Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Like Tree2Ringraziamenti

Sostituzione del contatore del gas

  1. #1
    Non è collegato
    { 0 mi piace }
    Nuovo utente Impiegato
    Località
    Bari
    Messaggi
    24
    Reputazione
    0

    Sostituzione del contatore del gas

    Buongiorno a tutti, devo sostituire il contatore del gas. Mi è stato detto che è necessario l'intervento del muratore e dell'idraulico per cambiare tutte le tubature interne altrimenti non è possibile fare la sostituzione. A qualcuno è capitata una cosa del genere? Non è sufficiente aggiungere un raccordo tra tali tubature ed il nuovo contatore senza rompere tutti i muri? Preciso che mio contatore si trova nell'entrata della casa e non mi risulta che gli altri condomini abbiano fatto un lavoro del genere. Grazie mille per le risposte.


  2. #2
    Non è collegato
    { 413 mi piace }
    Utente gold
    Messaggi
    4,790
    Reputazione
    74
    Ciao, oggi le tubazioni conduttrici di gas metano devono, nel rispetto della SICUREZZA, essere installate dalla Società erogatrice del gas solo, esclusivamente all’esterno degli edifici, quindi non capisco come possano passare all'interno del tuo appartamento ed è un compito ed una spesa che spetta al proprietario e non ad un inquilino .

  3.  Inserisci un quesito, iscriviti gratis al forum adesso »
  4. #3
    Non è collegato
    { 503 mi piace }
    Utente gold - L'avatar di Mosquiton
    Località
    Roma
    Messaggi
    4,032
    Reputazione
    50
    Il contatore del gas può cambiarlo SOLO il gestore.

    Il proprietario di un appartamento può cambiare solo le tubature all'interno dell'appartamento (quelle dopo il contatore), per esempio, se rifà la cucina!!!
    Ultima modifica di Mosquiton; 23-12-2017 alle 15:12

  5. #4
    Non è collegato
    { 413 mi piace }
    Utente gold
    Messaggi
    4,790
    Reputazione
    74
    Citazione Originariamente Scritto da Mosquiton Visualizza Messaggio
    Il contatore del gas può cambiarlo SOLO il gestore.

    Il proprietario di un appartamento può cambiare solo le tubature all'interno dell'appartamento (quelle dopo il contatore), per esempio, se rifà la cucina!!!
    ...ovvio ma le spese di questa operazione spettano al proprietario e io mi riferivo a quelle, infatti non ho scritto che lo sostituisce il proprietario, ho scritto che i costi sono a carico del proprietario.

  6. #5
    Non è collegato
    { 503 mi piace }
    Utente gold - L'avatar di Mosquiton
    Località
    Roma
    Messaggi
    4,032
    Reputazione
    50
    Citazione Originariamente Scritto da brico Visualizza Messaggio
    ...ovvio ma le spese di questa operazione spettano al proprietario e io mi riferivo a quelle, infatti non ho scritto che lo sostituisce il proprietario, ho scritto che i costi sono a carico del proprietario.
    Assolutamente NO... i costi sono a carico del gestore!!!

    Per info, vedi qui:
    http://www.qualenergia.it/articoli/2...-sapere-utente

    In particolare:
    "L’intervento dura al massino due ore e comporta la sospensione dell’erogazione del gas per il tempo necessario ad operare in sicurezza. L'intestatario del contratto, oppure un suo delegato, deve necessariamente essere presente per firmare la modulistica prevista e ripristinare il gas con tempestività.

    Il personale che effettuerà l’intervento sarà sempre munito di un tesserino di riconoscimento con l’indicazione della società per cui opera e non chiederà mai né di visionare precedenti bollette del gas né di essere remunerato.

    L'intervento per installare il nuovo contatore non ha alcun costo per l'utente quindi bisogna fare attenzione ad eventuali soggetti che, spacciandosi per tecnici del gas, chiedono soldi o cercano di “trafugare” i dati personali presenti sulla bolletta per attivare al malcapitato di turno qualche fornitura non richiesta.
    "
    Ultima modifica di Mosquiton; 23-12-2017 alle 18:51

  7. #6
    Non è collegato
    { 0 mi piace }
    Nuovo utente Impiegato
    Località
    Bari
    Messaggi
    24
    Reputazione
    0
    Buongiorno Mosquiton e buongiorno Brico, grazie per la risposta, ma di ciò ne ero già a conoscenza. Il problema è che il tecnico del gas che è venuto per fare la sostituzione, dopo appuntamento, si è rifiutato di farla perchè mi ha detto che il contatore è datato ed ha le tubazioni interne di piombo che non vanno bene per poterle collegare col nuovo contatore e che dovrei chiamare un idraulico, non perchè ci sono dei danni da riparare ma per far sostituire quei tubi di piombo con i tubi di acciaio per collegarli col nuovo contatore che ha dimensioni più piccole, A me sembra assurdo tutto questo lavoro, potrebbe bastare semplicemente un raccordo fornito dall'italgas stesso? Il tecnico del gas mi ha fatto una richiesta assurda ? Io non ho mai sentito cose del genere, nessuno che io sappia, mai dovuto rompere tutti i muri interni per sostituire un contatore senza doverlo spostare.

