere in atto.
    Se anche in questo caso non si risolve, si deve fare un ulteriore indagine, più approfondita da un tecnico o ingegnere di impianti.

    Vittorio Bocciero

  6. #5
    Non è collegato
    { 0 mi piace }
    Nuovo utente Impiantista/tecnico
    Località
    roma
    Messaggi
    10
    Reputazione
    0
    Ho lo stesso problema, non arriva l'acqua all'ultimo piano ma sono certo che non sia l'autoclave, che posso fare?

+ Rispondi alla Discussione

Dello stesso argomento


  1. Avrei bisogno un aiuto competente in quanto l'utente dell'ultimo piano lamenta una mancanza di pressione dell'acqua in concomitanza dell'uso della...
  2. Ciao a tutti, ho bisogno di un parere secondo la Cassazione civile, Sez. 2, Sentenza n. 27340 del 24/12/2009,anche le cose espressamente elencate...
  3. Salve, a mia figlia, abita al 3° piano di un condominio di 3 scale e 5 piani cad., esce poca acqua dai rubinetti, certe volte lo scaldabagno a turbo...