+ Rispondi alla Discussione
Risultati da 1 a 5 di 5

Bonifici separati per ristrutturazione condominiale detrazio

  1. #1
    Non è collegato { 0 mi piace } Nuovo utente Altra.professione 0
    Località
    Messaggi
    3

    Bonifici separati per ristrutturazione condominiale detrazio

    Buongiorno a tutti,
    sono in procinto di iniziare la ristrutturazione di parti comuni e appartamenti di un edificio che allo stato attuale è formato da 4 appartamenti, mentre a fine lavori diventerà di 5 appartamenti. Al momento il condominio non è costituito e quindi non possiede c.f.
    I miei quesiti sono:
    1)La detrazione del 36% con importo massimo dei lavori di € 48.000 per i lavori privati sarà nel complesso pari a 48.000*3 (2 appartamenti esistenti, uno in divenire)?
    2)Per quanto riguarda i lavori condominiali, dopo aver fatto il c.f. e la procedura come condominio é possibile richiedere comunque all'impresa di fatturare ai proprietari separatamente e pagare ognuno con proprio bonifico senza perdere la detrazione?
    ringrazio anticipatamente,
    Alberto


  2.  Inserisci un quesito, iscriviti gratis al forum adesso »
  3. #2
    Non è collegato { 250 mi piace } Super Moderator 240
    Località
    Brescia
    Messaggi
    20,835
    Benvenuto nel forum.

    1)La detrazione non contempla la creazione di nuove unità.
    Quindi potranno esser agevolate solo le spese di effettiva ristrutturazione,migliorative,sostitutive,ma non quelle atte alla realizzazione di nuovo cespite.

    2)NO.Se la pratica è condominiale segue l'iter condominiale,con fatture e bonifici intestati al Condominio e le cui spese saranno divise secondo i relativi criteri di riparto deliberati ed approvati dall'assemblea.


  4. #3
    Non è collegato { 0 mi piace } Nuovo utente Altra.professione 0
    Località
    Messaggi
    3
    Anzitutto ringrazio per la disponibilità,
    provo a spiegare meglio la situazione:
    1) l'unità in questione è una soffitta(3°piano)già condonata come mansarda, però risulta accatastata assieme all'appartamento sottostante (2°piano).
    Il progetto prevede di realizzare un appartamento al 2° piano ed uno sempre al 2°+ 3°piano collegato con scala interna.
    La trasformazione della soffitta in mansarda dovrebbe godere della detrazione.

    1a) se non posso detrarre le spese relative alla creazione di una nuova unità, posso eseguire i lavori nello stesso intervento e scorporare in fase di fatturazione le opere di separazione delle due unita (es: muratura delle porta di collegamento)?

    2) non avendo un amministratore di condominio e quindi neanche un c/c é possibile, dopo aver deliberato il riparto delle spese, fare i bonifici direttamente dai c/c dei proprietari?

    grazie,
    Alberto



  5. #4
    Non è collegato { 250 mi piace } Super Moderator 240
    Località
    Brescia
    Messaggi
    20,835
    1)Ti spiego.L'agevolazione ha da sempre richiesto la Comunicazione preventiva inizio lavori(ora soppressa se il decreto verrà convertito,ma è altra cosa il suo obbligo) ed in essa andavano indicati i dati catastali dell'immobile oggetto dell'intervento oppure i dati della domanda di accatastamento qualora non siano definitivi,ma non è contemplata la possibilità di agevolare lavori su unità senza identificazione catastale,quindi,da creare ex novo, che non risulta esistente al momento dell'inizio lavori.
    Questo è il tuo caso.
    Tu opererai su un immobile iniziale per crearne un altro indipendente catastalmente parlando.
    Se vuoi tentarla è altra cosa,ma per come poni la ristrutturazione,a mio giudizio,sei fuori dall'ammissione.
    Unica eventualità contemplata è la trasformazione di un C2 magazzino in unità che a fine lavori abbia identificazione abitativa.


    1a)La scorporazione dei costi sostenuti per la sola unità esistente è ammissibile.


    2)Una volta richiesto il CF del Condominio non è necessario avre un c/c intestato per effettuare i bonifici,basta recarsi allo sportello coi contanti.
    Se,al contrario,farai come proponi la pratica risulterebbe irregolare.


    Anche se mi sorge u n dubbio:la realizzazione della nuova unità la sostengono tutti?
    A me sembra essere intervento su parte esclusiva visto che appartiene all'appartamento dell'ultimo piano,o sbaglio?


  6. #5
    Non è collegato { 0 mi piace } Nuovo utente Altra.professione 0
    Località
    Messaggi
    3
    Ciao,
    forse sono stato nuovamente poco preciso, i lavori relativi alla mansarda sono privati (necessito di autorizzazione dei condomini?)
    i lavori condominiali sono relativi a tetto, cappotto, ecc.

    1a) se ho capito bene posso detrarre gli interventi di ristrutturazione del complesso appartamento2°piano+mansarda essendo questi accatastati assieme. Devo scorporare gli interventi volti alla creazione delle due unità distinte. sarebbe opportuno fare due DIA distinte e successive?

    1b) "Catastalmente parlando", dopo l'intervento di separazione, resterà in capo ad una delle due unità il diritto a detrarre le spese di ristrutturazione? (cioè una delle due unità manterrà il vecchio dato catastale?) la cosa mi preoccupa un pò anche perchè quasi sicuramente le unità verranno successivamente vendute..
    Ringrazio per la disponibilità e la pazienza..
    Alberto

+ Rispondi alla Discussione

Dello stesso argomento


  1. Buon giorno a tutti Faccio parte del club dei Separati Con la ex ho in comproprietà (50% in regime di separazione dei beni) l'appartamento dove...
  2. buonasera a tutti..... due coniugi separati. l'avvocato di lei mi scrive di chiedere il 50% delle spese di ripartizione per i lavori di straordinaria...
  3. Salve a tutti, attualmente sto amministrando il mio condominio, il cui fabbricato è oggetto tutt'ora di lavori di manutenzione relativamente a...