  8. #7
    Non è collegato
    { 503 mi piace }
    Utente gold - L'avatar di Mosquiton
    Località
    Roma
    Messaggi
    4,032
    Reputazione
    50
    Citazione Originariamente Scritto da Ashley Visualizza Messaggio
    Buongiorno Mosquiton e buongiorno Brico, grazie per la risposta, ma di ciò ne ero già a conoscenza. Il problema è che il tecnico del gas che è venuto per fare la sostituzione, dopo appuntamento, si è rifiutato di farla perchè mi ha detto che il contatore è datato ed ha le tubazioni interne di piombo che non vanno bene per poterle collegare col nuovo contatore e che dovrei chiamare un idraulico, non perchè ci sono dei danni da riparare ma per far sostituire quei tubi di piombo con i tubi di acciaio per collegarli col nuovo contatore che ha dimensioni più piccole, A me sembra assurdo tutto questo lavoro, potrebbe bastare semplicemente un raccordo fornito dall'italgas stesso? Il tecnico del gas mi ha fatto una richiesta assurda ? Io non ho mai sentito cose del genere, nessuno che io sappia, mai dovuto rompere tutti i muri interni per sostituire un contatore senza doverlo spostare.
    Si, ha fatto una richiesta assurda.

    Anche a Roma ci sono casi in cui non hanno potuto cambiare il contatore perché era datato e c'erano delle valvole vecchie non a norma, ma tornano con tutti gli strumenti adatti per sostituire prima le valvole e poi il contatore.

    Tutta l'operazione è a carico del gestore!

    Tra l'altro, il singolo utente non può manomettere il contatore e può anche essere denunciato se lo tocca .
    Ultima modifica di Mosquiton; 24-12-2017 alle 15:16
    brico likes this.

  9. #8
    Non è collegato
    { 0 mi piace }
    Nuovo utente Impiegato
    Località
    Bari
    Messaggi
    24
    Reputazione
    0
    Esatto, è quello che penso anch'io. Ha dei consigli da darmi in proposito? Grazie ancora per la risposta.

  10. #9
     E' online
    { 163 mi piace }
    Frequentatore assiduo Docente
    Località
    Reggio E.
    Messaggi
    1,796
    Reputazione
    36
    In occasione del cambio del contatore del gas, il gestore spesso chiede che sia messo a norma anche l'impianto a valle del contatore stesso, particolarmente se questo risulta palesemente difforme dalle vigenti norme di sicurezza e mi sembra che sia il caso della situazione segnalata (si parla della presenza di tubi di piombo, non più usati da decenni...). Ovviamente l'impianto a valle del contatore è di proprietà del privato. Adesso sono in via di sostituzione tutti i contatori meccanici con nuovi contatori elettronici con telelettura wireless (nella mia via è già stato fatto). L'ente gestore, come detto fin dal primo intervento, non chiede un pagamento per la sostituzione del contatore ma chiede che sia messo a norma l'impianto a valle dello stesso e il costo è a carico del proprietario.
    Mosquiton likes this.

  11. #10
    Non è collegato
    { 503 mi piace }
    Utente gold - L'avatar di Mosquiton
    Località
    Roma
    Messaggi
    4,032
    Reputazione
    50
    Citazione Originariamente Scritto da Ashley Visualizza Messaggio
    Esatto, è quello che penso anch'io. Ha dei consigli da darmi in proposito? Grazie ancora per la risposta.
    Il consiglio è di assicurarti che il tuo impianto interno (a valle del contatore) sia a norma.

    E' chiaro che se non è a norma, la spesa per metterlo a norma è a carico del proprietario.

    Dopodiché, tutto ciò che riguarda la parte a monte del contatore e la sua sostituzione (comprese eventuali valvole e raccordi) è interamente a carico del gestore.


  12. #11
    Non è collegato
    { 0 mi piace }
    Nuovo utente Impiegato
    Località
    Bari
    Messaggi
    24
    Reputazione
    0
    Si certo, ma in che modo io mi assicuro che il mio impianto interno sia a norma. So solo che nessuno del mio condominio ha dovuto far fare un lavoro del genere anche se ha cambiato il contatore molti anni prima. Cosa cambia avere i tubi in piombo o in acciaio, l'importante è che funzioni tutto correttamente e che non ci siano perdite. In fondo la maggior parte degli appartamenti anni 60 sono fatte così, penso, no?

  13. #12
     E' online
    { 163 mi piace }
    Frequentatore assiduo Docente
    Località
    Reggio E.
    Messaggi
    1,796
    Reputazione
    36
    Lo dici tu stesso: "...anche se ha cambiato il contatore molti anni prima...".
    Anni fa, le norme di sicurezza non erano così stringenti come lo sono adesso e all'ente gestore interessava relativamente quello che c'era a valle del contatore. Adesso no, le cose sono cambiate (e aggiungo: per fortuna, la sicurezza non ha prezzo). Ogni qualvolta si mette mano ad un impianto (gas o elettricità) occorre che, dopo le modifiche, esso sia dotato di certificazione che ne attesti la rispondenza alle norme attuali, non a quelle vigenti al momento della sua realizzazione.

  14. #13
    Non è collegato
    { 503 mi piace }
    Utente gold - L'avatar di Mosquiton
    Località
    Roma
    Messaggi
    4,032
    Reputazione
    50
    Citazione Originariamente Scritto da Ashley Visualizza Messaggio
    Si certo, ma in che modo io mi assicuro che il mio impianto interno sia a norma.
    Semplice... chiami un idraulico che ti controlla l'impianto.

    Se non lo è, lo mette a norma e ti rilascia la certificazione.

  15. #14
    Non è collegato
    { 0 mi piace }
    Nuovo utente Impiegato
    Località
    Bari
    Messaggi
    24
    Reputazione
    0
    Buongiorno, quindi se ho capito bene, per sostituire il contatore originale anni 60 con quello nuovo è necessario assicurarsi che le tubazioni interne (a valle del contatore) siano a norma e di questa operazione se ne deve occupare un idraulico, a spese mie, e non un tecnico del gas, il quale avrà la responsabilità di rilasciarmi un certificato di conformità. Poi chiaramente se sarà necessario rompere i muri per rifare l'impianto, dovrò chiamare anche il muratore sempre a spese mie. Mentre chi ha già sostituito il contatore, diciamo circa 10/15 anni fa, come i miei vicini di casa, può tenersi tranquillamente le tubazioni in piombo perchè in quegli anni le normative lo permettevano e quindi va bene così non devono più fare alcuna modifica. Mi pare veramente assurdo ! Sarei l'unica del condominio ad essere in completa sicurezza, giusto?

  16. #15
    Non è collegato
    { 891 mi piace }
    Utente gold Amministratore di condominio L'avatar di bilbetto
    Località
    Roma
    Messaggi
    4,058
    Reputazione
    46
    Ebbene sí è così. Ahimè. Comunque potresti far passare la nuova tubazione sul muro senza essere obbligata a rompere tutto.

  17. #16
    Non è collegato
    { 413 mi piace }
    Utente gold
    Messaggi
    4,790
    Reputazione
    74
    Citazione Originariamente Scritto da Mosquiton Visualizza Messaggio
    Assolutamente NO... i costi sono a carico del gestore!!!

    Per info, vedi qui:
    http://www.qualenergia.it/articoli/2...-sapere-utente

    In particolare:
    "L’intervento dura al massino due ore e comporta la sospensione dell’erogazione del gas per il tempo necessario ad operare in sicurezza. L'intestatario del contratto, oppure un suo delegato, deve necessariamente essere presente per firmare la modulistica prevista e ripristinare il gas con tempestività.

    Il personale che effettuerà l’intervento sarà sempre munito di un tesserino di riconoscimento con l’indicazione della società per cui opera e non chiederà mai né di visionare precedenti bollette del gas né di essere remunerato.

    L'intervento per installare il nuovo contatore non ha alcun costo per l'utente quindi bisogna fare attenzione ad eventuali soggetti che, spacciandosi per tecnici del gas, chiedono soldi o cercano di “trafugare” i dati personali presenti sulla bolletta per attivare al malcapitato di turno qualche fornitura non richiesta.
    "
    Ciao, è vero hai ragione, il contatore da sostituire spetta all'ente erogatore e la messa a norma al proprietario.

  18. #17
    Non è collegato
    { 0 mi piace }
    Nuovo utente Impiegato
    Località
    Bari
    Messaggi
    24
    Reputazione
    0
    Ok! Ringrazio tutti coloro che hanno risposto gentilmente al mio quesito dandomi dei chiarimenti a riguardo. Avrei ancora una domanda: io ho la facolta' o l' obbligo di adeguare l'impianto alla normativa attuale, considerando che le norme cambiano di continuo e tenendo presente che le mie tubazioni non sono danneggiate, non hanno perdite e non dovrebbero in tal modo essere un pericolo per nessuno? In pratica posso rifiutare di farmi fare tutto il lavoro sopra indicato e lasciare le cose come stanno tenendomi il mio contatore?

+ Rispondi alla Discussione
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Dello stesso argomento


  1. Buongiorno. Quando si sostituisce il contatore in oggetto, è sufficiente fare alcune foto in fase di sostituzione e conservare quello vecchio oltre...
  2. Salve a tutti, sono nuovo del forum, vorrei che mi chiariste se le spese per la sostituzione del contatore di sottrazione dell'acqua ormai vecchio e...
  3. Buon giorno a tutti. Abito in una casa in affitto, si è rotto il contatore dell'acqua, a chi spetta la sostituzione?.
  4. Il mio condominio è fornito di un impianto centralizzato per l'acqua calda il cui consumo avviene determinato dal contatore presente in ogni singolo...